Beta test in Europa per il sistema di cloud computing GaiKai

Beta test in Europa per il sistema di cloud computing GaiKai

Il sistema di cloud computing per videogiochi messo a punto da David Perry, Andrew Gault e Rui Pereira entra in beta test.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:04 nel canale Videogames
 

Gli utenti europei possono accedere al beta test di GaiKai, sistema di cloud computing per videogiochi messo a punto dallo sviluppatore Dave Perry (MDK, Sacrifice, Earthworm Jim) insieme al suo team. Per partecipare al beta test occorre aver compiuto la maggiore età, avere una predisposizione al feedback ed essere residenti in Europa. Per l'iscrizione consultate il sito ufficiale di GaiKai.

Nella pagina che abbiamo appena linkato è presente un benchmark che verifica le performance del sistema per ciò che concerne la connessione a internet. Ricordiamo che GaiKai consente di avere i videogiochi di ultima generazione sul proprio computer senza possedere hardware aggiornato.

Il principio di base riguarda il calcolo della grafica in remoto e l'invio delle immagini già renderizzate sul terminale di casa senza che quest'ultimo effettui altri calcoli. Il beta test di GaiKai segue quello del principale rivale OnLive, per il quale è già possibile iscriversi come riportato qui, ma bisogna in quel caso risiedere negli Stati Uniti.

GaiKai ha due concorrenti, ovvero il già citato OnLive, e Playcast, servizio già attivo in Israele. Abbiamo descritto le caratteristiche di GaiKai qui.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Praetorian09 Settembre 2009, 17:21 #1
senza dubbio è il futuro...il cloud computing ha delle potenzialità enormi
LCol8409 Settembre 2009, 17:30 #2
Decisamente! Speriamo accellerino lo sviluppo!
fpg_8709 Settembre 2009, 17:47 #3
si, ma con le latenze che ci sn in Italia, giocare in questo modo non sarà molto fattibile...
tremezzi09 Settembre 2009, 18:17 #4
in effetti le latenze saranno molto spinose da trattare... cmq bella idea anche se secondo me nn troverà d'accordo i produttori di hardware
ElChip09 Settembre 2009, 18:35 #5
sarà...ma a me aprire la scatola del gioco e toccarla con mano da una sensazione decisamente piu' piacevole..

che sia il futuro e' probabile ma come si e' gia' detto, c'e' ancora un po' di acqua che deve passare sotto i ponti
xsim09 Settembre 2009, 18:35 #6
Il problema sarà anche la configurazione dei giochi e la lingua.
Chi mi assicura che potrò, chessò, giocare a Diablo 3 in Italiano e opportunamente configurato ?
Mah..non lo so..
+Benito+09 Settembre 2009, 19:09 #7
ma se fai da server monetizzano? mi sono iscritto, vediamo che succede
calabar09 Settembre 2009, 19:12 #8
Mah, le latenze in Italia non sono così terribili, la mia normalissima ADSL pinga intorno ai 40ms nei server maya di ngi, ed è un ping più che accettabile.

Secondo me il problema delle latenze con il cloud computing è un falso problema: nel multiplayer classico comunque si attende la sincronizzazione con il server che fa girare la mappa, e la stessa cosa avviene con il cloud computing: l'unica differenza è che le immagini vengono generate dal server e non dal pc.
Potrebbe influire al più la velocità di trasferimento delle informazioni (trasmettere le immagini richiede molto probabilmente più tempo), ma c'è da dire che con la banda delle linee odierne il problema dovrebbe essere relativo (dato che io giocavo a Q3 con isdn...)
Damy0609 Settembre 2009, 19:16 #9
Se arriverà anche in italia, sarà una cosa usabile solo da pochi eletti. Non necessariamente messi meglio economicamente, ma solo raggiunti da una linea quantomeno decente.
A me la Tele2 non ha fatto il passaggio ai 7 mega in quanto la centrale viene definita satura, quindi mi ha lasciato con la due mega, che due non sono nemmeno, senza abbassarne ovviamente il costo.....
ScIEnzY09 Settembre 2009, 21:35 #10
Sempre con sta storia delle connessioni in italia.
Io ho una 20mbit, su speedtest.net faccio 17mbit/s e pingo 11 su maya e 22 su k-play.de. Il tutto con una normalissima libero, chiaro che se avete tele2 non vi andrà mai...ma li sono problemi vostri che avete preso un provider del genere

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^