Blocco Xbox 360 negli Usa: Microsoft respinge proposta di accordo di Motorola

Blocco Xbox 360 negli Usa: Microsoft respinge proposta di accordo di Motorola

L'accordo con Motorola avrebbe messo la parola fine al contezioso sui brevetti che rischia di bloccare la commercializzazione di Xbox 360 negli Stati Uniti.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:47 nel canale Videogames
MotorolaMicrosoftXbox
 

Microsoft dice no all'offerta di Motorola e prosegue per la sua strada. Rischia una delle più gravi imposizioni nella sua storia di 37 anni, visto che l'International Trade Commission (Itc) ha notificato nello scorso maggio che potrebbe procedere al blocco delle importazioni di Xbox 360 negli Stati Uniti perché la console violerebbe alcuni brevetti depositati da Motorola.

La questione è nata dopo l'avvio di un'azione legale da parte di Motorola, che accusa Microsoft di utilizzare impropriamente la tecnologia di sua proprietà ActiveSync. Xbox 360 non è l'unico sistema a impiegare ActiveSync, visto che Microsoft fa uso di questa tecnologia anche in Windows 7, Internet Explorer, Windows Media Player e nel nuovo modello di Xbox 360, quello con dimensioni Slim.

Nella proposta di accordo inoltrata a Microsoft, Motorola richiedeva royalties per il 2.25 % su ogni unità della famiglia Xbox 360 venduta e per 50 centesimi di dollaro su ogni copia di Windows venduta. Microsoft ha respinto questa offerta, dicendo che non è disposta a negoziare con Motorola.

In aprile, il giudice David Shaw ha espresso il parere secondo il quale Microsoft dovrebbe cessare immediatamente la vendita di Xbox 360 negli Stati Uniti e non riprendere la commercializzazione della console fino alla sentenza definitiva. Secondo Shaw, Microsoft dovrebbe interrompere le importazioni di Xbox 360 dalla Cina e pagare a Motorola Mobility il 7% del valore di tutti i sistemi invenduti che rimangono negli Usa.

L'ITC può accogliere il parere del giudice, modificarne alcune parti o rispedirlo indietro per una riscrittura. Se la raccomandazione di Shaw venisse accettata, invece, il Presidente Barack Obama avrebbe 60 giorni per rivedere la sentenza.

La lotta legale tra Microsoft e Motorola, che ricordiamo essere stata acquisita recentemente da Google, si protrae ormai da diversi mesi, e ha richiesto a entrambe le società uno sforzo economico notevole per sostenere le spese legali. Per chi si fosse perso una delle precedenti notizie a proposito del tentativo di bloccare la vendita di Xbox 360 eccone un elenco:

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SoulKeeper21 Giugno 2012, 17:01 #1
xbox 360 è uscita 7 anni fa.

buon giorno motorola, o è per via del passaggio di proprietà di brevetti? (tra l'altro FRAND?)

poco tempo fa: Google Motorola chiede ad Apple 347 milioni di dollari per l’utilizzo improprio di due brevetti

STI TROLL DEI BREVETTI HANNO ROTTO!
TheDarkMelon21 Giugno 2012, 17:04 #2
FORZA MS NON MOLLARE!!!!
Aryan21 Giugno 2012, 17:10 #3
M$ prende più soldi dalla royalty su Android che da quella ciofeca di WP, ergo vai Motorola e spremila per bene!
pabloski21 Giugno 2012, 17:21 #4
Originariamente inviato da: SoulKeeper
buon giorno motorola, o è per via del passaggio di proprietà di brevetti? (tra l'altro FRAND?)


FRAND non significa gratis e infatti motorola ha proposto royalties a prezzo più basso rispetto al 2.25% solito

Originariamente inviato da: SoulKeeper
poco tempo fa: Google Motorola chiede ad Apple 347 milioni di dollari per l’utilizzo improprio di due brevetti

STI TROLL DEI BREVETTI HANNO ROTTO!


sono d'accordo sui troll, non so però se ti riferissi solo a motorola

ricordo che ms sta trollando alla grande su brevetti fuffa ( riconosciuti invalidi dalla FTC ) tipo la fat32
pabloski21 Giugno 2012, 17:22 #5
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
FORZA MS NON MOLLARE!!!!


Ma almeno ti pagano per tifare in maniera così spudorata?
Slater9121 Giugno 2012, 17:26 #6
Originariamente inviato da: SoulKeeper
xbox 360 è uscita 7 anni fa.

Leggere, questa cosa sconosciuta.
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade]nel nuovo modello di Xbox 360, quello con dimensioni Slim.[/quote]
Forse ci vuole anche tempo di tentare un negoziato, prima di avviare un'azione legale. Bisogna fare ricerche, accertarsi che il prodotto violi i brevetti. E questo richiede tempo. E, indovina!, il modello slim non è
buon giorno motorola, o è per via del passaggio di proprietà di brevetti? (tra l'altro FRAND?)

poco tempo fa: Google Motorola chiede ad Apple 347 milioni di dollari per l’utilizzo improprio di due brevetti

STI TROLL DEI BREVETTI HANNO ROTTO!

I troll dei brevetti sono altri. FRAND non significa "puoi usarli come ti pare senza pagare pegno", significa che vengono concessi indiscriminatamente a tutti ad un prezzo ragionevole. Il che significa che se Microsoft non ha pagato, è giusto che lo faccia.
kisono21 Giugno 2012, 17:30 #7
Motorola richiedeva royalties per il 2.25 % su ogni unità della famiglia Xbox 360 venduta e per 50 centesimi di dollaro su ogni copia di Windows venduta. Microsoft ha respinto questa offerta, dicendo che non è disposta a negoziare con Motorola.



Originariamente inviato da: pabloski
FRAND non significa gratis e infatti motorola ha proposto royalties a prezzo più basso rispetto al 2.25% solito


Emm...
2.25% non mi sembra << di 2.25%
Slater9121 Giugno 2012, 17:47 #8
Originariamente inviato da: kisono
Emm...
2.25% non mi sembra << di 2.25%


Windows 7: 100$ minimo.
Richieste di licenze: 50 cent = 0.5% << 2.25%
pabloski21 Giugno 2012, 18:03 #9
Originariamente inviato da: kisono
Emm...
2.25% non mi sembra << di 2.25%


Leggi il commento di Slater...chiedono 50 cents contro il 2.25% che chiedevano prima
Attila198821 Giugno 2012, 18:18 #10
Per rifiutare significa che Microsoft ha qualche arma segreta alle spalle...non è così pazza da mandare tutto all'aria

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^