Bilson: Mass Effect sintetizza tutti i clichè del mondo sci-fi

Bilson: Mass Effect sintetizza tutti i clichè del mondo sci-fi

THQ esprime delle critiche sulla narrazione della popolare serie di giochi di fantascienza di BioWare.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:29 nel canale Videogames
 

Il leader di THQ, Danny Bilson, ha dichiarato a Edge di non ritenere Mass Effect particolarmente efficace dal punto di vista narrativo, in quanto si limita a riaffermare tutta una serie di clichè ormai tipici del genere sci-fi. Ha poi aggiunto che, secondo il suo punto di vista, BioWare non racconta una buona storia dai tempi di Knight of the Old Republic sulla prima Xbox.

"Secondo me non hanno raccontato una buona storia dai tempi di Knights of The Old Republic, che ho amato. Questi Mass Effect racchiudono semplicemente tutti i clichè dei film sci-fi. Mi sono divertito durante la progressione, e ho controllato un paio di personaggi che mi sono piaciuti, ma non c'è niente che ricordi in modo particolare".

"Onestamente potrei a malapena ricordare la storia. Ho visto ogni battuta di questi giochi nei film sci-fi. Ma non fraintendetemi, sono un grande fan di BioWare, giocherò ogni titolo che pubblicheranno".

Sempre nel corso della medesima intervista Bilson ha dichiarato di non poter pensare a nessun titolo che l'abbia interessato dal punto di vista narrativo.

"E' un ambito che non abbiamo ancora padroneggiato, come industria. Ci sono stati fantastici momenti nei giochi, ci sono storie che penso siano migliori di altre. Ma se devo pensare ad un gioco nel quale la trama mi sia rimasta in mente, non credo di aver avuto questo genere di esperienza".

"I giocatori non prediligono la storia", ha aggiunto. "Si preoccupano dell'esperienza interattiva, tuttavia la storia serve a rendere le meccaniche più emozionanti. Ci sono stati alcuni esempi interessanti, Ico credo sia arte. Ma se devo separare la storia dall'esperienza non mi rimane impressa come, ad esempio, uno dei racconti thriller di Stephen Hunter. Tutto ciò però non è impossibile".

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Alekos Panagulis11 Marzo 2011, 09:33 #1
Ma senti questo.....Mass effect non ha una storia efficace?? Ma lol, Metro 2033 invece? Un capolavoro
Vediamo come sarà Homefront dal punto di vista narrativo, secondo me una cagata pazzesca.
]Rik`[11 Marzo 2011, 09:42 #2
mi sembra che a 'sto giro abbia un po' cagato fuori dal vaso
Alekos Panagulis11 Marzo 2011, 09:43 #3
Questo si chiama TROLLARE.
Avatar011 Marzo 2011, 10:09 #4
Faccio fatica a ricordare un gioco THQ decente, mass effect evidentemente è troppo trascendente rispetto alla loro concezione di videogioco, è chiaro quindi che non riescano a comprenderlo.


E menomale che si è limitato a mass effect, quando gli capiterà tra le mani dead space cosa dirà ?
]Rik`[11 Marzo 2011, 10:18 #5
Originariamente inviato da: Avatar0
Faccio fatica a ricordare un gioco THQ decente, mass effect evidentemente è troppo trascendente rispetto alla loro concezione di videogioco, è chiaro quindi che non riescano a comprenderlo.


E menomale che si è limitato a mass effect, quando gli capiterà tra le mani dead space cosa dirà ?


dead space? piatto, noioso e non emozionante
appleroof11 Marzo 2011, 11:32 #6
Bè, in effetti la storia in sè per sè non è originalissima, però a me ha convinto come è stata poi implementata, tant'è che considero ME2 un capolavoro (il primo un grandissimo gioco) e aspetto il terzo augurandomi che non deluda: se appunto non deluderà sarà una delle trilogie migliori che abbia mai giocato


p.s.: sui personaggi sbaglia di grosso poi, sono tutti molto caratterizzati e di spessore, chi più chi meno, non si può proprio dire che sia un punto debole di ME questo...almeno secondo me
shar-kali-sharri11 Marzo 2011, 12:13 #7
In primo luogo è vero che la storia di mass effect è una summa di cinquant'anni di clichè sci-fi.

