Codacons preme per sequestro di Gta IV

Codacons preme per sequestro di Gta IV

Si chiede di aprire indagini alla luce del possibile reato di Istigazione a delinquere

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:49 nel canale Videogames
 
Problemi di censura per Grand Theft Auto IV proprio in Italia. Dopo i folgoranti successi commerciali (l'action/adventure di Rockstar North è il prodotto di intrattenimento più venduto in assoluto nelle prime 24 ore di commercializzazione), il Codacons, associazione a difesa dei consumatori e dell'ambiente, ha presentato un esposto a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, in cui si chiede di aprire indagini alla luce del possibile reato di Istigazione a delinquere.

Secondo il comunicato stampa del Codacons, Grand Theft Auto IV consentirebbe ai giocatori di "diventare un capo clan mafioso" e conterrebbe "stupri, omicidi, pestaggi, prostituzione". La stangata, insomma, per Gran Theft Auto IV era prevista, anche se il Codacons sembra rincarare la dose specificando elementi a rischio che in realtà non sono presenti nel gioco di Rockstar North (stupri?). Si parla anche di possibili effetti negativi sulla psiche dei giocatori.

Ecco qualche estratto dal comunicato stampa: "In particolare, questo videogioco consente ai giocatori di calarsi in un personaggio che deve sviluppare una carriera nel mondo criminale di una città, Liberty City, che riproduce fedelmente New York. Già solamente l'oggetto della missione principale del gioco, quello di diventare un capo clan mafioso, potrebbe suscitare qualche perplessità, ma ciò che lascia veramente strabiliati sono i metodi che i programmatori hanno messo a disposizione dei giocatori per raggiungere lo scopo prefissato".

"Infatti, utilizzando il videogame, ci si rende immediatamente conto che lo stesso altro non è che un susseguirsi di atrocità e di scene scioccanti, con il rischio di creare un pericoloso indotto psicologico in coloro che giocano. Nello specifico - spiega il Codacons - si assiste a stupri, omicidi, pestaggi, prostituzione, ecc., il tutto senza soluzione di continuità. Appare chiaro come tale martellante messaggio possa creare degli effetti nella psiche dei giocatori".

"Questa fattispecie consiste in un reato di mero pericolo che si configura ogni qualvolta un comportamento, uno scritto o una dichiarazione (intesi in senso lato) possano indurre una persona a commettere un delitto o istigandolo direttamente ovvero agevolandole la commissione affievolendo i freni inibitori", sostiene Carlo Rienzi, presidente del Codacons, riferendosi al reato di Istigazione a delinquere. "Per tale motivo abbiamo anche chiesto alle Procure di valutare la necessità di sequestrare il videogioco in questione in tutta Italia, a tutela della salute mentale dei minori".

Fonte: Codacons

303 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gas7821 Maggio 2008, 11:51 #1
Avevo gia' letto in mattinata di questa cosa..
il codacons non ha proprio niente da fare eh !
DanieleG21 Maggio 2008, 11:51 #2
Ma solo noi in Italia abbiamo sti gruppi che pensano più a fare casino che a rendersi utili ogni tanto?
Penso anche al MOIGE...
JJSTr21 Maggio 2008, 11:52 #3
ahahahahahahahahahahahahahahahahaahhahahahahah
truncksz21 Maggio 2008, 11:55 #4
Quanta ignoranza in tutto questo.
Rienzi vai a buona domenica a sparare cazzate che è meglio, almeno quello lo sai fare bene.
bongaiolo21 Maggio 2008, 11:56 #5
Incredibile!!! con tutti i problemi che abbiamo in italia si attaccano a simili stupidaggini. Purtroppo e' triste. Codacons mi ha vermanete deluso.
Paganetor21 Maggio 2008, 11:56 #6
allora non dovrebbero andare in tv un sacco di film, telefilm, pubblicità che istigano un sacco di cose (e non serve scrivere "bevi XXX responsabilmente" oppure "auto guidata da pilota esperto in pista privata"

aspettiamo che dicano qualcosa anche quelli del Moige, adesso...
Luc7221 Maggio 2008, 11:56 #7
"consentirebbe stupri" ???? STUPRI??????????????? ma l'hanno almeno aperta la confezione del gioco???
saranno vent'anni che gioco con questi "videogiochi violenti" e non mi sembra di aver mai ammazzato qualcuno... bah...
TheMaster8721 Maggio 2008, 11:56 #8
Imbarazzante...
Davis521 Maggio 2008, 11:58 #9
e vai, tutti a diventare omosessuali giocando con winnie pooh e i suoi amici con continui messaggi cifrati per l'ambiente omosessuale...

Tutti a diventare anoressici con i continui messaggi sui fisici muscolosi per i maschi o esili per le femmine presenti in tutti i cartoni animati o telefilm per bambini!!!
Come mai sui gormiti non dicono nulla? E sulle winx? E sulle compagnie telefoniche che rubano caramelle ai bambini piazzando suonerie in abbonamento con cui puoi fregare giusto un bambino inesperto?

Codacons... moige... la senti questa voce??? va.....


Manwë21 Maggio 2008, 11:58 #10
Sono certo che è colpa dei videogiochi se ci sono state due guerre mondiali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^