Call of Duty vende meno per contrazione acquisti casual gamer

Call of Duty vende meno per contrazione acquisti casual gamer

Secondo gli analisti di mercato, Call of Duty venderebbe meno perché il pubblico occasionale tende ad affidarsi ad altri canali di distribuzione, oltre al tradizionale retail. Anche Electronic Arts in difficoltà.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:31 nel canale Videogames
Electronic ArtsCall of Duty
 

Le vendite di Modern Warfare 3 sono inferiori rispetto a quelle del precedente capitolo di Call of Duty, Black Ops. Nonostante l'ottimo lancio del nuovo Cod, infatti, le vendite si sono progressivamente contratte nei mesi a venire. Benché manchino cifre ufficiali, secondo l'organo di analisi di mercato Macquarie Equities il volume di vendite di Modern Warfare 3 è inferiore del 4,2% rispetto a quello di Call of Duty Black Ops.

Incide in maniera particolare il mese di marzo, in cui si registrano vendite inferiori della metà per Modern Warfare 3 rispetto a quanto era stato capace di fare Black Ops l'anno precedente. Tutto ciò dipenderebbe dal calo degli acquisiti da parte del pubblico occasionale, secondo gli analisti di mercato di PiperJaffray, e stando al report di Gamasutra.

Questo tipo di giocatori non comprerebbe i giochi al lancio e si affiderebbe solitamente a canali differenti rispetto a quello retail. La riduzione dei loro acquisti starebbe dunque incidendo in questa fase post-lancio dell'ultimo Call of Duty. Ma è tutto il mercato che sta cambiando, visto che questi utenti stanno iniziando a usare la loro console soprattutto per la fruizione dei contenuti video e per altre forme di intrattenimento, come Kinect.

I conti di Activision non dovrebbero risentire più di tanto di questa contrazione delle vendite, perlomeno stando agli ultimi risultati finanziari, dove emerge un dato interessante per le vendite in formato digitale. Secondo il report, infatti, il 34% dei ricavi di Activision dipenderebbe dal mondo digitale. Su questo dato incide principalmente il miliardo e mezzo di dollari di introiti ottenuti dagli abbonati a World of Warcraft.

Questi dati si inscrivono in un discorso più ampio, che vede l'intero settore retail in contrazione rispetto agli anni precedenti. Secondo i dati Npd, nel mese di marzo ci sono vendite inferiori del 26% in riferimento al software legato al mondo dei videogiochi nel mercato nordamericano. A marzo la console più venduta nel Nord America resta Xbox 360 con 371 mila unità vendute in un mese, mentre Nintendo e Sony non rivelano i dati di vendita delle varie Wii, PlayStation 3 e PS Vita.

Il gioco più venduto in formato retail nel mese di marzo è Mass Effect 3, che ha superato il traguardo delle 1,3 milioni di copie vendute in tutto il mondo (il dato non include le copie vendute digitalmente attraverso Origin o i servizi di distribuzione digitale delle console). Se l'ottimo action rpg di BioWare risolleva le vendite in fatto di software, altri giochi molto attesi, come Binary Domain, non riescono a fare altrettanto. Il titolo distribuito da Sega ha venduto solamente 20 mila copie.

Ma non tutto va bene in casa Electronic Arts. La compagnia sta avviando un piano di risanamento che prevede il licenziamento di un numero di impiegati che va da 500 a 1000, che corrisponde al 5/11% dell'intera forza lavoro del colosso nordamericano. Secondo Startup Grind, le difficoltà finanziarie di EA dipenderebbero dalla resa inferiore alle attese di Battlefield 3 e di Star Wars The Old Republic.

