Capcom rivedrà le sue politiche riguardanti i DLC

Capcom rivedrà le sue politiche riguardanti i DLC

Il publisher nipponico torna suoi propri passi, annunciando un cambio di direzione in merito ai contenuti aggiuntivi e ai metodi di pubblicazione.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
Capcom
 

Capcom è stata nel centro del mirino, in queste ultime settimane, per aver scelto di introdurre alcuni futuri contenuti scaricabili già al lancio dei suoi prodotti. Questo materiale è quindi già presente su disco, ma verrà sbloccato solamente in un secondo tempo e a pagamento. Christian Svensson, leader della divisione americana di Capcom, ha affermato che il publisher sta ascoltando le lamentele sollevate da molti utenti e ha intenzione di ripensare la sua politica.

Intervenuto sulle pagine del Capcom-Unity Blog, Svensson ha promesso ai fan che questo problema verrà risolto, anche se è ormai troppo tardi per fare un passo indietro con l'imminente Dragon's Dogma che, lo ricordiamo, è atteso nei negozi per il 25 maggio.

"Vogliamo assicurarvi che abbiamo ascoltato i vostri commenti e abbiamo iniziato il processo di ri-valutazione del modo in cui questi contenuti di gioco aggiuntivi verranno resi disponibili in futuro".

"Dal momento che questo processo è iniziato solamente il mese scorso, ci saranno alcuni titoli - il cui sviluppo è iniziato tempo fa e che sono previsti per la release nei prossimi mesi - per i quali non possiamo apportare cambiamenti al modo in cui i relativi contenuti post lancio vengono diffusi".

Insomma, stando alle parole di Svensson, la decisione di adottare i DLC su disco è stata presa durante il ciclo di sviluppo di Dragon's Dogma e non può essere oggetto di modiche.

"La decisione di includere alcuni contenuti di gioco aggiuntivi su disco è stata presa nelle prime fasi del ciclo di sviluppo, dal momento che all'epoca si riteneva la soluzione più efficiente per assicurare la pubblicazione di determinati contenuti".

"Gli acquirenti di Dragon's Dogma potranno arricchire la propria esperienza di gioco con quest aggiuntive, armi e altri oggetti nei mesi successivi alla messa in vendita del titolo".

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire17 Maggio 2012, 16:47 #1
apprezzo il gesto, ma mi devono spiegare per quale motivazione, a parte l'estorsione, abbiano deciso di distribuire alcuni contenuti già su CD e farli pagare a parte
GiGBiG18 Maggio 2012, 10:11 #2
Non sarebbero i primi a fare una cosa simile, avevo letto qualcosa di simile gia' mesi fa riguardo un altro gioco: compravi il gioco e al suo interno c'erano gia' dei contenuti aggiuntivi da sbloccare con l'acquisto online, ma ovviamente senza la necessita' di scaricarli.

Qualcuno ricorda di che gioco si trattava? Call of Duty? Forse ricordo male, ma sono sicuro che la Capcom non arriva per prima.
luca5553319 Maggio 2012, 00:34 #3
Originariamente inviato da: GiGBiG
Non sarebbero i primi a fare una cosa simile, avevo letto qualcosa di simile gia' mesi fa riguardo un altro gioco: compravi il gioco e al suo interno c'erano gia' dei contenuti aggiuntivi da sbloccare con l'acquisto online, ma ovviamente senza la necessita' di scaricarli.

Qualcuno ricorda di che gioco si trattava? Call of Duty? Forse ricordo male, ma sono sicuro che la Capcom non arriva per prima.


Penso che stai parlando di Max Payne 3.
GiGBiG21 Maggio 2012, 09:33 #4
Dubito, il gioco a cui mi riferisco e' uscito mesi fa, ricordo che molti che lo avevano acquistato si erano lamentati di avere dei DLC gia' nel download dei gioco principale, ma sbloccabili in seguito mediante acquisto.
La mia opinione e' che e' un po' strano che dei DLC vengano inseriti "di nascosto" (come se nessuno se ne accorgesse) gia' nel gioco principale, ma non trovo nemmeno un motivo per cui lamentarsi di questa scelta dei distributori. Ok, se un DLC occupasse inutilmente 80GB del mio HDD allora preferirei saperlo e toglierlo, ma avere qualcosa in piu' nel gioco, inutilizzabile ma senza sovrapprezzo non mi sembra un motivo valido per lamentarsi.
sintopatataelettronica21 Maggio 2012, 10:56 #5
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
apprezzo il gesto, ma mi devono spiegare per quale motivazione, a parte l'estorsione, abbiano deciso di distribuire alcuni contenuti già su CD e farli pagare a parte


Che li distribuiscano assieme o se li tengano "nel cassetto" per un pò.. il succo del discorso non cambia: in pratica fanno un gioco e lo dividono in 3 parti. E poi te lo fanno pagare 3 volte.
Credo diverrà la pratica comune, così risparmiano sullo sviluppo.

