Da Free Radical arriva Haze

Da Free Radical arriva Haze

Con il rilacio del line-up E3, Ubisoft aveva svelato l'esistenza di un nuovo progetto affidato a Free Radical. Adesso ne sappiamo di più.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:42 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Ubisoft e Free Radical hanno annunciato ufficialmente lo sviluppo di Haze, ovvero il gioco che era rimasto incognito nel momento del rilascio del line-up del produttore francese. Haze sarà rilasciato su PlayStation 3, XBox 360 e PC nei primi mesi del 2007.

Ambientato in un futuro ipotetico collocato a 25 anni da oggi, il gioco vede protagonista un certo Jack Carpenter. Il nostro alter ego sarà un militare super-addestrato facente parte della squadra specializzata chiamata Mantel army. Questa è dotata di armi e veicoli futuristici, così come di futuristici marchingegni volti al ripristino della salute dei soldati.

Il gioco inizia in una nazione del Sud America in preda alla guerra: una fazione ribelle, conosciuta come The Promise Hand, ha infatti destabilizzato l'ordine. Saranno incluse modalità multiplayer e l'ormai immancabile co-op.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor11 Maggio 2006, 10:46 #1
mmm.... cos'è, Syndicate 3? (magari! )
fritzen11 Maggio 2006, 10:46 #2
sarà la mia idea, ma ultimamente i giochi sono tutti uguali.
imayoda11 Maggio 2006, 10:59 #3
Syndicate! Syndicate? Mi commuovo se nominate quelle glorie...
liviux11 Maggio 2006, 12:53 #4
Il gioco inizia in una nazione del Sud America in preda alla guerra: una fazione ribelle, conosciuta come The Promise Hand, ha infatti destabilizzato l'ordine.

Quale ordine? Imposto da chi? A chi si ribellano? E siamo sicuri che non facciano bene a ribellarsi? Non è che il governo locale sia solo un fantoccio nelle mani delle multinazionali? Parlando di Sud America, vengono i brividi pensando ai precedenti del mondo reale...
Ok, scusate, pur non essendo del tutto serio la sto buttando in politica. Era solo per dire che le trame di certi giochi di guerra, soprattutto quando pretendono di avere un certo spessore, a volte sono di una superficialità agghiacciante. Tanto da interrogarsi su quale sia la disposizione di spirito di un ventenne cresciuto a videogiochi mandato in guerra in un paese di cui non sa nulla, ma che somiglia a certi scenari nei quali doveva solo sparare a tutti quelli che avevano uno straccio sulla testa...
SilverLian11 Maggio 2006, 13:04 #5
rivoglio la bullfrog -.-
magilvia11 Maggio 2006, 13:09 #6
Tanto da interrogarsi su quale sia la disposizione di spirito di un ventenne cresciuto a videogiochi mandato in guerra in un paese di cui non sa nulla, ma che somiglia a certi scenari nei quali doveva solo sparare a tutti quelli che avevano uno straccio sulla testa...

Infatti è proprio questo che si vuole ottenere. Gente che non si interroga sui perchè ma che fa quello che gli dicono e basta.
Paganetor11 Maggio 2006, 14:04 #7
Originariamente inviato da: SilverLian]rivoglio la bullfrog -.-[/QUOTE]


quoto!

anzi aspè
rivoglio la bullfrog -.-


Originariamente inviato da: SilverLian
rivoglio la bullfrog -.-


Originariamente inviato da: SilverLian
rivoglio la bullfrog -.-


non ti quoterò mai abbastanza!
sari11 Maggio 2006, 14:05 #8
Originariamente inviato da: fritzen
sarà la mia idea, ma ultimamente i giochi sono tutti uguali.


Concordo, tanta bella grafica ma innovazione prossima allo zero.
Octane11 Maggio 2006, 21:36 #9
Originariamente inviato da: SilverLian
rivoglio la bullfrog -.-


Mi aggiungo anch'io..

Mi sono trovato ad installare dosbox per poterci giocare ancora..
Supernatural12 Maggio 2006, 02:38 #10

Finalmente un gioco contro la guerra..


Ho visto il trailer in HD. Impressionante.

Kojima con MGS4 non sembra più essere l'unico game designer che esprime dei temi veri, importanti, nei propri giochi. Questi della radical sembrano aver creato un gioco che attacca la politica militarista USA più dello stesso Kojima (che in MGS4 ci va giù forte...).

Purtroppo essendo cresciutello (33 anni) i giochi mi interessano sempre di più solo se hanno qualcosa da dire.

Io comunque terrei d'occhio anche quel filosofo di designer della Quantic Dream, che dopo Fahrenheit sta sfornando un altro capolavoro:
http://www.quanticdream.com/downloa...CASTING_AVI.zip

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^