Blizzard: Mists of Pandaria, atmosfera completamente diversa da Kung Fu Panda

Blizzard: Mists of Pandaria, atmosfera completamente diversa da Kung Fu Panda

In occasione dell'evento di lancio di World of Warcraft Mists of Pandaria abbiamo avuto l'occasione di intervistare Tom Chilton e Terrie Denman, rispettivamente Game Director e Senior Artist di World of Warcraft.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:45 nel canale Videogames
BlizzardWorld of Warcraft
 

Eventi dedicati nelle nazioni in cui è adesso possibile giocare Mists of Pandaria, la quarta espansione di World of Warcraft, si sono svolti nella serata di ieri. Blizzard, infatti, insieme ai suoi partner commerciali ha festeggiato l'arrivo di Mists of Pandaria negli Stati Uniti, Francia, Germania, Italia, Russia, Spagna, Svezia, Gran Bretagna, Brasile, Messico, Cile e nelle regioni di Taiwan.

World of Warcraft Mists of Pandaria

Membri del team di sviluppo di World of Warcraft hanno partecipato a molti degli eventi di lancio ufficiali per incontrare i giocatori e autografare le loro copie del gioco. Ed è per questo che siamo riusciti a intervistare Tom Chilton e Terrie Denman, rispettivamente Game Director e Senior Artist di World of Warcraft.

Chilton è il Game Director di WoW, quindi è la persona più autorevole a cui il resto del team fa riferimento. Terrie invece si occupa della componente artistica, e fa dunque parte del team che si dedica alla cinematograficità.

"Immagino dei grandi cambiamenti per World of Warcraft per il futuro, ma non immagino una rivoluzione radicale come un sistema dinamico alla base della struttura delle quest", ci ha detto Chilton nell'intervista. "Non credo che necessariamente un MMO debba essere disegnato in questo modo per essere un buon gioco. Abbiamo un modello di business decisamente differente e un tipo di gioco decisamente differente, per cui non credo che World of Warcraft assumerà una struttura di gioco come questa. Abbiamo delle idee molto chiare su quello che è World of Warcraft, e su quello che si aspettano i giocatori da World of Warcraft. Siamo interessati a integrare le idee più interessanti introdotte da altri giochi simili, ma non vogliamo cambiare la natura di WoW".

"Amo più di ogni altra cosa la nuova Modalità Sfida, perché dà la possibilità a gruppi di amici di affrontare i dungeon in una maniera inedita rispetto al passato. In questa modalità, infatti, bisognerà ingaggiare una corsa contro il tempo per finire la spedizione il più velocemente possibile, il che consentirà di ottenere ricompense migliori".

Ma si è parlato anche delle somiglianze con Kung Fu Panda, che hanno scatenato le ire di alcuni giocatori. Ecco come la pensa Chilton: "Sicuramente ci sono delle somiglianze, soprattutto per quanto riguarda gli scenari ispirati dall'arte cinese. Ma credo che alla base ci sia un'atmosfera completamente diversa. I Pandaren e Pandaria di World of Warcraft sono più maturi rispetto ai film della serie Kung Fu Panda. C'è un approccio molto più sofferto, e ciò si riflette sia sugli scenari che sui personaggi. I Pandaren sono molto più avvezzi ad azzuffarsi, bevono un sacco di birra, frequentano i locali notturni. Diciamo che non sarebbe piacevole incontrarli di persona..."

Per leggere l'intervista completa seguite questo indirizzo.

L'espansione di WoW è diventata disponibile dalla mezzanotte. Ricordiamo, infine, che c'è anche l'opportunità di acquistare l'edizione da collezione che, oltre al DVD del gioco contiene i seguenti bonus:

