Confronto teorico tra le prestazioni di PS4 e di Xbox One

Confronto teorico tra le prestazioni di PS4 e di Xbox One

Digital Foundry ha ricostruito le due console con hardware PC e ha appurato che il vantaggio teorico del 50% di PS4 non si traduce in termini concreti.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Come noto, entrambe le console di nuova generazione si affidano alla tecnologia GCN di AMD per quanto riguarda la parte grafica. Tuttavia, una differente configurazione architetturale della soluzione grafica di PS4 permetterà a quest'ultima di avere una potenza elaborativa superiore sulla carta del 50% rispetto a quella della rivale Xbox One. Ma tutti si chiedono che tipo di impatto ciò avrà sulle prestazioni concrete dei giochi.

Digital Foundry, nella figura del sempre interessante Richard Leadbetter, ha cercato di dare una risposta a questa domanda, ricostruendo le condizioni hardware delle due console tramite soluzioni già disponibili sul mercato PC. Leadbetter ha appreso dagli sviluppatori che non bisogna fare troppo affidamento su questi numeri, perché nella realtà il divario prestazionale tra le due console sarà maggiormente ridotto, e dipenderà di volta in volta dal livello di ottimizzazione dei giochi.

Naturalmente il confronto allestito da Digital Foundry per forza di cose non può essere preciso, si tratta più che altro di un modo per precorrere i tempi, nell'attesa di poter finalmente mettere le mani sulle nuove console. Le specifiche di PS4 e Xbox One, quindi, sono state riprodotte utilizzando hardware PC equivalente, sempre basato su architettura AMD. D'altra parte, dice Digital Foundry, sappiamo che i giochi del lancio delle due nuove console saranno tarati inizialmente sulle potenzialità dei PC e successivamente ridimensionati per PS4 e Xbox One, una procedura inversa rispetto a quella consueta per l'attuale generazione di console. Negli ultimi anni, infatti, tranne sporadici casi, vedi Crysis 2 e 3, abbiamo avuto giochi ottimizzati per le console e poi convertiti sul PC.

La nostra fonte specifica che l'obiettivo non è quello di ricostruire perfettamente le due console, perché "semplicemente questo non è possibile", scrive Leadbetter. Piuttosto di ricreare le condizioni prestazionali che poi avremo nel concreto nella prossima generazione. La prova inoltre ha riguardato innanzitutto la parte grafica dei nuovi hardware, per cui ci si è assicurati innanzitutto che non ci fossero colli di bottiglia dettati dalla CPU o dalla memoria. Sono stati così utilizzati un Core i7 3770K overcloccato a 4.3GHz e 16GB di memoria DDR3 operanti a 1600MHz.

Naturalmente la scelta dell'hardware grafico è stata quella più impegnativa. In termini teorici, la GPU di Xbox One assomiglia molto alla soluzione architetturale Bonaire di AMD, che troviamo nella scheda video Radeon HD 7790. Sony invece propenderà per la configurazione Pitcairn, simile alla Radeon HD 7870 o, in termini di frequenza di clock, alla Radeon HD 7970M per computer portatili.

In tutti i casi, le soluzioni che avremo sulle nuove console funzioneranno a frequenze di clock più basse e presenteranno configurazioni con un numero inferiore di unità di calcolo. Secondo Digital Foundry, un maggior numero di unità di calcolo sarà fisicamente presente sin dal lancio delle console, ma queste saranno volutamente disabilitate in modo da garantire longevità alle due console. Microsoft e Sony non vorranno certo "spararsi" tutte le cartucce fin da subito, e anzi vorranno consegnare agli sviluppatori dei sistemi che richiedono degli anni per poter essere sfruttati al meglio. Inoltre, questo consentirà di continuare a utilizzare quelle schede madri che hanno palesato problemi durante la fase produttiva, semplicemente disabilitando le unità di calcolo che hanno presentato dei difetti di produzione.

Alla fine, proprio per l'impossibilità di trovare delle soluzioni perfettamente analoghe in termini di unità di calcolo nel panorama PC, Leadbetter ha propeso per la Radeon HD 7850 per riprodurre la componente grafica di Xbox One (16 unità di calcolo contro le 12 della console Microsoft) e Radeon HD 7870 XT per simulare PS4 (24 unità di calcolo contro le 18 della console Sony). "In questo modo manterremo il differenziale prestazionale tra le due console", scrive Leadbetter.

Naturalmente rimane così il problema delle frequenze di clock, per cui si è proceduto al downclock di entrambe le GPU fino a 600 Mhz. Bisogna a questo punto aggiungere che, a seconda del tipo di ottimizzazione praticato sui motori grafici, alcuni videogiochi benefiano maggiormente della presenza di frequenze di clock elevate, mentre altri traggono maggiore vantaggio in presenza di un maggior numero di core logici.

