Carmack: critiche a Call of Duty sono infondate

Carmack: critiche a Call of Duty sono infondate

Il direttore tecnico id Software giudica senza fondamento le critiche a Call of Duty perché non rivoluzionerebbe il genere con ogni episodio.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:21 nel canale Videogames
Call of Duty
 

"È una formula consolidata che piace alle persone, quindi è un errore criticare Call of Duty. Visto che le persone continuano a comprarlo, vuol dire che piace", sono le parole di John Carmack, direttore tecnico id Software, a Industry Gamers. "Se la gente compra il Call of Duty successivo, evidentemente lo fa perché ha apprezzato il precedente e si aspetta altri contenuti di quel tipo".

Secondo Carmack, gli autori di videogiochi non devono essere per forza creativi, piuttosto creare dei prodotti di valore per le persone. Produrre videogiochi che possano attrarre un ampio numero di videogiocatori aiuterà a far crescere ulteriormente l'industria dei videogiochi.

"Molti sviluppatori indipendenti snobbano i giochi come Call of Duty. Li giudicano come prodotti per le masse, ma ciò non va bene. Non è vero". Carmack si dice contento per il successo che Call of Duty sta avendo, perché sta confermando la sua visione degli sparatutto. "Una volta gli sparatutto in prima persona erano quasi di completa competenza di id Software. In quell'epoca pensavo che fosse il modo migliore per garantire una certa fedeltà visiva. Poi è arrivata la terza persona. Questo approccio è molto importante perché consente di adoperare degli strumenti cinematografici: adesso bisogna avere delle competenze da regista per i videogiochi moderni, e questo consente di offrire un tipo di esperienza nuovo".

"Sono stato molto felice quando ho visto che Call of Duty riusciva a girare a 60 fotogrammi per secondo, perché anche questa è una cosa che ho sempre considerato come molto importante".

"In qualche modo Call of Duty ha riportato lo scettro nelle mani degli sparatutto in prima persona", conclude Carmack. "La gente percepisce i vantaggi della prima persona e ottiene un tipo di esperienza videoludica maggiormente immersiva. Gli sparatutto in prima persona e quelli in terza persona, comunque, continueranno a crescere parallelamente".

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
randy8819 Luglio 2011, 12:29 #1
Visto che le persone continuano a comprarlo, vuol dire che piace [...] Secondo Carmack, gli autori di videogiochi non devono essere per forza creativi [...] Li giudicano come prodotti per le masse, ma ciò non va bene. Non è vero


Link ad immagine (click per visualizzarla)


E io ieri sono andato a preordinare Battelfield 3. tiè!
Lino P19 Luglio 2011, 12:37 #2
"Visto che le persone continuano a comprarlo, vuol dire che piace"
Bisogna vedere anche a chi piace e chi lo compra.
Fiero di non appartenere a quel target.
Fantomatico19 Luglio 2011, 12:44 #3
Se tralasciamo l'ultimo CoD, della Treyarch, (che non rende onore al vero brand CoD dell' IW) allora e solo allora son d'accordo con Carmack. CoD ha mantenuto da sempre la sua giocabilità ottimale e DIVERTE sia nel single che nel multy, non capisco tutto questo odio solo perchè non apporta innovazione... è una formula collaudata e i programmatori hanno deciso di mantenere inalterata la base. Se MW 3 tornerà ad avere server dedicati, avrà la stessa giocabilità tradizionale della serie e sarà altamente spettacolare, non capisco perchè condannarlo fin da ora. CHe poi sia un gioco per le masse è chiaro, ma da qui a spalarci letame bisogna essere polemici e basta. Io gioco sia a BC 2 che a MW 2 e mi piacciono entrambi, ognuno ha un suo stile e stop...se quest'ultimo ha venduto un sacco di copie è proprio perchè piace alla massa, alla maggioranza, e dargli degli ignoranti è bello che offensivo.
x.vegeth.x19 Luglio 2011, 12:51 #4
Originariamente inviato da: Fantomatico
(che non rende onore al vero brand CoD dell' IW)


