Criterion prende il controllo dell'intera serie Need for Speed

Criterion prende il controllo dell'intera serie Need for Speed

Diversi sviluppatori hanno portato avanti la serie Need for Speed negli ultimi anni con risultati alterni. Adesso Criterion vuole conferire rinnovata qualità a questi giochi, a partire da Need for Speed Most Wanted.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:44 nel canale Videogames
 

"È stato un approccio del passato, ma cambierà da quest'anno per via di quello che stiamo facendo. Avrete il nostro marchio di fabbrica in tutto quello che vedrete a proposito di Burnout e di Need for Speed nei prossimi anni", sono le parole di Alex Ward, vice presidente di Criterion Games, rilasciate a Game Informer.

Need for Speed Most Wanted

La serie Need for Speed, che negli ultimi anni è stata affidata a diversi team di sviluppo tra cui EA Black Box, EA Canada, EA Montreal, Slightly Mad Studios, avrà quindi un solo padrone, ovvero chi ha creato Burnout e la tecnologia RenderWare.

"Non lasceremo che la serie continui a perdersi tra diversi sviluppatori", rimarca Ward. "Se diversi responsabili l'hanno cambiata come hanno voluto negli ultimi anni, adesso diventa di competenza assoluta di Criterion".

Questo non vuol dire che i futuri Need for Speed saranno completamente sviluppati da Criterion, piuttosto che il team con sede a Guilford, Regno Unito, supervisionerà i lavori e ne avrà la responsabilità. Ci sarà in ogni caso un "forte coinvolgimento" di Criterion.

Electronic Arts ha annunciato nella scorsa settimana l'accordo con Dreamworks volto a fare diventare Need for Speed anche una serie cinematografica. Need for Speed Most Wanted, sviluppato interamente da Criterion, uscirà invece il 30 ottobre in Nord America e il 2 novembre in Europa nei formati PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Qui le nostre impressioni dall'E3.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
unnilennium25 Giugno 2012, 11:48 #1
l'idea è buona, per aver maggior controllo, anche perchè i vari team hanno fatto un pò come gli pareva. criterion ha fatto ottime cose, ma mi riservo di giudicare dopo aver visto cosa farà con most wanted, la prima edizione era un must, adesso voglio proprio vedere cosa hanno combinato...
Opossum2726 Giugno 2012, 07:24 #2
burnout paradise non era malvagio, ma si poteva fare molto di meglio.

se faranno un underground 3 con 340 auto, elementi tunnabili a manetta, e una grande parte simulativa, sarà mio al day one.

ora la posso piantare di sognare!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^