Confermati i piani di Valve su Steam per Linux

Confermati i piani di Valve su Steam per Linux

Si torna a parlare della versione Linux di Steam: Phoronix sostiene di essere stato negli uffici di Valve, riportando che lo stesso Gabe Newell ha confermato l'esistenza del progetto.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:48 nel canale Videogames
Steam
 

"Coloro che hanno messo in dubbio le affermazioni esclusive di Phoronix a proposito dell'esistenza del progetto per portare Steam e Source Engine su Linux, possono seppellire i propri dubbi", è l'esordio del pezzo scritto da Michael Larabel per Phoronix, che rincara la dose sui piani della software house con sede a Seattle a proposito della versione Linux di Steam. Già nel 2010 Phoronix, ed è a questo che si riferisce in questo incipit, aveva parlato di questo progetto, come riferito qui.

Larabel sostiene di essere stato invitato negli uffici di Valve e di aver visto concretamente gli sviluppatori al lavoro sulla nuova versione di Steam, confermata peraltro dallo stesso Gabe Newell, CEO e fondatore della società. Secondo la nostra fonte, Valve ha grandi progetti sul supporto a Linux che vanno oltre la nuova versione di Steam e l'adattamento del suo motore grafico.

Valve ha già un team di sviluppatori che sta lavorando su Linux, ma sta cercando di espandersi e per questo ha chiesto il supporto del sito di riferimento in ambito Linux, Phonorix. La software house statunitense ha già dei programmatori Linux OpenGL, ma sembra interessata ad assumere qualsiasi tipo di esperto del mondo Linux, anche al di là della grafica.

L'obiettivo principale di Valve rimane comunque quello di creare un client nativo di Steam per Linux, all'interno di un progetto, come conferma Phonorix, che conferma una grande dedizione per il mondo Linux, superiore a quella di qualsiasi altro svilupattore. Ecco cosa scrive in proposito Larabel nel suo pezzo:

"L'interesse di Valve e di Gabe Newell per Linux si spinge oltre rispetto a quanto sarebbe lecito attendersi da una normale azienda di sviluppo di videogiochi. Sentendo parlare Newell mi sono chiesto se è vero che in passato ha lavorato per Microsoft (dove è effettivamente stato negli anni '90 prima di fondare Valve) o se sia stato piuttosto il direttore della Linux Foundation. Il suo livello di interesse e di impegno su Linux è stato incredibile, mentre la sua negatività su Windows 8 e su Microsoft sensazionale. Appena torno in ufficio voglio provare in prima persona Windows 8 per verificare se è così negativo come dice Gabe, anche perché lui stesso mi ha chiesto un parere sul nuovo sistema operativo di Microsoft".

"Valve è piatta: è il modo sbrigativo che usiamo internamente per dire che non abbiamo dirigenti, e nessuno è obbligato a relazionare ad altri", si legge nel documento anziendale della stessa Valve attraverso il quale abbiamo appreso il funzionamento interno della software house. Ma non è stato l'unico motivo per parlare di Valve negli ultimi giorni, visto che ha tenuto banco anche la questione Half-Life 3/Ricochet 2.

82 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jagemal26 Aprile 2012, 10:19 #1
Sentendo parlare Newell mi sono chiesto se è vero che in passato ha lavorato per Microsoft (dove è effettivamente stato negli anni '90 prima di fondare Valve) o se sia stato piuttosto il direttore della Linux Foundation. Il suo livello di interesse e di impegno su Linux è stato incredibile, mentre la sua negatività su Windows 8 e su Microsoft sensazionale


hahahaha .. magari è proprio perché è un interno che parla a questo modo

cmq, sono curioso ... di fatto su Linux arriviamo a (si e no) il 2% della popolazione informatica globale
ha visto un prossimo boom del sistema?
ha pensato che la nicchia windows è troppo piccola e vuole scappare?
ha pensato che da Linux può arrivare ad Android e da li al resto del mondo?

se non è una di queste è davvero amore allora
TheDarkMelon26 Aprile 2012, 10:24 #2
ahaha che politica fallimentare, investire soldi in un sistema usato dall'1% degli utenti, senza considerare che un adolescente che usa il pc per giocare ha Windows non Linux.

