Come il processore a 64 bit di iPhone 5S può migliorare i videogiochi

Come il processore a 64 bit di iPhone 5S può migliorare i videogiochi

iPhone 5S, appena annunciato da Apple, è il primo smartphone dotato di CPU a 64 bit.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:01 nel canale Videogames
AppleiPhone
 

Nella scorsa settimana Apple ha annunciato in pompa magna che il nuovo iPhone 5S sarà dotato di CPU a 64 bit, ma cosa significa in termini concreti e che vantaggi si potranno avere in ambito videoludico? Come noto, quando si parla di mobile ben poche software house cercano le migliori prestazioni grafiche, e praticamente l'unica serie che lo fa con assiduità è quella di Infinity Blade.

Infinity Blade III

Il terzo capitolo, che porterà a conclusione anche la storia della trilogia, è stato infatti presentanto nella stessa serata in cui Apple ha annunciato i suoi nuovi terminali. Epic Games e lo sviluppatore Chair Entertainment hanno ribadito che Infinity Blade III sarà in grado di sfruttare la capacità di elaborazione supplementare di iPhone 5S.

Tradizionalmente il principale vantaggio delle CPU a 64 bit riguarda le modalità di indirizzamento della memoria, visto che riescono a gestire più di 2 o 4 GB a seconda del sistema operativo. Ma nel caso di iOS questo non dovrebbe essere un vantaggio, visto che il sistema operativo è costruito in modo da spegnere le applicazioni che iniziano a consumare troppa memoria, superando il limite dei 2 GB. Quindi, la nuova CPU non dovrebbe portare vantaggi da questo punto di vista, perlomeno con le attuali release del sistema operativo.

Apple potrebbe consentire al sistema operativo di gestire memoria virtuale, ovvero di trattare la memoria normalmente adibita allo storage come se fosse RAM. In questo caso, la nuova CPU sarebbe in grado di gestire contemporaneamente molti più dati.

Ma senza queste modifiche al sistema operativo Apple difficilmente sarà in grado di sfruttare pienamente il potenziale della nuova CPU nella prima fase della commercializzazione di iPhone 5S. Il nuovo processore, tuttavia, dovrebbe offrire di avere vantaggi sin da subito in termini di velocità di iOS e del software in esecuzione. La CPU a 64 bit è infatti in grado di processare le istruzioni in maniera più efficiente, e questo ha un impatto soprattutto sui tempi di caricamento.

"È fin troppo potente per quello che abbiamo da offrire in questo momento", ha infatti detto Geremy Mustard, co-fondatore di Chair Entertainment. "Ma è molto utile per i tempi di caricamento, e questo vale sia per i giochi che per le altre applicazioni. Il nuovo sistema operativo gira in maniera incredibilmente fluida grazie al nuovo processore".

Chair è una società che fa parte di Epic, e che per questo ha pieno accesso alla tecnologia Unreal sviluppata dalla seconda. Unreal Engine è sviluppato per ottenere le massime prestazioni con i sistemi domestici con architettura a 64 bit, per cui la conversione per l'hardware del nuovo iPhone è stata pressoché immediata.

"Apple dice con un grafico che la potenza del nuovo processore A7 è di circa il doppio rispetto a quella dell'A6 dell'iPhone 5", ha detto Mustard. "In realtà ci sarà ancora più margine, perché il nuovo processore a 64 bit sarà in grado di processare le istruzioni in maniera più efficiente. Questo consente di ridurre i tempi di caricamento di cinque volte rispetto all'iPhone 5. Il nuovo smartphone carica quasi istantaneamente".

L'inserimento di un processore così performante, insieme alle altre novità tecnologiche introdotte con l'iPhone 5S, evidenziano l'interesse di Apple verso il mondo videoludico. C'è chi ha definito il nuovo terminale come una "console domestica dalle dimensioni di uno smartphone" per quanto riguarda la capacità di elaborazione. La presenza di Infinity Blade III durante l'evento di annuncio conferma questo interesse, consolidato anche dallo spazio che le app videoludiche occupano ormai sull'App Store.

I processore Apple A7 a 64 bit in iPhone 5S sarà affiancato anche dal coprocessore di movimento Apple M7. Anche questo elemento è molto importante in chiave videoludica, perché il coprocessore libererà il processore principale dallo smaltimento di molti calcoli secondari, consentendogli di dedicarsi principalmente alla grafica e alla geometria dei mondi di gioco.

Il nuovo pulsante Home, inoltre, integrerà il sensore capacitivo di impronte digitali TouchID. Per tutti gli altri dettagli sulle novità nel mondo degli iPhone vi rimandiamo a questo articolo.

95 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bluknigth16 Settembre 2013, 09:17 #1
Quindi al posto di comprare PS4 o Xbox ONE meglio prendere un Iphone 5s con il cavetto HDMI e collegarlo alla TV....
Sono io a pensarlo o qui stanno un po' esagerando?


fraussantin16 Settembre 2013, 09:23 #2
non capisco perche si continui ad aumentare la potenza dei telefonini , invece di aumentare la durata della batteria, imho piu importante.
sniperspa16 Settembre 2013, 09:25 #3
Il gaming su smartphone/talblet è una cacata colossale imho...anche perchè alla fine i giochi con la quale ci si diverte di più sono quelli più casual e con grafica più semplice.

Non sono di certo queste le innovazioni a fare la differenza tra uno smartphone e l'altro...d'accordo con tutti quelli che pensano che sia più importante una giornata in più di batteria che 100mhz in più
ziozetti16 Settembre 2013, 09:25 #4
Processore veloce il doppio, caricamenti veloci il quintuplo e anche due fettine di **** tagliate fini fini vicino all'osso che non fanno mai male.
ciccionamente9016 Settembre 2013, 09:26 #5
Originariamente inviato da: Bluknigth
Quindi al posto di comprare PS4 o Xbox ONE meglio prendere un Iphone 5s con il cavetto HDMI e collegarlo alla TV....
Sono io a pensarlo o qui stanno un po' esagerando?


Siamo in due.

Io ipotizzo ignorantemente - con i 64bit - un gain di 2 FPM: un paio di frame in più al minuto.
Aenil16 Settembre 2013, 09:36 #6
ma prendetevi una PS Vita se volete giocare veramente, ormai con 200€ te la danno con memory e 10 giochi inclusi!
tony7316 Settembre 2013, 09:38 #7
Altro che PC di ultima generazione! arriva l'iphone5S!!! arrivano i 64 bbbbbit!!

evviva! evviva evviva!!!!!
Dave8316 Settembre 2013, 09:46 #8
E certo, a momenti non si hanno neanche su un PC dei vantaggi a giocare a 64bit invece che 32 (soprattutto i primi anni) e su iPhone invece sì
Bluknigth16 Settembre 2013, 09:50 #9
Per carità,

Facessero una docking per collegarlo al tv con un joypad Bluetooth per qualche gioco non sarebbe male.

OT La stessa cosa potevano farla con la VITA. Una bella doking su cui la poggiavi e un pad PS3 per giocare.
Tanto la potenza era presappoco simile alla ps3 e avresti avuto un due in uno molto interessante.

Invece i geni della Sony l'anno castrata all'inizio e resa ora una costola della PS4.... Facendo pure la versione BOX....
Fine OT.
emilianononparla16 Settembre 2013, 10:12 #10
il problema non è la grafica... il problema sono i controlli... la generazione touch ha creato decine di migliaia di giochi con controlli approssimativi e sprecisi.... Più che i 64 bit serve davvero un controller universale supportato dalle software house.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^