Ma è pure il segnale che ormai i publisher han perso ogni decenza nei confronti degli acquirenti e che si pensa di poter cavare sempre più sangue dalle rape.
Speriamo che l'utenza gli risponda come si meritano (con una bella pernacchia).

Tanto poi se vendono poco è tutta colpa della pirateria e dell'usato.

Per quanto mi riguarda.. s'attaccano.
GiGBiG21 Maggio 2012, 12:07 #6
Ma veramente gia' ai tempi di Ritorno al Futuro avevano gia' preparato parte del secondo episodio insieme al primo, ma per non fare un film lungo 3 ore (o costoso come 2) al prezzo di un biglietto hanno mantenuto la divisione: credo sia lo stesso con i giochi, la fase di sviluppo a volte non e' cosi' lineare come sembra dall'esterno, a volte i contenuti sono cosi' tanti che per non perderci li vendono a episodi e a chi e' veramente interessato.
sintopatataelettronica21 Maggio 2012, 19:57 #7
Originariamente inviato da: GiGBiG
Ma veramente gia' ai tempi di Ritorno al Futuro avevano gia' preparato parte del secondo episodio insieme al primo, ma per non fare un film lungo 3 ore (o costoso come 2) al prezzo di un biglietto hanno mantenuto la divisione: credo sia lo stesso con i giochi, la fase di sviluppo a volte non e' cosi' lineare come sembra dall'esterno, a volte i contenuti sono cosi' tanti che per non perderci li vendono a episodi e a chi e' veramente interessato.


Ci mettono tante cose nei giochi di oggi ??? Giochi lineari e scriptati che nella modalità più difficile finiscono in 3 ore ?

Avrebbe senso se davvero questi contenuti ENORMI ci fossero e sostenessero costi supplementari per produrli.

In realtà ti vendono un prodotto "misero" diviso in tre ancora più misere dosi.
TheDarkAngel21 Maggio 2012, 21:24 #8
Originariamente inviato da: GiGBiG
Dubito, il gioco a cui mi riferisco e' uscito mesi fa, ricordo che molti che lo avevano acquistato si erano lamentati di avere dei DLC gia' nel download dei gioco principale, ma sbloccabili in seguito mediante acquisto.


L'ultimo fable immagino

Comunque è una politica indecente con questi giochi che durano 15 minuti e sono già noiosi dopo 7.
GiGBiG22 Maggio 2012, 10:00 #9
Guardate, sono quasi 30 anni che uso videogiochi, partendo dalla salagiochi per arrivare a crearli io, e mi sembrano assurde tutte queste lamentele. Una spiegazione e' che molti di voi non riescano a sciegliere un gioco decente che sia uno, magari io ho questa capacita' innata, ma raramente mi capitano giochi corti e noiosi, anzi, spesso preferirei fossero piu' brevi per giocarne di piu'! Certo, se uno spende 60-70 euro al day1 si aspetta molte ore di gioco e tanto divertimento, questo e' anche giusto!
Forse io sono cresciuto per anni con giochi che duravano un'ora, si potevano rigiocare 100 volte e ora non mi sembra vero che un gioco duri ore e ore! Mi chiedo cosa sia cambiato dal passato a ora (domanda retorica), sembra che i giocatori cerchino sempre un motivo per lamentarsi!
Ma credete forse che in passato i giochi non fossero scriptati e fossero strapieni di contenuti?! Negli anni i giochi si sono costantemente evoluti, a parte qualche breve periodo di stallo: voi in che diavolo di mondo siete cresciuti per lamentarvi di tutto? Nel vostro mondo i videogiochi sono sempre stati fighi, lunghi e vari?

