Chiude 3D Realms. Duke Nukem Forever di nuovo a rischio

Chiude 3D Realms. Duke Nukem Forever di nuovo a rischio

Licenziato l'intero personale della software house a causa di problemi finanziari. Incerto il destino di Duke Nukem Forever.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:20 nel canale Videogames
 
È stata confermata ufficialmente la chiusura di 3D Realms, lo storico team di sviluppo conosciuto soprattutto per la serie Duke Nukem. La società fa parte del gruppo Apogee, che invece non è coinvolto nel fallimento. L'intero personale di 3D Realms è stato licenziato per i problemi finanziari a cui la software house è andata incontro.

Lo sviluppo di Duke Nukem Trilogy, titolo per le piattaforme portatili, proseguirà senza rallentamenti. Incerto è, invece, il destino di Duke Nukem Forever. Questo gioco è di proprietà di Take-Two Interactive, la quale si occuperà della distribuzione internazionale. Il finanziamento del progetto è invece di competenza della stessa 3D Realms, cosa che rende il proseguimento dei lavori a rischio. Per il momento non viene annunciato nulla a proposito di Duke Nukem Forever.

3D Realms è stata fondata nel 1987 da Scott Miller e George Broussard ed è uno degli sviluppatori storici del mondo PC. Tra i tanti giochi commercializzati sotto questa etichetta ricordiamo Commander Keen, Wolfenstein 3D, Terminal Velocity e Max Payne. 3D Realms si stava occupando anche della produzione di Prey 2, annunciato lo scorso anno, per cui anche questo progetto potrebbe subire un rallentamento nello sviluppo o addirittura la cancellazione.

137 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
yume the ronin07 Maggio 2009, 15:23 #1
speriamo non esca più a sto punto, troppo sofferto come gioco, qualsiasi cosa facessero uscire sarebbe massacrato dal pubblico e dalla critica a causa delle (giuste) aspettative

a volte è meglio che le glorie del passato rimangano tali
Asterion07 Maggio 2009, 15:23 #2
Incerto???

Noooo, non ditemi che non pubblicheranno Duken Nukem Forever?

zesto07 Maggio 2009, 15:29 #3
Spiace davvero che chiuda un nome storico come 3d Realms (e chi ha vissuto il passaggio al 3d negli anni '90 può tranquillamente capire il perchè ), ma anche se ci si occupa di intrattenimento non si può non considersarsi un'azienda a tutti gli effetti, con i rischi che ne conseguono in caso di scelte scellerate.

E' chiaro che trascinare un progetto (che godeva tra l'altro di un nome di sicuro richiamo) comporta costi (monetari e di credibilità ) non indifferenti.

Speriamo che Duke Nuke Forever non venga affossato del tutto (quasi li aspetto gli annunci semestrali di prossima uscita ;-) ) ma se avvenisse non mi stupirei più di tanto.

Au revoir...
Revenge8107 Maggio 2009, 15:35 #4
ah beh, meglio così, uno in meno che ci piglia per il culo...
Alessio.1639007 Maggio 2009, 15:41 #5
Alucard8307 Maggio 2009, 15:49 #6
Ma negli ultimi dieci anni, di cosa è campata la 3dRealms?
D3Sp3r4'dos'07 Maggio 2009, 15:54 #7
come direbbe il buon Duke:
Shake it baby!
D'you wanna dance?

Peccato però :'(
jpjcssource07 Maggio 2009, 16:03 #8
Originariamente inviato da: Alucard83
Ma negli ultimi dieci anni, di cosa è campata la 3dRealms?


è campata facendo il produttore di altri sviluppatori, quindi soprattutto con gli introiti delle vendite di Max Payne e Pray ultimamente.

Comunque un fallimento che non mi stupisce più di tanto...
CaFFeiNe07 Maggio 2009, 16:03 #9
che poi farlo uscire in questi anni sarebbe stato molto peggio che farlo uscire 5 o 6 anni fa.... le generazioni attuali di videogiocatori non lo conoscono, e molti delle generazioni passate, che sarebbero stati fan, hanno smesso di interessarsi ai videogame
Severnaya07 Maggio 2009, 16:05 #10
quando giocai a duke nukem nn pensavo che la 3d realms sarebbe fallita Y__Y

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^