Bruno Bonnell lascia Atari

Bruno Bonnell lascia Atari

Atari perde uno dei pionieri dell'industria dei videogiochi, all'interno di un quadro di ristrutturazione della società che ormai va avanti da diversi mesi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:05 nel canale Videogames
QuadroAtari
 
Bruno Bonnell ha lasciato Atari, la software house transalpina che è sussidiaria di Infogrames, ovvero quella società che Bonnell aveva fondato ben 24 anni fa. Atari ha oggi annunciato questo grande cambiamento, rendendo contemporaneamente noto il nome del nuovo CEO della società, Patrick Leleu.

Bonnell è da considerarsi come uno dei pionieri dell'industria dei videogiochi. Nel 1983 fonda Infogrames e con questa etichetta produce serie del calibro di Alone in the Dark, Unreal Tournament, Civilization, tanto per citarne alcune. Hanno fatto parte di Atari/Infogrames le seguenti software house: GT Interactive, Hasbro Interactive, Ocean Software, Gremlin Interactive, Accolade e Shiny Entertainment. Già nel 2004 Bonnell si era dimesso dalla carica di CEO di Atari, ma aveva ripreso il suo ruolo tra il giugno del 2005 e il settembre del 2006.

Questa mossa rientra nel programma di ristrutturazione dei piani societari e dell'immagine che Atari ha presso il pubblico. Detta con le parole del comunicato ufficiale, riguarda una "nuova dinamica di cambiamento per il gruppo".

"E' un'emozione incomprensibile, ma devo comunque rassicurare tutti circa il futuro della società. Lascio Infogrames dopo 24 anni spesi a costruire questo gruppo con il supporto di tutti i team che orbitano intorno ad esso", dichiara Bonnell. "Insieme, siamo stati in grado di mostrare la forza e la capacità di innovare, anche nelle situazioni peggiori. Il tempo degli sviluppatori è arrivato, dopo quello degli imprenditori. Come promesso, è ora per Infogrames il tempo di progredire sul mercato dell'intrattenimento interattivo".

Il periodo difficile di Atari si prolunga da diverso tempo. La società francese è stata recentemente costretta a cedere alcuni marchi importanti come Reflection (Driver) e Shiny Entertainment (MDK, Sacrifice, Enter the Matrix). Ci siamo occupati delle difficoltà di Atari in passato.

Il nuovo CEO della società è Patrick Leleu, il quale ha ricoperto questa carica in Bouygues Telecome e in Noos. Fa parte di Infogrames dall'inizio dell'anno in corso. Si presenta con queste parole: "sono convinto che Infogrames possa mantenere le proprie risorse, il talento e i team, in modo da tornare attiva nella competizione industriale e riprendere a crescere".

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dottorzero7705 Aprile 2007, 12:25 #1
mmmhhhh...Speriamo che questo cambio al vertice non si traduca in un peggioramento della qualità dei giochi...
Ceruti05 Aprile 2007, 12:58 #2
a me dispiace per i problemi di ATARI.... erano gli unci sviluppatori di simulazioni di Parchi di divertimento...

Pietra miliare... Roller Coaster Tycoon 3 ... non ne esistono altri che facciano lo stesso effetto..
Mazzulatore05 Aprile 2007, 15:21 #3
Hostages per il commodore 64 :.(
Lud von Pipper05 Aprile 2007, 21:35 #4

dottorzero77

Ma scusa, peggio di così che cosa ti aspetti ancora?!?

Ormai vengono pubblicato solo FPS (e solo in versione fotocopia!)
Lonolf06 Aprile 2007, 08:30 #5
Nessuno a mai giocato a PONG con un atari 2600? O a defender? Quanti ricordi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^