Ma stavamo parlando della strategia dei DLC preconfezionati: non ve li fanno pagare, sono cose "in piu'", sareste piu' contenti di sapere che se li tengono a casa invece di metterveli su disco? Non vi cambierebbe nulla.
sintopatataelettronica23 Maggio 2012, 02:02 #10
Originariamente inviato da: GiGBiG
Guardate, sono quasi 30 anni che uso videogiochi, partendo dalla salagiochi per arrivare a crearli io, e mi sembrano assurde tutte queste lamentele. Una spiegazione e' che molti di voi non riescano a sciegliere un gioco decente che sia uno, magari io ho questa capacita' innata, ma raramente mi capitano giochi corti e noiosi, anzi, spesso preferirei fossero piu' brevi per giocarne di piu'! Certo, se uno spende 60-70 euro al day1 si aspetta molte ore di gioco e tanto divertimento, questo e' anche giusto!
Forse io sono cresciuto per anni con giochi che duravano un'ora, si potevano rigiocare 100 volte e ora non mi sembra vero che un gioco duri ore e ore! Mi chiedo cosa sia cambiato dal passato a ora (domanda retorica), sembra che i giocatori cerchino sempre un motivo per lamentarsi!
Ma credete forse che in passato i giochi non fossero scriptati e fossero strapieni di contenuti?! Negli anni i giochi si sono costantemente evoluti, a parte qualche breve periodo di stallo: voi in che diavolo di mondo siete cresciuti per lamentarvi di tutto? Nel vostro mondo i videogiochi sono sempre stati fighi, lunghi e vari?

Ma stavamo parlando della strategia dei DLC preconfezionati: non ve li fanno pagare, sono cose "in piu'", sareste piu' contenti di sapere che se li tengono a casa invece di metterveli su disco? Non vi cambierebbe nulla.


Non so che giochi hai giocato tu negli ultimi 30 anni (pacman ?) .. ma paragonarmi la durata di giochi anche di soli 20 anni fa con quelli attuali mi sembra folle.
Io ho giocato intere notti per settimane ai giochi della serie ultima e ultima underworld, doom coi suoi 20 e passa livelli che non finivi certo in due o tre ore di noia abissale, eye of the beholder, dungeon master, thief! quanto tempo ti dura il primo thief ? e poi system shock, le saghe Red Alert e C&C, Warcraft II e III (con ESPANSIONI che erano ESPANSIONI VERE e lunghe quanto il gioco stesso) .. Starcraft e Broodwar (altro che due o tre ore di gioco, le campagne single player di quei giochi anche se sei esperto in un giorno o due non le finisci mica).. persino call of duty (il primo) con united offensive aveva campagne single player consistenti e degne di questo nome , medal of honor + allied assault + breakthrough (settimane di campagna single player assicurate pure lì.
E SiN, half life, duke nuke'm 3d, Deus Ex.. te ne posso citare quanti ne vuoi, io li ho giocati, ci ho passato intere notti per settimane a giocarci, non mezz'ora al dì e la seconda giornata era già finito al 100% alla modalità difficile senza mai essere morto manco una volta o quasi, come col 99% dei titoli che stanno uscendo in questi ultimi anni, che hanno difficoltà patetica, grado di sfida INESISTENTE e durata che ti viene da prendere il dvd e farlo a pezzi per quanto sei stato idiota a comprarlo.

Ti ripeto, non so a che giochi hai giocato tu in questo trentennio, ma accidenti se si è innovato e rivoluzionato .. si son inventati generi.. sono nate nuove tipologie di gameplay, sia pure che ibride, si sono evolute le meccaniche di gioco, si sono rese le interfacce più semplici e funzionali ma senza togliere il grado di sfida ai giochi..
Tutto ciò però si è interrotto a un certo punto .. quando la speculazione ha prevalso sull'innovazione, grossi gruppi pieni di capitale hanno assorbito (e poi chiuso) case storiche che avevano messo i pilastri del settore (westwood, origin e looking glass tanto per citarne alcune) e ci si è messi a centellinare e riciclare l'acqua vecchia facendola pagare sempre più cara e dandotene in dosi sempre minori.

Son comunque d'accordo con un punto della tua ultima affermazione: che i DLC siano già inclusi sul DVD/DD o se li tengano nel cassetto per tirarli fuori dopo un pò è la stessa identica cosa..
Ma giustificare questa politica rapace coi titoli che vediamo uscire oggi, brevi e scarni, costosi.. ed EVIDENTEMENTE spezzettati in più parti solo per massimizzare il lucro , a fronte di investimenti nulli sostenuti per la creazione di questi contenuti "aggiuntivi", mi pare assai ridicolo e pericolosamente autolesionista.

Un bel "ma pijatevela in t'el.." mi parrebbe una reazione più saggia e consona alle circostanze.

Saluti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^