CryEngine gratuito per le università britanniche

CryEngine gratuito per le università britanniche

Crytek rinnova il suo impegno nel campo dell'educazione mettendo la sua tecnologia a disposizione in via gratuita per le università del Regno Unito.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:30 nel canale Videogames
 

CryEngine gratuito nelle università del Regno Unito. Gli studenti potranno accedere liberamente alla tecnologia per impararne la tecnica di base e per capire come si opera in campo professionale ad alto livello.

"Le università hanno il compito di promuovere la creatività e di consegnare all'industria professionisti con tante idee, e che abbiano contemporaneamente un'esperienza sul campo in modo da capire che limitazioni ci sono nello sviluppo del software", dice Karl Hilton, managing director di Crytek UK. "Purtroppo ci sono troppi programmatori che escono dalle università ma che non hanno coscienza di cosa voglia dire programmare un videogioco".

"Più sono coinvolti nella programmazione e maggiore accesso si dà loro agli strumenti, e più avanzato sarà il loro livello di preparazione. Stiamo valutando insieme alle università come utilizzare nel campo educativo i nostri strumenti. Sarà un'opportunità di apprendimento per gli studenti, ma anche per noi. Per gli studenti è anche un'occasione per entrare in contatto con i professionisti che operano nel settore".

Inizialmente demo tecnologico per Nvidia, CryEngine è diventato ben presto una piattaforma tecnologica indipendente che è stata alla base di videogiochi importanti come Far Cry, rilasciato nel marzo del 2004, e dei titoli della serie Far Cry Instincts, oltre che del MMORPG Aion: Tower of Eternity, sviluppato da NCsoft. Attualmente la tecnologia è di proprietà di Crytek ed Electronic Arts e ha subìto due evoluzioni significative, CryEngine 2 (Crysis) e CryEngine 3 (Crysis 2), fino a diventare il punto di riferimento nel campo dei motori grafici.

62 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
abbathrulez10 Settembre 2009, 17:40 #1
beati loro xD
Eraser|8510 Settembre 2009, 17:55 #2
ancora una volta si mette in evidenza l'assoluta arretratezza culturale dei nostri piani di studi.. invece di farci sbattere i ma**ni alla specialistica su CAZZATE pensassero a fare qualche corso UTILE tipo questo.. dio bo... -_-"
sierrodc10 Settembre 2009, 18:17 #3
@Eraser:

Qui per ora non credo si parli di piani di studi, solo di software gratuito. Al politecnico esiste MSDNAA di microsoft (e credo in molte altre università.
Insegnare una cosa del genere vorrebbe dire prendere un professore nuovo ed eliminarne uno vecchio, oppure insegnare al professore (cosa che mi pare molto inverosimile) a programmare videogame; credo che i più propensi a farlo possano essere i dottorandi di computer vision, ma gli altri non credo proprio.

Al polimi c'è stato di recente una conferenza con quelli di NVIDIA che parlavano di CUDA, comunque si rimane allo stato di conferenza, niente di più.

E di certo se all'università rilasciassero i sorgenti di cryengine non so quanti andrebbero a guardarseli senza nulla in cambio (=crediti).
PGI-Bis10 Settembre 2009, 18:24 #4
"Le università hanno il compito di promuovere la creatività e di consegnare all'industria professionisti con tante idee"

Se il compito dell'università fosse veramente "consegnare all'industria professionisti con tante idee" tanto varrebbe metterci in fila davanti a un burrone e buttarci tutti quanti di sotto perchè come specie avremmo veramente fatto il nostro tempo.
lowenz10 Settembre 2009, 18:24 #5
Non c'è solo la conferenza, ci sono anche dottorandi che se ne occupano
E in teoria avrei dovuto esserci pure io, se non fossi così pigro da essermi messo in pausa dal 2005

Cmq me lo ricordo bene il vecchio demo del 2002 del CryEngine, quando ancora si chiamava X-Isle ed era ottimo per testare le GeForce 2
ciccio er meglio10 Settembre 2009, 18:28 #6
Originariamente inviato da: Eraser|85
ancora una volta si mette in evidenza l'assoluta arretratezza culturale dei nostri piani di studi.. invece di farci sbattere i ma**ni alla specialistica su CAZZATE pensassero a fare qualche corso UTILE tipo questo.. dio bo... -_-"


quotone!

assurdo che alla specialistica di telecumunicazioni debba studiare fisica3!
The3DProgrammer10 Settembre 2009, 18:32 #7
quindi tu in una laurea specialistica in ing delle telecomunicazioni vorresti studiare il cryengine?

mi sa tanto che hai sbagliato indirizzo
mjordan10 Settembre 2009, 18:32 #8
C'è anche da dire che gli esami "prodotto" servono a poco. Già nelle università le nozioni di computer grafica sono assolutamente insufficienti, estremamente teoriche, poco implementative. Sicuramente strumenti del genere aiutano ad organizzare un bel corso di laboratorio, ma finchè le basi latitano e la computer grafica si continua a studiare nel modo odierno, non c'è toolkit che colmi tali lacune. C'è poi da dire che le parti interessanti della computer grafica realtime sono proprio implementate da motori come questo. Per me sarebbe piu' interessante leggere quel codice che non usare le API biecamente per creare "un prodotto".

Comunque l'iniziativa di Crytek è sicuramente interessante ma temo che piu' che gli studenti dovrebbero educare il corpo docenti.

Ora non so come sono messe le università inglesi rispetto alle nostre, sicuramente sono decisamente meglio. Del resto la ci sta Oxford e Princeton, noi teniamo la Bocconi, che a parte il nome, si fanno gli esami pagando...
ciccio er meglio10 Settembre 2009, 18:48 #9
Originariamente inviato da: The3DProgrammer
quindi tu in una laurea specialistica in ing delle telecomunicazioni vorresti studiare il cryengine?

mi sa tanto che hai sbagliato indirizzo


no, ma neanche fisica3 caxxo!
mjordan10 Settembre 2009, 19:08 #10
Originariamente inviato da: ciccio er meglio
no, ma neanche fisica3 caxxo!


Al tuo C.d.L. Fisica III che tratta? Perchè ci sono facoltà dove un'esame lo chiamano NomeMateria 4, 5 e 6 e poi come programma non copre nemmeno il 2 di un'altro corso di laurea.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^