Bohemia protesta sul marketing intorno a Operation Flashpoint

Bohemia protesta sul marketing intorno a Operation Flashpoint

Lo sviluppatore del primo Operation Flashpoint sostiene che Codemasters ha solamente i diritti sul nome ma che non può produrre un seguito ufficiale del suo gioco.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:25 nel canale Videogames
 
Bohemia Interactive, sviluppatore dell'originale Operation Flashpoint e dei due Armed Assault, ha inoltrato un comunicato stampa in cui protesta sulle strategie di marketing praticate da Codemasters a proposito di Operation Flashpoint: Dragon Rising. Questo prodotto, secondo lo sviluppatore con sede a Praga, non dovrebbe essere considerato come seguito ufficiale di Operation Flashpoint: Cold War Crisis.

La situazione è questa: nel 2001 Codemasters pubblica Cold War Crisis, simulatore militare sviluppato da Bohemia Interactive. Negli anni successivi Codemasters e Bohemia avviano una procedura legale per la spartizione dei diritti sul gioco e decidono di interrompere il loro rapporto di collaborazione commerciale. A Codemasters rimane unicamente il nome Operation Flashpoint, mentre a Bohemia appartengono la tecnologia che sta dietro al gioco e le idee che stanno alla base del gameplay.

Nel febbraio del 2007 Bohemia Interactive rilascia Armed Assault (distribuito da Atari), che in realtà è il seguito più che spirituale di Cold War Crisis, perché ne ripropone le caratteristiche di base del gameplay. Bohemia adesso sta sviluppando Armed Assault 2, che verrà rilasciato su PC e console non meglio specificate entro la fine dell'anno.

Operation Flashpoint: Dragon Rising è, invece, in fase di sviluppo all'interno di Codemasters. Ultimamente, il produttore britannico ha cambiato il nome del gioco, che in precedenza prevedeva un 2 dopo la dicitura Operation Flashpoint. Ma evidentemente non basta per Bohemia Interactive. Abbiamo parlato di Dragon Rising in questa news.

"Non possiamo impedire a Codemasters di pubblicare un gioco con il nome 'Operation Flashpoint', ma non è corretto pubblicizzarlo come il seguito ufficiale di Operation Flashpoint o come il ritorno del simulatore militare di Bohemia Interactive", puntualizza la software house della Repubblica Ceca.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
T3mp03 Marzo 2009, 15:39 #1
praticamente da un bel gioco del 2001 a 2 giochi di merda nel 2009
Notturnia03 Marzo 2009, 15:54 #2
se litigano per il nome mi sa che non ci sono i contenuti -.-

tutta pubblicità..
Rufus8603 Marzo 2009, 15:59 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
se litigano per il nome mi sa che non ci sono i contenuti -.-

tutta pubblicità..


Ad onor del vero ArmA 2 è molto promettente, andatevi a leggere qualche anteprima recente.
SwatMaster03 Marzo 2009, 16:03 #4
Un po' come la storia di Far Cry e Far Cry 2, dove il secondo non c'entrava niente col primo.
DEABlade03 Marzo 2009, 16:14 #5
quoto SwatMaster...
stessa cosa era quando la ubisoft e la Crytek collaborava.. e poi si sono divise...e cmq la ubisoft si tenne il nome di far cry...
OmgKllL03 Marzo 2009, 16:44 #6
t3mp, quanto è vero
monsterman03 Marzo 2009, 16:57 #7
ho giocato fino alla morte operation flashpoint in single e multy e non vedo l'ora di vedere come hanno realizzato questo 2. Spero sia diverso da armed assault perchè l'ho abbandonato dopo 3 mesi di gioco e buttato 45 euro per niente visto che fa assolutamente pena. Armed assault 2 di sicuro non lo comprerò fino a quando non uscirà la patch 2.5 forse per allora una buona parte di bug li avranno corretti e non dovrò giocare con una demo stra pesante e stra buggata.
Jollyroger8703 Marzo 2009, 16:59 #8
Veramente, se frequentaste il forum ufficiale, capireste che i BIS non volevano neanche scendere a questo livello. Tuttavia, dopo aver letto su varie preview che Clive Lindop (uno degli sviluppatori di OFP 2) si spaccia come un veterano della serie Operation Flashpoint, dicendo che era tra gli sviluppatori del primo, cercando di prendersi i meriti, quando in realtà NON ha mai lavorato su OFP 1, hanno deciso di agire. Se voi lavoraste su un progetto che si rivela di grande successo, e qualcun'altro cercasse di prendersi i meriti, non vi girerebbero le balle? Io penso di si. Aggiungiamo a questo che il nome Operation Flashpoint fu dato dai BIS, che la codemasters su OFP 1 non fece nulla se non fare da distributore, la frittata è fatta.
plagio03 Marzo 2009, 17:13 #9
che casino
Antonio2303 Marzo 2009, 17:19 #10
beh c'hanno ragione, altri stanno prendendosi meriti che non hanno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^