Candy Crush prova ora la strada del preinstallato

Candy Crush prova ora la strada del preinstallato

King ha raggiunto un accordo con AppAttach per far sì che i suoi giochi, tra cui il famosissimo Candy Crush Saga, vengano preinstallati sui dispositivi mobile direttamente dal produttore.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
 

La user acquisition su mobile si serve di strategie sempre nuove e sempre più aggressive, ma in questo caso sembra ricorrere piuttosto a una vecchia pratica. Quella del mobile è un'industria ormai molto forte e competitiva, che è in linea per raggiungere un volume d'affari complessivo di 20 miliardi di dollari, ormai sulla scia dell'industria dei videogiochi tradizionale, che si contraddistingue per un volume d'affari complessivo che va da 60 a 80 miliardi di dollari.

Candy Crush Saga

Precaricare un software su un dispositivo prima della vendita di quest'ultimo è un modo per garantirsi che gli utenti perlomeno diano un veloce sguardo a quel software, anche se questo sistema si guadagnò una cattiva reputazione nei primi anni 2000, visto che gli utenti si ritrovavano con un sacco di software inutili e non richiesti sui desktop dei PC appena acquistati.

L'accordo tra King e AppAttach non meraviglia più di tanto, perché King vuole dare rinnovata spinta vitale al suo popolare Candy Crush, in un momento in cui non c'è più lo stesso livello di attenzione di una volta su questo gioco e soprattutto dopo la quotazione in borsa della società. AppAttach, d'altronde, lavora già con protagonisti di primo livello del mondo mobile come Kabam, SwiftKey, Spotify e Big Fish Games.

"Il nostro obiettivo è aiutare i produttori di dispositivi a capire l'importanza delle app e fornire agli utenti un'esperienza di intrattenimento coinvolgente sin dall'inizio", ha detto James DePoy, CEO di AppAttach, a GamesBeat. Secondo DePoy, la sua azienda ha contribuito a ottenere preinstallazioni di app su oltre tre milioni di dispositivi venduti, grazie ad accordi con alcuni importanti produttori, tra cui Lenovo.

In genere, AppAttach lavora insieme ai produttori e agli sviluppatori di app grazie ad accordi di revenue share, prendendo per sé una fetta del fatturato consentito dall'app. I dati vengono monitorati tramite un motore integrato, in modo che le tutte le parti in gioco sappiano quanto vengono utilizzate le app preinstallate e il volume di vendite generato.

"Stiamo verificando un aumento nei tassi di conversione del preinstallato", ha detto DePoy. "È difficile fornire una percentuale specifica date le differenze di utilizzo tra dispositivo e dispositivo. ma generalmente il preinstallato funziona molto meglio rispetto alle pubblicità in-app".

Dal momento che la user acquisition è diventata di cruciale importanza per gli sviluppatori di app, strategie come quella che stiamo descrivendo non sono più sorprendenti. Il successo del preinstallato dipende ovviamente dal livello di adozione degli utenti e da come vengono percepite le app loro proposte, ovvero se vengono considerate utili o meno.

Secondo DePoy si tratta di un trend in crescita, che riguarda qualsiasi tipo di mercato, ma che presto avrà un focus particolare in Sud America.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7727 Giugno 2014, 15:09 #1
BOH.

Il fenomeno candy crush non ha veramente spiegazione.
E' la versione clonata del clone della fotocopia di un giochino vecchio di venti anni almeno..
andrew0427 Giugno 2014, 15:22 #2
Originariamente inviato da: demon77
BOH.

Il fenomeno candy crush non ha veramente spiegazione.
E' la versione clonata del clone della fotocopia di un giochino vecchio di venti anni almeno..


Che poi anche gli altri della King non sono altro che la copia di Candy Crush con grafica diversa (tranne Bubble Witch Saga, che invece è la copia di Puzzle Bubble)
icoborg27 Giugno 2014, 15:31 #3
in b4 gli schiacciapensieri.
illidan200027 Giugno 2014, 15:36 #4
chiamatelo pure bloatware...
ziozetti27 Giugno 2014, 16:37 #5
Un gioco non orginale ma comunque divertente che grazie a questa mossa assurge al rango di spazzatura. Non male!
Epoc_MDM27 Giugno 2014, 16:46 #6
Originariamente inviato da: ziozetti
Un gioco non orginale ma comunque divertente che grazie a questa mossa assurge al rango di spazzatura. Non male!


Sono entrati in borsa, per non fare la fine di Zynga qualcosa la dovevano pure inventare
jotaro7527 Giugno 2014, 17:08 #7
Originariamente inviato da: icoborg
in b4 gli schiacciapensieri.


piccolo ot...ma per che sta "b4" che ultimamente vedo si usa spesso?
ziozetti27 Giugno 2014, 17:17 #8
Originariamente inviato da: jotaro75
piccolo ot...ma per che sta "b4" che ultimamente vedo si usa spesso?

b 4
bi four
before
djfix1327 Giugno 2014, 18:30 #9
Candy Crush fa schifo e anche se lo mettono dappertutto fa schifo lo stesso.
redeagle27 Giugno 2014, 18:43 #10
Tuttavia... lui è diventato milionario, e noi stiamo qui a dire "gne gne gne tanto fa schifo".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^