Brink, il parkour ritorna ad essere videogiocabile

Brink, il parkour ritorna ad essere videogiocabile

Il parkour, una disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ’80 che consiste nel superare qualsiasi genere di ostacolo, all'interno di un percorso, adattando il proprio corpo all'ambiente circostante, è stato già tema del videogame Mirror's Edge e si prepara a tornare nel mondo videoludico.

di Antonio Rauccio pubblicata il , alle 17:08 nel canale Videogames
 

Brink, FPS in arrivo nel 2011 su Xbox 360, PS3 e PC, sfrutta un particolare sistema di movimento chiamato S.M.A.R.T. che ripropone in game i movimenti e le azioni tipiche del Parkour. In particolare, attivando la funzione SMART all'interno del gioco, il sistema valuterà dinamicamente dove vogliamo andare e lo renderà possibile: senza bisogno di salti con tempismo, il sistema capirà esattamente dove vogliamo andare e ci consentirà di evitare gli ostacoli di percorso.

Testimonial del gioco è Daniel Ilabaca, uno dei più grandi virtuosi di questa disciplina impegnato in un tour promozionale che sta attraversando l’Europa. Ogni settimana sarà lanciato su Youtube un nuovo video che lo vede in azione in una delle città europee visitate.

Ecco il primo:

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej03 Novembre 2010, 17:36 #1
ma chi è!? Prince of Persia!
roccia123403 Novembre 2010, 18:40 #2
Spero vivamente che sia almeno ai livelli di mirror's edge, che mi è piaciuto tantissimo
egounix03 Novembre 2010, 19:40 #3
sì, ma quando esce XD
voglio brink dal primo video
che scimmia XDXDXD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^