  • Il DVD e Blu-Ray “Dietro le quinte” di World of Warcraft: Mists of Pandaria, con oltre un’ora di commenti speciali e interviste con gli sviluppatori.
  • La colonna sonora su CD di World of Warcraft: Mists of Pandaria.
  • Il libro illustrato “L’arte di Mists of Pandaria”, contenente 208 pagine di bozzetti e render 3D inediti.
  • La cavalcatura volante Quilen Imperiale di World of Warcraft e il Cucciolo di Quilen Portafortuna, i ritratti di StarCraft II per Battle.net, lo stemma e il fregio per lo stendardo di Diablo III
  • Un tappetino per mouse nell’edizione speciale di World of Warcraft: Mists of Pandaria, raffigurante Chen Triplo Malto, il leggendario birraio pandaren.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aenor25 Settembre 2012, 11:35 #1
Domani passo ad acquistarlo.. ormai fatto 30 faccio 31
Fabio31025 Settembre 2012, 13:06 #2
ma come possono dire che somiglia a kung fu panda..
hanno solo per coincidenza avuto la stessa idea di mettere dei panda che fanno arti marziali in scenari simili a quello del film..
una volta wow era qualcosa di diverso da oggi..
tbs25 Settembre 2012, 13:10 #3
Il panda, esattamente con quelle fattezze, c'è da warcraft 3 the frozen throne, anno 2003, al limite è kung fu coso che ha preso ispirazione
Hikaro25 Settembre 2012, 13:24 #4
Originariamente inviato da: tbs
Il panda, esattamente con quelle fattezze, c'è da warcraft 3 the frozen throne, anno 2003, al limite è kung fu coso che ha preso ispirazione


a questo punto diciamoci tutto: Ranma 1/2 (1987)

Link ad immagine (click per visualizzarla)
JackZR25 Settembre 2012, 13:30 #5
Ma ne siamo proprio sicuri?

http://www.youtube.com/watch?v=HeBHJLCZo_o

Aenor25 Settembre 2012, 13:55 #6
Originariamente inviato da: Fabio310
ma come possono dire che somiglia a kung fu panda..
hanno solo per coincidenza avuto la stessa idea di mettere dei panda che fanno arti marziali in scenari simili a quello del film..
una volta wow era qualcosa di diverso da oggi..


Dai basta con i luoghi comuni, bisognerebbe informarsi e conoscere la saga prima di sparare a zero. I Panda erano già presenti in Warcraft 3 : The frozen throne!
cronos199025 Settembre 2012, 15:05 #7
Se continuiamo ad andare a ritroso nel tempo, qualcuno dirà che tutti questi hanno copiato la Natura quando sono apparsi i Panda sul pianeta
Hikaro25 Settembre 2012, 15:32 #8
cronos smettila di fare sempre discorsi cronoslogici

Cmq panda e cina da che mondo è mondo camminano a braccetto come droga e pallottole
biffuz26 Settembre 2012, 11:52 #9
È da quando hanno annunciato questa espansione che i loro forum sono pieni di gente che lo paragona a kung-fu panda + pokemon (non dimentichiamoci di quelli). E questi non solo non hanno corretto il tiro, hanno pure fatto il video introduttivo quasi comico!
Tutto questo dopo anni che si vedeva il target d'età apparente del gioco abbassarsi sempre di più, è facile capire come la gente si sia leggermente alterata.
Ho perso il conto degli anni da cui gioco a Wow, ma pandaria lo salto a pié pari per pura e semplice protesta (e lo scriverò quando, dopo aver provato a convincermi in tutti i modi a non annullare l'abbonamento, finalmente decideranno di rispettare la mia decisione e mi chiederanno "possiamo almeno sapere perché vuoi abbandonarci?", forse tornerò a giocarci con la prossima espansione. Forse.

EDIT: in Warcraft 3 c'era UN solo personaggio panda, e tutti lo presero per uno scherzo.
tbs26 Settembre 2012, 12:07 #10
Originariamente inviato da: biffuz
È da quando hanno annunciato questa espansione che i loro forum sono pieni di gente che lo paragona a kung-fu panda + pokemon (non dimentichiamoci di quelli). E questi non solo non hanno corretto il tiro, hanno pure fatto il video introduttivo quasi comico!
Tutto questo dopo anni che si vedeva il target d'età apparente del gioco abbassarsi sempre di più, è facile capire come la gente si sia leggermente alterata.
Ho perso il conto degli anni da cui gioco a Wow, ma pandaria lo salto a pié pari per pura e semplice protesta (e lo scriverò quando, dopo aver provato a convincermi in tutti i modi a non annullare l'abbonamento, finalmente decideranno di rispettare la mia decisione e mi chiederanno "possiamo almeno sapere perché vuoi abbandonarci?", forse tornerò a giocarci con la prossima espansione. Forse.

EDIT: in Warcraft 3 c'era UN solo personaggio panda, e tutti lo presero per uno scherzo.


In realtà era un panda specializzato in arti marziali, proprio come il kung fu coso lì a cui viene paragonato il gioco, quindi blizzard non sta rubando niente a nessuno, anzi.
Che poi in multi era uno degli eroi più divertenti da usare e sicuramente uno di quelli che si vedevano più di frequente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^