A questo punto il problema successivo è stato allineare le frequenze a cui opera la memoria della scheda video, visto che sulle due console funzionerà a 1375MHz. Nel sistema riprodotto da Digital Foundry, così, Microsoft ottiene un piccolo vantaggio teorico, perché non è possibile riprodurre perfettamente le prestazioni della GDDR3 che si troverà in questa console, ovvero un tipo di memoria più lenta rispetto alla GDDR5 utilizzata nella maggior parte delle schede video oggi in commercio e in PlayStation 4.

I risultati ottenuti da Digital Foundry confermano che aumentare il numero di unità di calcolo non produce automaticamente un miglioramento netto delle prestazioni. AMD, infatti, per le sue schede video ricorre frequentemente all'aumento della velocità di clock e delle memorie, proprio per ottenere un miglioramento delle prestazioni che non si può avere semplicemente aumentando il numero di unità di calcolo.

I test permettono di verificare come si abbia un miglioramento delle prestazioni che va dal 17 al 33% circa, quindi nettamente inferiore al 50% teorico dovuto alla presenza di un maggior numero di unità di calcolo nella configurazione scelta da Sony in confronto a quella scelta da Microsoft. PS4, infatti, dovrebbe smaltire 1152 operazioni per ciclo di clock, contro le 768 di Xbox One.

Come si può vedere nel video sottostante, per ottenere le stesse prestazioni sui due hardware surrogati si è dovuto eseguire Crysis 3 "su Xbox One" alle risoluzioni 1776x1000 e 1600x900 e ottenere così l'allineamento alle prestazioni che si hanno "su PlayStation 4" a 1080p.

C'è poi tutto il discorso della bandwidth. Entrambe le console saranno dotate di 8 GB di RAM, ma nel caso della console Sony avremo una bandwidth massima teorica di 176 GB/s, di circa tre volte superiore alla bandwidth che sembra poter garantire Xbox One, ovvero di 68 GB/s. Per contenere i problemi che potrebbero sorgere per via della limitata bandwidth, Microsoft ha deciso di aggiungere 32 MB di Esram, con bandwidth di 192GB/s, sul die del processore.

Anche in questo caso le due soluzioni scelte da Digital Foundry riflettono la differenza che avremo con le console. HD 7850 offre un bus di memoria a 256 bit, garantendo una superiorità prestazionale di circa il 60% rispetto alla HD 7790 con bus di memoria a 128-bit. Digital Foundry ha provato tre giochi: Crysis 3, Skyrim e Battlefield 3; e sebbene il gioco DICE non sembra beneficiare della maggiore bandwidth, con i primi due si riscontrano differenze nelle prestazioni fino al 20%. Questo vuol dire che gli sviluppatori dovranno utilizzare al meglio la Esram se vorranno raggiungere su Xbox One le stesse prestazioni che si hanno con PS4.

Altri dettagli sull'hardware di PS4 e Xbox One si trovano in questo editoriale.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor31 Luglio 2013, 09:41 #1
alè, si comincia!

nemmeno esistono e già le mettono a confronto
Ale199231 Luglio 2013, 09:57 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
alè, si comincia!

nemmeno esistono e già le mettono a confronto


Ho letto la notizia solo per vedere cosa c'era scritto, è impressionante come al giorno d'oggi si voglia per forza trovare un migliore su tutto, il miglior smaetphone, il miglior pc, la migliore console ecc ecc...io non capisco nemmeno il senso di questa prova che hanno fatto, loro stessi hanno detto che come test non è preciso, quindi mi chiedo: cosa lo fai a fare?? E poi mi sembra abbastanza ovvio che dei componenti per pc diano risultati migliori rispetto a quelli per console, quindi secondo me questo test serve piu a mantenere attivi gli utenti facendo leggere qualcosa che in realtà non dice nulla di utile o di nuovo; sono tutte cose che già si sapevano.
Chokobone31 Luglio 2013, 10:13 #3
Test assolutamente inutile! Le macchine riprodotte non c'entrano niente con le console in prossima uscita: è diversa la bandwith, non sono riusciti ad avere le giuste memorie (GDDR3 vs GDDR5), i clock sono diversi, i core delle schede sono diversi... tanto valeva confrontare un C64 e un MSX Spectrum...

E cmq la frase..
“Digital Foundry ha ricostruito le due console con hardware PC e ha appurato che il vantaggio teorico del 50% di PS4 non si traduce in termini concreti.”
Non trova riscontro visto che il vantaggio c'è, tra il 17% e il 33%, che considerando l'accrocchio che hanno usato, non è molto distante da quel 50%.

