Battleborn: un nuovo sparatutto che mischia esplorazione e MOBA

Battleborn: un nuovo sparatutto che mischia esplorazione e MOBA

Gearbox Software ha rilasciato nuovi dettagli e il trailer E3 a proposito dello sparatutto che mischia componenti co-op e competitiva previsto per il prossimo inverno.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:01 nel canale Videogames
2K Games
 

Di seguito potete vedere il trailer con il quale Battleborn verrà presentato all'E3. Si tratta di un gioco molto particolare, che per certi versi ricorda il nuovo Overwatch della Blizzard, e che mischierà la componente di esplorazione in co-op, per un massimo di 5 giocatori, alle classiche modalità competitive.

I giocatori possono scegliere fra 25 personaggi con caratteristiche differenti e affrontare delle missioni con una storia e un preciso svolgimento, che prevedono l'esplorazione di ampie mappe di gioco. L'universo è, infatti, sull'orlo dell'estinzione e solo questi eroi possono salvarlo: alcuni sono dotati di potenti armi e altri di devastanti magie. Ogni eroe si caratterizzerà per una precisa personalità e per un certo equipaggiamento in termini di armi e poteri. Solamente unendo questi poteri sarà possibile avere la meglio nelle missioni.

Ogni sessione di gioco accoglierà da uno a dieci giocatori e sarà possibile giocare in due in split screen sullo stesso sistema. Per quanto riguarda la parte competitiva, sarà possibile accumulare esperienza e affrontare diverse modalità di gioco, ovvero Incursion, Devastation e Meltdown. Ci saranno due differenti barre di esperienza: una relativa al personaggio e l'altra al profilo del giocatore.

Altri dettagli saranno comunicati in occasione dell'E3, mentre se siete interessati per il momento consultate le precedenti comunicazioni a proposito di Battleborn.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^