Crytek cede Homefront a Koch Media

Crytek cede Homefront a Koch Media

Anche la filiale americana di Crytek è stata ridimensionata, e il progetto HUNT Horrors of the Gilded Age riportato in Germania.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:31 nel canale Videogames
 

Koch Media, insieme alla sua publishing label Deep Silver, ha annunciato di aver acquisito il brand Homefront e tutti i relativi assets da Crytek. Questo include Homefront The Revolution che è stato annunciato il 2 giugno 2014. Lo sviluppo verrà portato avanti dal Deep Silver Dambuster Studios, di recente fondazione, con sede a Nottingham.

Homefront The Revolution

È quanto si legge nel comunicato diramato dal produttore con sede a Monaco di Baviera. Non è chiaro quale possa essere il destino di Crytek UK, che aveva annunciato il progetto Homefront The Revolution come progetto di riferimento per Crytek. L'unica cosa certa è che il precedente project lead, Hasit Zala, continuerà a dirigere il progetto per il nuovo studio di Deep Silver. Il tutto si iscrive, ovviamente, all'interno del discorso relativo alle difficoltà finanziarie del gruppo con sede centrale a Francoforte.

"Così come l'industria dei videogiochi nel suo complesso, Crytek si trova in una fase di transizione. La nostra evoluzione da studio di sviluppo tradizionale a publisher online ci ha richiesto una rifocalizzazione delle risorse. Tutto questo ci ha indotto ad aumentare il capitale a disposizione", ha fatto sapere Crytek nei giorni scorsi con un comunicato ufficiale che ha fatto finalmente chiarezza sulla sua salute finanziaria, dopo settimane di indiscrezioni perlopiù smentite dalla società tedesca.

"Siamo entusiasti di vedere un’altra grande IP che si unisce all'universo Deep Silver", dichiara invece il Dott. Klemens Kundratitz per Koch Media. "Crediamo fortemente nel potenziale di Homefront The Revolution e abbiamo grande fiducia nel nostro nuovo team per continuare il percorso che abbiamo intrapreso in questi ultimi anni."

Il Deep Silver Dambuster Studios è il terzo studio di sviluppo all’interno del Gruppo Koch Media, che si unisce a Deep Silver Volition e Deep Silver Fishlabs. Koch Media, di cui Deep Silver fa parte, possiede inoltre altre due IP, come Homefront, precedentemente di competenza di THQ, ovvero Metro e Saints Row.

Il ridimensionamento di Crytek e dei suoi asset riguarda anche lo studio americano della compagnia, che stava sviluppando HUNT Horrors of the Gilded Age. Secondo quanto si apprende, il progetto è stato riportato a Francoforte, mentre Crytek USA si limiterà a fornire supporto sulla tecnologia CryEngine nel Nord America, con una forte riallocazione dei dipendenti verso la Germania. Questo studio nasceva dalle ceneri di Vigil, la software house responsabile della serie Darksiders, acquisita da Crytek in seguito al fallimento di THQ nel 2013.

Per i dettagli su Homefront The Revolution cliccate qui.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
moicano6801 Agosto 2014, 15:44 #1
strafelice che i fratellu yerly falliscano.se la son cercata, svendendosi a EA e alle console..contento che Deep silver salvi Homefront e venga sviluppato da altri...ha salvato anche quel capolavoro di metro last light e tante ip valide e non l'ennesima merda alla crysis, solo grafica e niente storia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^