In secondo luogo funziona nonostante questo (forse in realtà funziona grazie a questo).

In terzo luogo, è vero che da un punto di vista narrativo i videogiochi (gioco da più da vent'anni oramai) non hanno mai offerto nulla di memorabile se paragonati con l'impianto narrativo dei migliori film o della letteratura. In realtà le possibilità ci sarebbero ma: 1)chi usufruisce dei videogames vuole soprattutto divertirsi ed ha un età media risibilmente bassa se paragonata all'esperienza e alla cultura necessaria (e quindi di una età che giocoforza bisogna avere nella maggioranza dei casi) per poter comprendere che la qualità è profondità nell'analisi di tematiche estremamente strutturate; 2) chi costruisce videogiochi non ha fini artistici ma commerciali o al più ha fini artistici strumentali alle vendite. Non si possono vendere milioni di copie di un album avant-jazz. Tutto questo però è giusitificato dalle spese. Il compositore di zeuhl non investe milioni di euro, e quindi si può permettere di non vendere e di pensare esclusivamente alle sue necessità artistiche. Chi fa videogiochi deve vendere molto altrimenti di videogiochi non ne fa più e più che alle necessità artistiche (di cui la narrazione è solo una componente) deve pensare a piacere a più persone possibili e siccome il numero delle persone è inversamente proporzionale alla qualità, il suo prodotto sarà sempre qualcosa di estremamente facile e comprensibile, alla portata di tutti.
Max_R11 Marzo 2011, 15:06 #8
Mass Effect è un concentrato, un tributo al mondo sci-fi, realizzato in maniera impeccabile. Riesce ad essere quello che promette di essere, nel migliore dei modi. E' una delle serie più forti che abbia potuto vedere.
il Caccia11 Marzo 2011, 17:45 #9
quoto l'analisi di shark, e senz'altro Bilson vede giusto, in mass effect i clichè si sprecano ( però con che efficacia accidenti ) il problema è che Bilson paragona Mass Effect alla fantascienza cinematografica (che raramente si salva, in ogni caso), senza pensare che in realtà i videogiochi in generale non offrono chissà che trame, e che appunto per essere un videogioco M.E. è una sorta di capolavoro come plot.
Se poi si paragonano film e videogiochi con la letteratura sci-fi allora entrambi ne escono con le ossa rotte, ma sono format diversi, quasi imparagonabili.
Nonostante ciò mass effect è uno dei giochi più vicini alla fantascienza classica che io abbia mai giocato.
Non capisco poi le critiche sopra dirette al plot di metro2033, tratto poi direttamente da un romanzo stravenduto (che ancora non ho letto ma che presto leggerò.
Si può dire che mass effect riprenda un sacco di serie televisive, questo si, ma la cura per la caratterizzazione dei personaggi, l'attenzione ai dettagli per quanto riguarda le varie civiltà, tecnologie e per l'attenzione ai rapporti sociologici lo portano ad un livello superiore alla stragrande maggioranza dei film dai cui trae i suoi clichè.
Mesh8911 Marzo 2011, 19:46 #10
Premetto che non ho giocato ME e non è questo che voglio commentare.

Non sono affatto d'accordo sul fatto che i videogiochi dal punto di vista narrativo non raggiungano i film, anzi. Sono un fan di JRPG, e onestamente credo che giochi come Chrono Trigger, Xenogears, Final Fantasy VI e VII (giusto per citarne alcuni) offrano trame di notevole spessore e che difficilmente troveremo in un film (anche perché durano molto di più.

Detto ciò, ben vengano belle trame nei videogiochi, ma credo soprattutto che film, serie, libri, videogiochi, ecc. siano media diversi con potenzialità diverse, e sia sbagliato cercare in tutti le stesse cose e usare con tutti lo stesso metro di paragone.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^