CD Projekt: la trama di The Witcher 3 è molto ambiziosa

CD Projekt: la trama di The Witcher 3 è molto ambiziosa

Permetterà ai giocatori di entrare nell’universo di Temeria in modo molto più profondo rispetto al passato.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:34 nel canale Videogames
The Witcher
 

CD Projekt Red assicura che la trama di The Witcher 3: Wild Hunt è “estremamente ambiziosa” e permetterà ai giocatori di entrare nell’universo di Temeria in modo molto più profondo rispetto al passato, grazie a scelte morali ancora più approfondite e a percorsi narrativi alternativi.

“Geralt ha recuperato la sua memoria e ora è anche più maturo. Sa cosa vuole dalla vita ed è determinato nel cercare di ottenerlo. Secondo il mio punto di vista quella di The Witcher 3 è la trama più matura di tutta la trilogia”, ha commentato Mateusz Tomaszkiewicz (complimenti per la pronunciabilità! ndr), lead quest designer di CD Projekt.

“Il gioco si concentra su questioni molto personali per Geralt, ma al contempo stiamo mantenendo complesse trame politiche, intrighi e tematiche mature come il razzismo, che sono molto importanti per il setting di The Witcher”.

Nonostante il desiderio del team di rendere la narrazione ancora più articolata e profonda rispetto al passato, Tomaszkiewicz ha fatto presente che The Witcher 3 non andrà al di là di quello che i giocatori conoscono dai precedenti capitoli. In sostanza non verrà stravolta quella che è la natura del protagonista e la sua collocazione all'interno del mondo di gioco.

“The Witcher 3 è estremamente ambizioso per il numero di personaggi e la storia che abbiamo intenzione di introdurre”, ha proseguito. “Ma lo è anche in relazione a come vogliamo presentare questi elementi. Intendiamo raccontare una storia davvero coinvolgente ed emozionale, in uno scenario dai contorni epici”.

“La trama generale avrà un impatto notevole sulla situazione del mondo nel suo complesso, ma non puntiamo a rendere Geralt il salvatore dell’universo, sarebbe fuori contesto. Come sempre, Geralt sarà trascinato in eventi più grandi di lui, dai quali avrebbe voluto rimanere fuori, e li influenzerà a suo modo”.

Un altro punto di forza di questo terzo capitolo sarà l’incremento e l’ulteriore affinamento delle scelte morali che si potranno compiere.

“Non abbiamo mai optato per scelte morali all’insegna del bianco o del nero nei nostri giochi”, ha concluso Tomaszkiewicz. “The Witcher 3 non farà eccezione. Stiamo mantenendo tonalità di grigio, che rivestono un punto chiave dell’universo di The Witcher”.

“Per quanto riguarda i possibili status del mondo di gioco, durante finale, stiamo impiegando il cosiddetto ‘effetto farfalla’, come abbiamo già fatto nei precedenti giochi. Vi potete perciò aspettare che scelte a prima vista minoritarie causino serie conseguenze solamente in un secondo momento”.

Vi ricordiamo che The Witcher 3: Wild Hunt è previsto su PC e console di nuova generazione nel corso del 2014.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
r134821 Marzo 2013, 12:56 #1
Mateusz Tomaszkiewicz (complimenti per la pronunciabilità! ndr)

Dai non è difficile: Mateusc Tomasckievic!
stelestele22 Marzo 2013, 01:02 #2
Altro esempio di gioco simbolo di un media, quello videoludico, molto maturo e profondo che non ha niente da invidiare ad altri...
Bestio22 Marzo 2013, 10:05 #3
Vorrei farmi ibernarnare criogenicamente fino al day1!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^