iw non esiste più. l'ultimo vero cod degli iw è il 4.
Mparlav19 Luglio 2011, 13:25 #5
Finchè le vendite saranno su questi livelli, hanno ragione a proporre questa formula.
Nel momento in cui l'ultimo CoD sarà andato peggio del precedente, forse capiranno che ci vuole un maggior riequilibrio tra introiti ed innovazione.
gildo8819 Luglio 2011, 13:54 #6
Io credo che non sia un'errore criticare Cod per il suo essere sempre uguale a se stesso (anzi sempre più semplificato), in fondo è da Cod 4 che i cambiamenti sono minimi, e se ci sono, sono per lo più peggiorativi.
E' vero che ha reso il genere degli fps, un genere di massa, ma bisogna essere obbiettivi e sottolineare i gravi difetti che questo gioco si porta appresso ogni anno.
Per quanto riguarda la storia dei 60 fps, se Cod non girerebbe a 60 fps sarebbero da denunciare, visto che il motore grafico non è tutto sto granchè. Carmack dovrebbe saperlo bene, visto che il motore è una versione modficata e pompata dell'idtech3, che ha raggiunto ormai il suo limite. Poi proprio il suo RAGE che sfrutta l'idtech5 (ben 2 motori grafici dopo), gira a 60 fps, e qualitativamente non ci sono paragoni, quindi una dichiarazione del genere poteva evitarla.
Preferivo comunque i primi 2 Cod poco conosciuti ma qualitativamente superiori rispetto agli ultimi fatti per le masse.

Ah è dimenticavo che l'ambientazione moderna (che onestamente mi è sempre piaciuta poco), che sfruttano pure tutti gli altri sviluppatori, sta iniziando a stufare, un pò come è stato per l'ambientazione nella seconda guerra mondiale che usavano tutti qualche tempo fa.
gildo8819 Luglio 2011, 14:00 #7
Originariamente inviato da: Fantomatico
Se tralasciamo l'ultimo CoD, della Treyarch, (che non rende onore al vero brand CoD dell' IW) allora e solo allora son d'accordo con Carmack. CoD ha mantenuto da sempre la sua giocabilità ottimale e DIVERTE sia nel single che nel multy, non capisco tutto questo odio solo perchè non apporta innovazione... è una formula collaudata e i programmatori hanno deciso di mantenere inalterata la base. Se MW 3 tornerà ad avere server dedicati, avrà la stessa giocabilità tradizionale della serie e sarà altamente spettacolare, non capisco perchè condannarlo fin da ora. CHe poi sia un gioco per le masse è chiaro, ma da qui a spalarci letame bisogna essere polemici e basta. Io gioco sia a BC 2 che a MW 2 e mi piacciono entrambi, ognuno ha un suo stile e stop...se quest'ultimo ha venduto un sacco di copie è proprio perchè piace alla massa, alla maggioranza, e dargli degli ignoranti è bello che offensivo.


Mi dispiace deluderti ma non credo che MW3 sia tanto migliore di Black ops, e tral'altro credo (non ne sono sicuro), che saranno ancora quelli di Treyarch a svilupparlo. Non vorrei dire una cavolata ma IW forse non esiste più, dopo che l'hanno abbandonata in massa per dissidi con activision (corregetemi se sbaglio).
moddingpark19 Luglio 2011, 14:03 #8
Che le sue dichiarazioni siano in realtà un modo per ingraziarsi Activision? Magari per recuperare qualche proprietà intellettuale rimasta in mani loro dopo la conclusione della collaborazione?
Max_R19 Luglio 2011, 14:44 #9
E' proprio lui che parla? E' un gran dispiacere che faccia il sofista, quando la realtà è che CoD, dopo il secondo episodio, è assolutamente scaduto.
Ren19 Luglio 2011, 16:17 #10
Ricordo che vende la bellezza di 25 milioni di copie l'anno... (la concorrenza non arriva nemmeno sui 10 milioni)

E' difficile contraddirli con numeri del genere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^