Prevedo che fra qualche anno Steam verrà assorbita da EA..
matepaco26 Aprile 2012, 10:28 #3
Forse han pensato che c'e' ben l'1% degli utenti dei pc al mondo che vorrebbe un po' di giochi.

E guardate che l'1% e' una percentuale bassa, ma corrisponde a numeri comunque enormi.
Poi tenete conto che la pirateria dei software su linux e' un fenomeno marginale, e capirete che rientreranno subito dei soldi spesi.

Comunque non ci saranno giochi nuovi, ma soprattutto porting di quelli gia' esistenti.
HexDEF626 Aprile 2012, 10:30 #4
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
ahaha che politica fallimentare, investire soldi in un sistema usato dall'1% degli utenti, senza considerare che un adolescente che usa il pc per giocare ha Windows non Linux.

Prevedo che fra qualche anno Steam verrà assorbita da EA..


visto cosi ti do perfettamente ragione (e sono un utente linux), ma messo assieme ai rumor della "valve box" la cosa inizia ad avere un senso: se devono fare una "console" con componenti pc, perche' mai pagare delle licenze a microsoft, quando possono fare le stesse cose con linux?
quindi in verita' non starebbero facendo il porting per "linux" in generale, ma per la loro console!
Comunque sia, fino a quando non vedo il client di persona e i giochi che ci girano, non ci credo
Altair[ITA]26 Aprile 2012, 10:32 #5
thedarkmelon, ti dispiace se copio e incollo il tuo messaggio?
è divertente
rb120526 Aprile 2012, 10:34 #6
Non so perchè, ma ho come la sensazione che la Steam console monterà linux...
ndrmcchtt49126 Aprile 2012, 10:35 #7
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
Prevedo che fra qualche anno Steam verrà assorbita da EA..


A posto siamo, considerato che fine hanno fatto quelli "assorbiti" dalla grandissima EA
Phoenix Fire26 Aprile 2012, 10:36 #8
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
ahaha che politica fallimentare, investire soldi in un sistema usato dall'1% degli utenti, senza considerare che un adolescente che usa il pc per giocare ha Windows non Linux.

Prevedo che fra qualche anno Steam verrà assorbita da EA..


mi sa che non conosci gli utenti linux, la maggior parte sono donatori fissi, guarda nei bundle che offrono giochi win/linux cosa susccede, i donatori Unix danno sempre di piú, quindi gli introiti sono garantiti, non saranno elevati come la controparte win, ma comunque ci saranno.
Aggiungi inoltre l'elevato effetto pubblicitario che raggiunge una mossa del genere e otterrai il quadro completo della situazione ovvero Valve non solo continuerà a macinare i miliardi odierni, ma aumenterà il suo "marketshare" per il fatto di essere presente su tutti i sistemi operativi desktop.
iva26 Aprile 2012, 10:37 #9
Per i post sopra, ma da dove arrivano questi dati?
Il dato sulla presenza di linux sul desktop non riflette direttamente il numero di giocatori... la ragazzina che prende il pc al supermercato per farci facebook avra' windows ma non usera' di sicuro steam.
Poi metteteci chi e' costretto a prendere un PC con Windows e poi ci fa il dual-boot.

Insomma, secondo me le percentuali sono piu' alte per Linux, ecco dati recenti di x-plane (simulatore di volo) per esempio:
http://developer.x-plane.com/2012/0...-a-micro-patch/

per chi non vuole leggere l'articolo, linux e' al 5%.

e come dice matepaco, anche una percentuale bassa si riflette in numeri significativi, dipende tutto da quanto possono guadagnarci rispetto all'investimento necessario...
Arnoldforever26 Aprile 2012, 10:46 #10
hahahahah che progetto ridicolo! Sinceramente non penso proprio che lo porteranno a termine.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^