Il sito stima che sono stati spesi oltre 30 milioni di dollari per il marketing dell'ultimo Battlefield, con incassi invece fermi a 13 milioni di dollari. Anche nel caso di Star Wars The Old Republic i costi di marketing eccederebbero sensibilmente i guadagni, anche perché il numero di abbonamenti al MMORPG sembra già essere in calo. EA ha sostenuto spese importanti nel corso del 2011, oltre a quelle che abbiamo appena menzionato: basti ricordare l'acquisizione del colosso del casual gaming PopCap per un miliardo di dollari.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lord_Dark17 Aprile 2012, 09:11 #1
non perchè è sempre lo stesso gioco ?
II ARROWS17 Aprile 2012, 09:11 #2
Ma solo per me dovrebbe vendere meno per "colpa" dei giocatori "hardcore"?
StyleB17 Aprile 2012, 09:19 #3
la verità è che la gente ne ha i totani pieni di sti giochini che non sanno ne di carne ne di pesce a forza di edizioni e riedizioni, senza contare quelli fatti proprio male come swtor e sotto molti aspetti Binary Domain (gioco imho di un piatto assurdo) e non è una questione di "casual gamers", ma di come ti viene riproposto il tutto, tanto da farti sentire un beta tester, cosa comprensibile per un tes 5, ma non per tutti quei giochi "on hallway" dove con una squadra di ragazzini attaccati ad un xbox troverebbero tutti i bugs.
a questo mettiamoci un pizzico di "già visto" una dose di "mancanza di profondità del gameplay" e una durata "oraria" (nel senso che fai il turno di gameplay e puntuale dopo 8h il gioco è finito) e arriviamo a capire come mai questi titoli vendono meno di quanto sperato.

se la EA tornasse la EA di un tempo o iniziasse a prender spunti dalla prima Bioware o da azienda con le peggio tattiche commerciali come CD Projekt (azienda che ammiro un sacco) vedrebbero salire le vendite come si vede salire la cima dell'Himalaya mentre ci si avvicina al Nepal.
Lanzus17 Aprile 2012, 09:39 #4
Mah ... io credo sia fisiologico un calo dopo quasi 10 anni di brand, anzi mi chiedo come diavolo sia possibile non sia successo prima. Se poi teniamo conto che negli anni si è saputo rinnovare veramente poco in quanto a meccaniche (elementi di contorno a parte come reward e kill streak) mi pare che activiosion non si possa lamentare della durata nel tempo e della mole di vendite totali ! E' arrivata finalmente ora di mandare in pensione Call Of Duty ?
tribalspirit17 Aprile 2012, 09:41 #5
ma come godo di tutto ciò...
cod è sempre la stessa cosa e ea abusa dei contenuti aggiuntivi, rovinando franchise a gogo

c'è crisi e la gente deve prima procurarsi da mangiare che giocare a sempre la stessa minestrina
kibo8717 Aprile 2012, 11:45 #6
Io vorrei un ritorno alla seconda guerra mondiale...
và tutto a periodi; ora nn trovi più nessun titolo ambientanto nella WWII ma solo cose ultra moderne, mentre qualche anno fa era il contrario
Varg8717 Aprile 2012, 11:57 #7
Originariamente inviato da: kibo87
Io vorrei un ritorno alla seconda guerra mondiale...
và tutto a periodi; ora nn trovi più nessun titolo ambientanto nella WWII ma solo cose ultra moderne, mentre qualche anno fa era il contrario


Red Orchestra 2?
randy8817 Aprile 2012, 12:03 #8
Ma è ovvio.

Chi ha giocato a MW1, ha, indirettamente, giocato a MW2, 3, Black Ops, e WaW.

La gente ovviamente si rompe le palle di comprare lo stesso gioco ogni anno.
Altair[ITA]17 Aprile 2012, 12:26 #9


vorrei qualche info su star wars eccetera.

ricordo che era attesissimo.

cosa è successo ?
LennyNERO6917 Aprile 2012, 12:41 #10

non vende....

non vende più tanto per due motivi, primo è sempre lo stesso gioco da un bel pò di anni (senza disprezzare), secondo e più importatte... sta per uscire GHOST RECON!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^