Bethesda non riesce a bloccare Fallout Online

Bethesda non riesce a bloccare Fallout Online

Prosegue la "sfida infinita", ma questa volta è Interplay a spuntarla. I lavori possono procedere, negato anche il ricorso in appello.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 17:44 nel canale Videogames
Bethesda
 

La battaglia legale tra Bethesda Softworks e Interplay riguardo agli utilizzi della licenza di Fallout prosegue senza esclusione di colpi. L'ultimo round sembra essere favorevole proprio per Interplay, dal momento che la corte ha impedito la chiusura di Fallout Online.

Bethesda ha iniziato a mostrare insofferenza nei confronti del MMO nel 2009, dichiarando che il suo sviluppo violava gli accordi stipulati con Interplay. Dopo l'acquisizione dei diritti nel 2004 e la concessione della parte online ai vecchi proprietari, Bethesda cambiò le proprie posizioni, accusando la compagnia di essere al lavoro su un progetto illegale.

"È ancora in corso e non si è risolta. Si tratta di una questione procedurale minore, non di un abbandono del processo...la questione principale è che c'è una vicenda legale in corso, non ancora definita", aveva spiegato all'epoca Pete Hines, portavoce di Interplay.

Bethesda aveva emesso un'ingiunzione nei confronti di Interplay a dicembre 2010, ma non è riuscita ad ottenere gli esiti sperati. Secondo le richieste avanzate, Interplay non avrebbe potuto sfruttare la storia, il setting e i personaggi appartenenti all'universo di Fallout nel proprio MMO. Nemmeno il ricorso in appello ha modificato la situazione ormai in essere, rigettata dalla corte nella giornata di ieri.

"Secondo l'interpretazione di Bethesda, Interplay dovrebbe sviluppare un MMO chiamato Fallout privo però di qualsiasi riferimento all'universo di Fallout. Questo non solo è assurdo, ma è anche proibito dall'accordo che stabilisce che a Interplay vengano concessi i diritti sul marchio per il suo MMO", avevano commentato i vertici di Interplay all'apertura della causa.

In sostanza Interplay è libera di proseguire lo sviluppo di Fallout Online, sebbene gli ostacoli non siano ancora stati completamente superati. Prima che il titolo venga completato sarà infatti necessaria una "specifica autorizzazione" da parte della stessa Bethesda, in modo tale che il gioco possa essere a tutti gli effetti messo sul mercato.

Fallout Online è attualmente in fase di sviluppo presso gli studi di Masthead Studios (Earthrise), con sede in Bulgaria. Guerre legali permettendo, il lancio dovrebbe essere pianificato nel corso del 2012.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
iorfader28 Ottobre 2011, 18:42 #1
mah...secondo me ormai la gente ha deliri di onnipotenza. se loro hanno la gestione dell'online, ma che pretendono? sono cretini o cosa? mah
uncletoma28 Ottobre 2011, 18:53 #2
Godo come un licaone in calore :lol:
Maxen28 Ottobre 2011, 18:57 #3
Chissà come sarà Fallout Online.. io non mi fido molto del risultato finale.. ora che non esiste più Black Isle.. Se fosse stata Bethesda a svilupparlo sarei stato molto più tranquillo!!
uncletoma28 Ottobre 2011, 20:31 #4
Earthrise non è malaccio, ma da Fallout Online mi aspetto molto di più.
Però c'è un piccolo problema: pochi MMO, se si esclude WoW, riescono a funzionare usando come modello di business il Pay2Play. Purtroppo nessuno si rende conto che il cosiddetto Free2Play alla fine costa molto di più di un fee mensile.
IO giochi che hanno fatto soldi, in qesto campo, sono dannatamente pochi: EQ/EQ2, DAoC, WoW, FFXI e ben pochi altri. Una decina scarsa di fronte a una lista titoli da far paura da quanto è lunga.
(su alcuni titoli, come LOTRO, non sono mai stati rilasciati dati ufficiali da parte di sviluppatore e/o produttore)
E prossimamente escono SW:TOR, Guild Wars 2, Diablo III (non è un MMO ma un titolo online) e il F2P Neverwinter.
Per quanto sia contento che l'arroganza e la supponenza di Bethesda sia stata sconfitta ho i miei dubbi che un MMO basato sull'universo di Fallout possa reggere il mercato.
blade972228 Ottobre 2011, 20:37 #5
Boh, francamente Beth in questo caso per me ha toppato alla grande. Non sviluppano giochi multiplayer, che cosa gliene frega di questo MMORPG in sviluppo da Interplay? Oltretutto, se avesse successo ci guadagnerebbe in pubblicità anche Bethesda con le future versioni del single player.
mau.c29 Ottobre 2011, 10:04 #6
Originariamente inviato da: blade9722
Boh, francamente Beth in questo caso per me ha toppato alla grande. Non sviluppano giochi multiplayer, che cosa gliene frega di questo MMORPG in sviluppo da Interplay? Oltretutto, se avesse successo ci guadagnerebbe in pubblicità anche Bethesda con le future versioni del single player.


non dico che bethesda abbia ragione ma certo è curioso che escano due titoli dello stesso brand per due produttori diversi. Se è un successo potrebbe oscurare gli altri titoli bethesda, se è una schifezza potrebbe inquinare il brand (anche perchè lo saprebbero in pochi che sono prodotti da case diverse e c'è una disputa). Bethesda cerca di avere il massimo controllo per tutelarsi, il che probabilmente significa che c'è già un fallout 4 in produzione. Sulla disputa non so chi possa aver ragione moralmente o legalmente, tuttavia trovo strano che interplay sviluppi un gioco con la spada di damocle che pende sulla testa del progetto, cioè che senza il consenso di Bethesda (già ostile) non potrà essere messo in vendita.
UnicoPCMaster29 Ottobre 2011, 19:56 #7
Originariamente inviato da: mau.c
non dico che bethesda abbia ragione ma certo è curioso che escano due titoli dello stesso brand per due produttori diversi. Se è un successo potrebbe oscurare gli altri titoli bethesda, se è una schifezza potrebbe inquinare il brand (anche perchè lo saprebbero in pochi che sono prodotti da case diverse e c'è una disputa). Bethesda cerca di avere il massimo controllo per tutelarsi, il che probabilmente significa che c'è già un fallout 4 in produzione. Sulla disputa non so chi possa aver ragione moralmente o legalmente, tuttavia trovo strano che interplay sviluppi un gioco con la spada di damocle che pende sulla testa del progetto, cioè che senza il consenso di Bethesda (già ostile) non potrà essere messo in vendita.
Il punto è che Interplay ha venduto/prestato il brand (mi pare Bethesda possa fare un massimo di tre Fallout ed il band poi ritorna ad Interplay, ma forse questo accordo era precedente di quello dell'online e forse sostituito, ricordo qualche dichiarazione di interplay circa il fatto che se "non ci fanno fare l'online, resta il primo accordo ed a Bethesda manca solo un Fallout ed è finita" in cambio della possibilitài di fare l'online. Altrimenti col cavolo che gli davano i diritti.
Mookas02 Novembre 2011, 14:40 #8
Scusate, ma se non possono richiamare in nessun modo il vero Fallout di Bethesda, quindi senza inserire i Supermutanti, il buffot, i vari fucili e deathclaw, lo SPAV etc. non rischia di diventare una copia del purtroppo malandato F2P Fallen Earth ??

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^