Crytek considera Kickstarter per TimeSplitters

Crytek considera Kickstarter per TimeSplitters

Crytek ha acquisito i diritti per lo sviluppo di un nuovo gioco della serie TimeSplitters nel 2009, ma non riesce a trovare un produttore disposto a finanziare il progetto.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:31 nel canale Videogames
 

Alcuni recenti commenti fatti dal CEO di Crytek, Cevat Yerli, a proposito del nuovo TimeSplitters hanno riacceso le speranze dei fan della serie, che hanno lanciato una petizione per incoraggiare Crytek a ricorrere al finanziamento dai giocatori stessi tramite Kickstarter per reperire i fondi necessari allo sviluppo di TimeSplitters 4.

TimeSplitters

Yerli ha ammesso che la sua società ha considerato l'opportunità di lanciare una richiesta di finanziamento tramite Kickstarter, ma l'idea è stata poi accantonata perché chiedere soldi ai giocatori potrebbe essere giudicato negativamente se chi li richiede è una software house popolare come Crytek. "Se qualcuno lo volesse veramente, però...", concludeva Yerli. "Quanto è grande la community di TimeSplitters? Fate in modo che possiamo sentirvi", scriveva lo stesso Yerli sul suo profilo Twitter.

Le parole di Yerli lasciano aperto più di uno spiraglio, e infatti i fan hanno creato una pagina Facebook per TimeSplitters attraverso la quale chiedono proprio il lancio di una campagna Kickstarter per un ipotetico nuovo gioco della serie ora in mano di Crytek. Nel momento in cui scrivo la pagina conta quasi 5 mila contatti, ma l'obiettivo di coloro che l'hanno creata è di raggiungere le 100 mila adesioni.

Qualche settimana fa gli sviluppatori originali di TimeSplitters, ovvero Free Radical, rivelavano che nessuno si è interessato all'acquisizione dei diritti di Timesplitters 4, rendendo pubbliche le difficoltà a reperire un produttore per il gioco.

Il primo TimeSplitters è stato rilasciato nel 2000 nel formato PlayStation 2. Si tratta di uno sparatutto un prima persona basato su un viaggio nel tempo suddiviso in vari livelli che vanno dal 1935 al 2035. I TimeSplitters sono i nemici; vantano di particolari abilità come l'invisibilità, la capacità di scagliare fulmini e di attaccare con gli arti inferiori.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS18 Giugno 2012, 17:59 #1
Ma non li hanno abbastanza soldi di loro?

Mah, comunque meglio Kickstarter di EA.
bodomTerror18 Giugno 2012, 18:09 #2
Fail! il kickstarter serve per chi non ha fondi..ma guarda un pò che tirchiaggine.
zuLunis18 Giugno 2012, 18:38 #3
E' il colmo, devono raccogliere adesioni affinchè si prendano i soldi dei giocatori!

E' come dire, VI PREGO CRYTEK, PRENDETEVI I NOSTRI SOLDI PER FARE UN GIOCO ANCHE SE I FONDI LI AVETE GIA'!!
II ARROWS18 Giugno 2012, 19:15 #4
Guardate che poi i soldi dovete darglieli lo stesso...

E poi dove sta scritto che è per chi non ha i soldi? È richiesto da qualche parte sul sito?
egounix18 Giugno 2012, 19:57 #5
meglio così
magari danno visibilità a kick e magari aumentano i finanziamenti verso gli altri progetti
Yakkuz18 Giugno 2012, 20:05 #6
Crytek è confusa.

Negli ultimi mesi se n'è uscita con una serie di dichiarazioni opinabili, ritrattate o in contrasto tra di loro.

Kickstarter per il momento è un ottima cosa, ma c'è da dire che sebbene adesso "sia di moda" non abbiamo ancora visto nessuno di questi giochi "finanziati" dagli utenti.
E' un po' un salto nel buio.
Raghnar-The coWolf-18 Giugno 2012, 20:15 #7
Utilità pratica di un kickstarter? Fare beneficienza a chi vuoi, come vuoi.

Fare beneficienza a una società milionaria? WTF Guys?! O_O

Mi chiedo quale invasato possa finanziare un progetto di una società grossa che ha tutti i soldi per autofinanziarsi considerando che poi dovrà COMUNQUE pagare persino per giocare a quello che ha finanziato! O_o

Senza considerare che è Crytek: una società specializzata in Tech Demo giocabili...

Vogliono fondi? Si vendano in borsa... Poi non si mettano a piangere dando colpa alla pirateria quando rilasciano uno schifo di videogame.
kelendil18 Giugno 2012, 21:44 #8
Magari vogliono solo vedere quanti giocatori sono interessati al gioco per stabilire se ne vale la candela, non è detto che usino kickstarter dopo essersi accertati dell'interesse del pubblico...
MiKeLezZ18 Giugno 2012, 21:58 #9
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
Utilità pratica di un kickstarter? Fare beneficienza a chi vuoi, come vuoi.

Fare beneficienza a una società milionaria? WTF Guys?! O_O

Mi chiedo quale invasato possa finanziare un progetto di una società grossa che ha tutti i soldi per autofinanziarsi considerando che poi dovrà COMUNQUE pagare persino per giocare a quello che ha finanziato! O_o

Senza considerare che è Crytek: una società specializzata in Tech Demo giocabili...

Vogliono fondi? Si vendano in borsa... Poi non si mettano a piangere dando colpa alla pirateria quando rilasciano uno schifo di videogame.
Kickstarter non "fa beneficenza". Tu effettivamente compri il bene. Poi "il bene" può anche essere "beneficenza", ma in casi come questi si tratta, più semplicemente, di una copia, oppure una copia autografata, oppure ancora una collector's (del gioco).
Sì, che una azienda multimilionaria utilizzi kickstarter per autofinanziarsi il gioco è "barare" e prendere un po' per i fondelli i clienti... ma fino a che questi non sviluppino una certa "morale" (cioè capiscano da soli che è sbagliato, e quindi non la finanziano) non ci si può fare nulla - fa bene quindi a provarci.
rb120518 Giugno 2012, 23:55 #10
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Tu effettivamente compri il bene. Poi "il bene" può anche essere "beneficenza"


La prossima volta che passo l'eurino al senegalese fuori dal supermercato vicino a casa mia gli chiederò se può rilasciarmi fattura d'acquisto

Si scherza, quello che dico è che l'aspetto primario di kickstarter è il finanziamento, non il gift eventualmente associato al finanziamento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^