Chartboost inaugura un nuovo ufficio in Europa

Chartboost inaugura un nuovo ufficio in Europa

La piattaforma di Chartboost consente di raggiungere più giocatori e generare più introiti senza la necessità di far parte di un tradizionale network pubblicitario.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
 

Chartboost fornisce un'alternativa agli sviluppatori di videogiochi mobile rispetto alle tradizionali e costose campagne pubblicitarie, consentendo loro di promuovere i nuovi titoli all'interno del proprio network. E ora, come ha appena annunciato, si sta espandendo in Europa, con un nuovo ufficio ad Amsterdam.

Chartboost

Il nuovo ufficio, guidato dall'ex sviluppatore di giochi Ilja Goossens, sosterrà l'ufficio principale di San Francisco nel tentativo di espandere la crescita del gruppo in Europa. Negli ultimi 18 mesi, il network di Chartboost è cresciuto in maniera dirompente e oggi offre un servizio capillare che permette a ogni sviluppatore di fare promozioni trasversali all'interno dei propri giochi.

Ad oggi, più di 16 mila sviluppatori utilizzano la rete, mentre sei mesi fa solamente 8 mila sviluppatori partecipavano all'iniziativa Chartboost. Oggi, dunque, Chartboost riesce a raggiungere 300 milioni di dispositivi unici al mese. Una crescita impressionante che ha consentito al gruppo di San Francisco di raccogliere un finanziamento da 19 milioni di dollari da un gruppo guidato da Sequoia Capital.

Chartboost consente agli sviluppatori di promuovere altri giochi all'interno dei propri prodotti, e in cambio di ricevere promozioni dei propri titoli negli altri giochi che fanno parte del network. Si tratta di un'offerta di tipo Direct Deals Marketplace, che supera il concetto di rete pubblicitaria tradizionale. Gli sviluppatori che aderiscono all'iniziativa, in cambio di una piccola transazione, ottengono la promozione dei loro giochi all'interno del network Chartboost, che gestisce la promozione dei giochi in maniera automatizzata in modo che lo sviluppatore possa occuparsi unicamente della creazione e del mantenimento del gioco.

Con l'aumentare del numero di giochi presenti sui vari app store, naturalmente, diventa sempre più difficile emergere, e per questo che alcuni sviluppatori hanno dovuto pagare, e parecchio, per scalare posizioni all'interno del mondo mobile. Chartboost invece promette delle automazioni in queste procedure. Nel mondo del free to play, infatti, i costi per l'acquisizione di nuovi utenti possono superare i guadagni ottenuti con le micro-transazioni, proprio a causa delle ridotte grandezze che contraddistinguono queste ultime.

"Il nostro network è automatico", ha detto Maria Alegre di Chartboost a GamesBeat. "Si attiva il servizio e non ci si pensa più. L'alternativa per gli sviluppatori è quella di fare un grosso lavoro pubblicitario".

Chartboost è quindi un altro strumento per i piccoli sviluppatori che vogliono conquistarsi spazi nel sempre più affollato mondo del mobile. Oggi diversi team di sviluppo europei fanno parte del suo network, come il danese Kiloo, le software house britanniche King e NaturalMotion, ma anche Outfit7 dalla Slovenia, Wooga dalla Germania e Supercell dalla Finlandia.

"Quello che facciamo è supportare ciò che già esiste", continua la Alegre, spagnola. "La costruzione di relazioni che si mantengono nel lungo periodo è un elemento imprescindibile".

Il nuovo studio di Amsterdam è guidato da Ilja Goossens, che ha già fondato Gamundo e Virtual Fairground. "In qualità di sviluppatore di videogiochi, ho già vissuto le sfide della creazione e del lancio dei giochi", dice sempre a GamesBeat. "Quello che mi ha attirato di Chartboost è la passione di queste persone nell'aiutare gli sviluppatori. Sono entusiasta di dare il mio contributo per far crescere ancora il loro business".

Abbiamo già parlato di Chartboost in passato, ma non dobbiamo dimenticare che esistono realtà simili anche in Italia: è il caso di Beintoo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^