CD Projekt ha pubblicato i propri risultati finanziari per la prima metà del 2016

CD Projekt ha pubblicato i propri risultati finanziari per la prima metà del 2016

Il contributo è derivato dalle vendite dell’espansione Blood and Wine di The Witcher 3 e, in misura minore, dalle vendite digitali su GoG.com.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:01 nel canale Videogames
Bandai NamcoThe WitcherCD Projekt Red
 

Attraverso il proprio sito ufficiale CD Projekt ha comunicato i propri risultati finanziari per l’anno 2016. Secondo le informazioni condivise dalla software house polacca, le entrate sono state di 319 milioni di Zloty, pari a circa 74 milioni di euro, mentre i ricavi hanno raggiunto quota 135 milioni di Zloty, pari a 31 milioni di euro.

Ovviamente il principale contributo è derivato dalle vendite dell’espansione Blood and Wine di The Witcher 3 e dalle vendite digitali attraverso il servizio GoG.com. Le vendite sono rispettivamente ripartite in 265 milioni di Zloty (61.4 milioni di euro) derivati dall’attività di CD Projekt Red, mentre GoG.com ha contribuito con 69 milioni di Zloty (15.95 milioni di euro).

The Witcher 3 Wild Hunt

“Abbiamo concluso un periodo di sei mesi molto intenso. La nostra seconda espansione di The Witcher 3 – Blood and Wine – è stata notevolmente apprezzata e, insieme al gioco base, ha generato la maggioranza delle nostre vendite durante questo periodo”, ha commentato Adam Kicinski, CEO di CD Projekt.

“Ma non abbiamo ancora finito: il 30 agosto ci accingiamo a pubblicare la Game of the Year Edition per tutti coloro che non hanno avuto l’opportunità di giocare il videogioco più celebrato del 2015. Nei prossimi mesi ci concentreremo sul gioco di carte multiplayer Gwent, con una beta a porte chiuse che sarà lanciata il 25 ottobre”.

“Il prezzo di chiusura delle azioni di CD PROJEKT S.A. sulla borsa di Varsvia il 30 giugno 2016 era pari a 27.40 Zloty (6.33 euro). La capitalizzazione per la prima metà del 2016 è stimata in 2.6 miliardi di Zloty”.

L’espansione Blood and Wine di The Witcher 3 è disponibile dallo scorso 31 maggio e si svolge nella regione del Toussaint, una provincia dell’Impero di Nilfgaard.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
peronedj30 Agosto 2016, 10:17 #1
"eeeh ma la pirateria è il male del mondo, quindi è nel nostro interesse infarcire i giochi di DRM invasivi"

andry1830 Agosto 2016, 11:33 #2
meno male che c'è denuvo, altrimenti mica avrebbero venduto così tanto
Madcrix30 Agosto 2016, 12:21 #3
Denuvo ha sicuramente permesso a un gioco come Doom di vendere una corposa quantità di copie, altrimenti sarebbe stato piratato fino alla morte.
E 30 milioni di ricavi sono ok, ma restano spiccioli rispetto ai ricavi dei grossi publisher occidentali, il COD o il Watch Dogs di turno fa centinaia di milioni di ricavi.
Enderedge30 Agosto 2016, 12:49 #4
Comunque un ottimo risultato per un gioco di questo genere.
andry1830 Agosto 2016, 12:51 #5
Originariamente inviato da: Madcrix
Denuvo ha sicuramente permesso a un gioco come Doom di vendere una corposa quantità di copie, altrimenti sarebbe stato piratato fino alla morte.

E chi lo dice?
E 30 milioni di ricavi sono ok, ma restano spiccioli rispetto ai ricavi dei grossi publisher occidentali, il COD o il Watch Dogs di turno fa centinaia di milioni di ricavi.

Il gioco è uscito a maggio 2015. i 30 milioni di ricavi riguardano solo il 2016 e derivano soprattutto dalla seconda espansione. Il gioco base, secondo dati di 5 mesi fa, aveva raggiunto i 10 milioni di unità vendute.
Metti 20€ a copia per restare bassi sono 200 milioni, meno 56 per produrlo arriviamo a 144 milioni. Aggiungici le entrare conseguenti al rilascio delle due espansioni, e tanto morti di fame non mi paiono, soprattutto considerato che è una serie di rpg (che quindi non venderà mai quanto un cod qualsiasi) divenuta multiplatform solo con questo terzo capitolo
Madcrix30 Agosto 2016, 15:55 #6
Originariamente inviato da: andry18
E chi lo dice?


I dati di vendita a prezzo pieno di tutti gli altri FPS single player usciti negli ultimi anni, piratati fino alla morte, hanno messo anni e svariati tagli di prezzo a raggiungere i dati di vendita che Doom ha fatto in 3 mesi.

fonte Steamspy


Originariamente inviato da: andry18
Il gioco è uscito a maggio 2015. i 30 milioni di ricavi riguardano solo il 2016 e derivano soprattutto dalla seconda espansione. Il gioco base, secondo dati di 5 mesi fa, aveva raggiunto i 10 milioni di unità vendute.
Metti 20€ a copia per restare bassi sono 200 milioni, meno 56 per produrlo arriviamo a 144 milioni. Aggiungici le entrare conseguenti al rilascio delle due espansioni, e tanto morti di fame non mi paiono, soprattutto considerato che è una serie di rpg (che quindi non venderà mai quanto un cod qualsiasi) divenuta multiplatform solo con questo terzo capitolo


I conti si fanno con numeri veri, non di fantasia. Un Mass Effect a caso polverizza i numeri di Witcher se vogliamo restare in ambito rpg. Soldini ne fanno, ma se non fossero piratabili, ne farebbero parecchi di più.

