Call of Duty: Activision non vede bene l'ambientazione moderna

Call of Duty: Activision non vede bene l'ambientazione moderna

Si apprende che il produttore Activision ha osteggiato il cambio di ambientazione per i giochi della serie Call of Duty.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:28 nel canale Videogames
ActivisionCall of Duty
 

Secondo un'intervista rilasciata da Vince Zampella, direttore di Infinity Ward, a Official PlayStation Magazine, Activision considerava rischioso il cambio di ambientazione per i giochi della serie Call of Duty. Secondo il produttore americano restare ancorati all'ambientazione della seconda guerra mondiale offriva in quel momento maggiori garanzie rispetto al passaggio al contesto moderno.

"Quando abbiamo iniziato lo sviluppo di Call of Duty 2 eravamo seriamente annioati dall'ambientazione della seconda guerra mondiale", ha detto Zampella. "Ma Activision la voleva assolutamente, e quindi abbiamo raggiunto un compromesso: loro ci avrebbero fornito dei developer kit per le console e noi avremmo fatto il gioco sulla seconda guerra mondiale. Volevamo sviluppare su console e quindi quei developer kit ci servivano".

"Pensavano che fare un gioco della serie Call of Duty ambientato nella modernità fosse un rischio troppo grande. Fecero delle ricerche di mercato per mostrarci che non conveniva abbandonare lo scenario della seconda guerra mondiale".

Call of Duty 4: Modern Warfare, rilasciato nel novembre del 2007, e primo capitolo della serie a non essere ambientato nello scenario della seconda guerra mondiale, ha venduto complessivamente oltre 14 milioni di copie. Modern Warfare 2, che verrà rilasciato il prossimo 10 novembre, è indicato come uno dei possibili maggiori successi commerciali dell'attuale stagione videoludica. D'altronde, Activision e Infinity Ward hanno comunque raggiunto un nuovo compromesso sulle ambientazioni dei Call of Duty, visto che gli episodi dispari della serie rimangono ambientati nella seconda guerra mondiale e sono sviluppati da una software satellite a Infinity Ward, ovvero Treyarch.

Restando in ambito Modern Warfare 2, va segnalato un rumor: secondo il sito britannico Electronic Theatre la versione PC subirebbe un posticipo di un paio di settimane rispetto alle versioni console del gioco. Queste ultime rimarrebbero previste per il 10 novembre, mentre Modern Warfare 2 arriverebbe su PC il 24 novembre. Questa notizia non ha al momento conferma ufficiale. Qui i dettagli sulla componente multiplayer di Modern Warfare 2.

71 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jokerellone07 Ottobre 2009, 09:37 #1
"Fecero delle ricerche di mercato per mostrarci che non conveniva abbandonare lo scenario della seconda guerra mondiale"


immagino da dove le hanno prese se volevano tenere l'ambientazione della 2° guerra mondiale
TheInvisible07 Ottobre 2009, 09:38 #2
Ciao,
consoliamoci con la filosofia "meglio tardi che mai"

Ciao e Buona giornata
Aryan07 Ottobre 2009, 09:41 #3
Il primi due CoD + espansione furono bellissimi, ma il 4 è il 4!!!
nudo_conlemani_inTasca07 Ottobre 2009, 09:41 #4
di periodi storici ce ne sono tanti.. già giochi belli fatti nel medioevo (in forma di FPS) non ce n'è di belli.
Sai che figata vedere le catapulte, cavallo di legno con soldati dentro, eserciti schierati sul campo di battaglia e intere città e villaggi da esplorare, spade sguainate, polvere da sparo e festte a corte.
Locutus07 Ottobre 2009, 09:42 #5
Seconda o terza guerra mondiale a me non interessa.
Basta che si decidono a fare livelli più grandi, non ne posso più di spararmi assieme ad altre 20 persone dentro un monolocale di 40 mq.
Manwë07 Ottobre 2009, 09:45 #6
Manca un COD ambientato nelle varie resistenze partigiane di tutta europa
Aryan07 Ottobre 2009, 09:50 #7
Originariamente inviato da: nudo_conlemani_inTasca
di periodi storici ce ne sono tanti.. già giochi belli fatti nel medioevo (in forma di FPS) non ce n'è di belli.
Sai che figata vedere le catapulte, cavallo di legno con soldati dentro, eserciti schierati sul campo di battaglia e intere città e villaggi da esplorare, spade sguainate, polvere da sparo e festte a corte.


Thief se non sbaglio è medioevale...
Fedez107 Ottobre 2009, 09:51 #8
@Locutus

Già, concordo in pieno, le limitazioni della mappa sono una delle rotture di balls più grandi.. Mezzi di trasporto e la possibilità di perdersi nello scenario sarebbero una caratteristica mooolto apprezzabile secondo me
poi vabbè, la partita tutta Granate e Pompa sui 20mq OGNI TANTO ci sta!
D4N!3L307 Ottobre 2009, 09:53 #9
Ma come?!?! Ma Treyarch non dovrebbe fare un COD sul Vietnam come prossima uscita?!?!

Che fanno continuano sempre con la WWII?! Le armi saranno sempre le stesse, la gente si stuferà e non venderanno più.

Ma questi di Activision sono deficienti o lo fanno apposta ad esserlo?!?
g.luca86x07 Ottobre 2009, 09:54 #10
Originariamente inviato da: nudo_conlemani_inTasca
di periodi storici ce ne sono tanti.. già giochi belli fatti nel medioevo (in forma di FPS) non ce n'è di belli.
Sai che figata vedere le catapulte, cavallo di legno con soldati dentro, eserciti schierati sul campo di battaglia e intere città e villaggi da esplorare, spade sguainate, polvere da sparo e festte a corte.


diciamo che le tecnologie da te citate coprono un arco temporale all'incica di 3000 anni (dal cavallo di troia alla polvere da sparo, passando dal medioevo), quindi difficile da mettere tutto assieme, specie in un fps... Un gioco simile c'è e si chiama age of empires!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^