Come il creatore di Second Life ha aiutato a esplorare il cervello in realtà virtuale

Come il creatore di Second Life ha aiutato a esplorare il cervello in realtà virtuale

Philip Rosedale ha aiutato un team di scienziati ad approntare un sistema che, tramite Oculus Rift, consente di fare un tour all'interno di una riproduzione virtuale del cervello.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:31 nel canale Videogames
Oculus Rift
 

Philip Rosedale, il fisico conosciuto soprattutto per aver creato il mondo virtuale Second Life, ha aiutato un team di neuroscienziati con sede in California ad approntare un sistema che consente di fare dei tour in realtà virtuale all'interno di una ricostruzione del cervello dell'essere umano. Come riferisce Fast.Company, tale sistema consente di avere esperienza "in tempo reale di come reagisce agli stimoli il cervello di una persona".

Il team guidato da Rosedale, che è stato chiamato High Frequency, si è servito di molti strumenti, tra cui la risonanza magnetica e l'Elettroencefalografia, attraverso i quali è stata registrata l'attività cerebrale del soggetto. Ma il tocco finale è stato dato da Oculus Rift, visto che il noto headset di realtà virtuale consente di fare un giro in prima persona all'interno del cervello, permettendo all'utente di verificare da vicino come le varie aree reagiscono alle sollecitazioni.

Rosedale aveva mostrato il suo sistema, definito "glass brain" (cervello di vetro), all'inizio del mese al SXSW con l'aiuto della moglie. Serendosi di lampi di luce riusciva a evidenziare le attività cerebrali, ottenute tramite l'Elettroencefalografia, per poi viaggiare all'interno del cervello della moglie grazie all'Oculus Rift.

"Ho appoggiato una mano sul fianco di mia moglie e ho stretto. A quel punto si poteva vedere come le aree che "gestiscono" l'attività motoria si illuminassero", ha detto Rosedale a Fast.Company.

High Frequency intende migliorare ulteriormente la propria tecnologia ed espanderla in altri settori, cercando al contempo di creare un'esperienza di interazione più coinvolgente per gli utenti. Il lavoro è condotto insieme agli scienziati della UCSD e della UCSF.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick25 Marzo 2014, 12:05 #1
se proprio devono esser menati soldi i in ricerca meglio ste cose qua e non altre cose che sto leggendo in recenti news.. -.-
rvrmarco25 Marzo 2014, 15:33 #2
Originariamente inviato da: Rubberick
se proprio devono esser menati soldi i in ricerca


Italia
PacManZ26 Marzo 2014, 08:59 #3
E intanto fb si compra OculusVR, l'azienda di oculus rift..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^