In attesa dei dati di Deus Ex MD tra tre mesi, che prevedibilmente farà almeno il 70% delle vendite a prezzo pieno che Deus Ex HR ha fatto in anni e con tagli di prezzo mostruosi (andava via a 5 euro).
andry1830 Agosto 2016, 16:48 #7
Originariamente inviato da: Madcrix
I dati di vendita a prezzo pieno di tutti gli altri FPS single player usciti negli ultimi anni, piratati fino alla morte, hanno messo anni e svariati tagli di prezzo a raggiungere i dati di vendita che Doom ha fatto in 3 mesi.

fonte Steamspy

Doom è un titolo che ha generato molto hype ed è stato largamente pubblicizzato, e se dovessi comparare le sue vendite ad un altro fps di simile spessore e che ha generato meno hype, ma stiamo là, questo sarebbe Wolfenstein
E a 3 mesi le vendite dei due titoli non mi paiono così immensamente a favore di Doom per dire che Wolfenstein sia stato stroncato dalla pirateria. C'è inoltre da valutare anche il fatto che Doom ha comunque già ricevendo grandissimi sconti (un 40% di sconto ad un paio di mesi dall'uscita non è pratica comune)
Beh, se il milione di copie venduto è solo per merito di denuvo, non sono impressionato, ma non credo proprio che sia merito suo, ci sono molti altri fattori che non hai neanche voluto considerare, limitandoti a dare i meriti a denuvo
I conti si fanno con numeri veri, non di fantasia. Un Mass Effect a caso polverizza i numeri di Witcher se vogliamo restare in ambito rpg. Soldini ne fanno, ma se non fossero piratabili, ne farebbero parecchi di più

Era giusto per fare due conti, tenendomi molto basso. Si può sempre rimanere sul numero di copie vendute
Sulla disarmante superiorità di vendite di mass effect comunque non sarei così sicuro, tw3 ha venduto 6 milioni di copie nelle prime 6 settimane, e per accreditare la tua affermazione e "polverizzare" questi numeri quando dovrebbe fare, 10 volte tanto? molto realistico, con i loro drm sono sicuro che ce la faranno sicuramente. occhi puntati su ME andromeda quindi, in trepidante attesa di sapere quante decine di milioni di copie venderanno il primo mese (roba che gta gli fa un baffo)
In attesa dei dati di Deus Ex MD tra tre mesi, che prevedibilmente farà almeno il 70% delle vendite a prezzo pieno che Deus Ex HR ha fatto in anni e con tagli di prezzo mostruosi (andava via a 5 euro).

Coff coff
http://www.eurogamer.net/articles/2...e-much-stronger

Ancora convinto che a vendere sia il DRM e non il gioco in sé? Per carità, una protezione può effettivamente aiutare le vendite, anche se tale affermazione riceve opinioni contrastanti da parte delle software house stesse, ma nel caso il contributo non è così massivo come vorresti fare credere
Fos31 Agosto 2016, 00:55 #8
Originariamente inviato da: andry18
Doom è un titolo che ha generato molto hype ed è stato largamente pubblicizzato, e se dovessi comparare le sue vendite ad un altro fps di simile spessore e che ha generato meno hype, ma stiamo là, questo sarebbe Wolfenstein
E a 3 mesi le vendite dei due titoli non mi paiono così immensamente a favore di Doom per dire che Wolfenstein sia stato stroncato dalla pirateria. C'è inoltre da valutare anche il fatto che Doom ha comunque già ricevendo grandissimi sconti (un 40% di sconto ad un paio di mesi dall'uscita non è pratica comune)
Beh, se il milione di copie venduto è solo per merito di denuvo, non sono impressionato, ma non credo proprio che sia merito suo, ci sono molti altri fattori che non hai neanche voluto considerare, limitandoti a dare i meriti a denuvo

Era giusto per fare due conti, tenendomi molto basso. Si può sempre rimanere sul numero di copie vendute
Sulla disarmante superiorità di vendite di mass effect comunque non sarei così sicuro, tw3 ha venduto 6 milioni di copie nelle prime 6 settimane, e per accreditare la tua affermazione e "polverizzare" questi numeri quando dovrebbe fare, 10 volte tanto? molto realistico, con i loro drm sono sicuro che ce la faranno sicuramente. occhi puntati su ME andromeda quindi, in trepidante attesa di sapere quante decine di milioni di copie venderanno il primo mese (roba che gta gli fa un baffo)

Coff coff
http://www.eurogamer.net/articles/2...e-much-stronger

Ancora convinto che a vendere sia il DRM e non il gioco in sé? Per carità, una protezione può effettivamente aiutare le vendite, anche se tale affermazione riceve opinioni contrastanti da parte delle software house stesse, ma nel caso il contributo non è così massivo come vorresti fare credere

Quoto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^