Cosa non si fa per far parlare di se! E per fortuna che sto Richard Leadbetter è una "figura sempre interessante"... Bah
Marok31 Luglio 2013, 10:17 #4
Ma la gente viene pagata per fare queste prove o lo fa per gloria personale? No perchè se viene pagata...mi sa che ho sbagliato lavoro!
piererentolo31 Luglio 2013, 10:31 #5
Originariamente inviato da: Chokobone
tanto valeva confrontare un C64 e un MSX Spectrum...

Il C64 ed era sostanzialmente più potente dello spectrum che però per contro era più veloce nel caricamento dei giochi e costava meno.
Alla fine le lotte sono sempre le stesse
giubox36031 Luglio 2013, 10:39 #6
In tutti i casi, le soluzioni che avremo sulle nuove console funzioneranno a frequenze di clock più basse e presenteranno configurazioni con un numero inferiore di unità di calcolo. Secondo Digital Foundry, un maggior numero di unità di calcolo sarà fisicamente presente sin dal lancio delle console, ma queste saranno volutamente disabilitate in modo da garantire longevità alle due console. Microsoft e Sony non vorranno certo "spararsi" tutte le cartucce fin da subito, e anzi vorranno consegnare agli sviluppatori dei sistemi che richiedono degli anni per poter essere sfruttati al meglio. Inoltre, questo consentirà di continuare a utilizzare quelle schede madri che hanno palesato problemi durante la fase produttiva, semplicemente disabilitando le unità di calcolo che hanno presentato dei difetti di produzione.

"Cioè, al lancio la console funziona poi tra 1 anno esce un gioco pompato e la console frigge perchè alcune unità di calcolo potrebbero non funzionare?? Solo io lo trovo scandaloso?? Addio day one....investo su qualche GPU seria
giubox36031 Luglio 2013, 10:41 #7
Cmq finalmente dall'articolo si capisce, che la superiorità della console PS 4 è del 25/30% ( si è dovuto eseguire Crysis 3 "su Xbox One" alle risoluzioni 1776x1000 e 1600x900 e ottenere così l'allineamento alle prestazioni che si hanno "su PlayStation 4" a 1080p )
Non sarà moltissimo...ma è una differenza sostanziale!

Poi se la xbox one overclockka la scheda video...ben venga...ma può farlo sempre anche la pS 4..e la differenza rimane...se non aumenta!
giubox36031 Luglio 2013, 10:46 #8
"D'altra parte, dice Digital Foundry, sappiamo che i giochi del lancio delle due nuove console saranno tarati inizialmente sulle potenzialità dei PC e successivamente ridimensionati per PS4 e Xbox One, una procedura inversa rispetto a quella consueta per l'attuale generazione di console. Negli ultimi anni, infatti, tranne sporadici casi, vedi Crysis 2 e 3, abbiamo avuto giochi ottimizzati per le console e poi convertiti sul PC."

Se fosse veramente così...sarebbe una svolta per l'ecosistema PC desktop!; ) anche se secondo me...ammesso sia tutto vero...-per chi ha le HD 7*** conviene tenersele strette per un bel pò, almeno per i giochi multipiattaforma avranno un qualche tipo di vantaggio per via dell'ottimizzazione! ; ))

mircocatta31 Luglio 2013, 10:52 #9
Non credo che le differenze hardware delle due console le farà differire a livello grafico...penso che semplicmente differiranno a livello fps, chi avrà 50fps (ps4) minimi chi invece 40fps minimi (xbox one)

oppure, più semplicemente, stesse prestazioni ma con filitri meno pesanti su xbox one
Avatar031 Luglio 2013, 10:59 #10
A parte che Richard Leadbetter, dopo questa "comparativa" , ha perso qualsiasi velleità di essere credibile, che potesse ancora aver avuto.

Detto ciò, la scelta di prendere una Radeon HD 7850 per riprodurre la componente grafica di Xbox One, e Radeon HD 7870 XT per simulare PS4 è quanto mai infelice, giacché non tiene conto che le ROP su xbox one sono la metà.

Originariamente inviato da: giubox360
Cmq finalmente dall'articolo si capisce, che la superiorità della console PS 4 è del 25/30% ( si è dovuto eseguire Crysis 3 "su Xbox One" alle risoluzioni 1776x1000 e 1600x900 e ottenere così l'allineamento alle prestazioni che si hanno "su PlayStation 4" a 1080p )
Non sarà moltissimo...ma è una differenza sostanziale!

Poi se la xbox one overclockka la scheda video...ben venga...ma può farlo sempre anche la pS 4..e la differenza rimane...se non aumenta!


Per la considerazione fatta sopra, con un fillrate così castrato altro che 1600x900 per avere le stesse prestazioni di ps4 in fullhd, provasse a farci girare skyrim in città e poi vediamo.

Date la ps4 in mano ai naughty dogs e tra 3 anni vediamo se quel 50% viene sfruttato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^