Batman Arkham Knight: tutti i dettagli

Batman Arkham Knight: tutti i dettagli

L'annuncio di Batman Arkham Knight è stato l'avvenimento più importante della settimana nel mondo dei videogiochi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:31 nel canale Videogames
 

Batman Arkham Knight, il cui rilascio è previsto nel corso della stagione natalizia nei formati PC, PS4 e Xbox One, è stato annunciato ufficialmente nella giornata di ieri. Adesso, grazie a Game Informer, emergono i primi dettagli sulle caratteristiche di gioco. Rocksteady intende espandere la tipica esperienza di gioco di Batman Arkham, mantenendo il fascino di impersonare Batman e migliorando il gameplay con la possibilità di guidare la Batmobile all'interno di una città più grande.

Batman Arkham Knight

"Sappiamo cosa i giocatori vogliono", ha detto Sefton Hill di Rocksteady a Game Informer. "Quando impersoni Batman vuoi guidare la Batmobile, è l'unica cosa che avremmo voluto sempre fare e non siamo riusciti a inserire nei giochi precedenti. Crediamo che la presenza della Batmobile possa rinnovare l'intero gameplay. Vogliamo che la gente pensi che ogni gioco della serie Batman Arkham sia un'esperienza completamente nuova e non un episodio che estende l'esperienza precedente".

Rocksteady parla di "finale esplosivo" per la sua trilogia di Batman Arkham, lasciando intendere però che ci saranno altri giochi a fare da prequel, proseguendo quindi Batman Arkham Origins (affidato a WB Games Montreal). "Vogliamo che sia un finale in grande stile", aggiunge Hill. La storia di Arkham Knight quindi porrà molta enfasi proprio sul fatto che le vicende del Cavaliere Oscuro giungono al termine. Questo finale era già stato ideato durante il processo di sviluppo di Arkham City.

Le vicende di Arkham Knight si svolgeranno un anno dopo quanto accaduto in Arkham City. Joker è morto e il livello di criminalità fra le strade di Gotham City è calato. Non per questo Batman ha rinunciato al suo ruolo di sorvegliante, anzi continua a pattugliare attentamente le strade della città. Sfruttando l'assenza di Joker, altri criminali infatti vogliono prendere il suo posto e architettano un piano per uccidere Batman. Ognuno di loro ha un preciso ruolo all'interno della città e una propria organizzazione criminale, ma tutti vogliono far fuori Batman.

Nella prima parte della storia, lo Spaventapasseri minaccia di far esplodere delle bombe che ha piazzato lungo le strade di Gotham City, che sprigionerebbero un nuovo tipo di tossina. Per questo, la polizia ha ordinato ai cittadini di abbandonare la città. Sono rimasti solo i criminali e le forze di Gordon risultano superate in numero. È però rimasta nella città Barbara, la figlia di Gordon, anche se il poliziotto non ne è a conoscenza. Barbara offrirà il suo aiuto a Batman sotto lo pseudonimo di Oracle (apparirà anche in forma fisica oltre che in voce) e conoscerà la vera identità del Cavaliere Oscuro.

"Le piattaforme next-gen ci consentono di implementare degli elementi che avevamo dovuto tralasciare con i precedenti Batman, come la Batmobile, una Gotham City più dettagliata e un nuovo meccanismo di miglioramento delle abilità di Batman".

Rocksteady ha modificato la struttura dell'intera città per adattarla alla Batmobile e al traffico automobilistico. Il gioco sarà costruito, come i predecessori, su una versione personalizzata dell'Unreal Engine, adattata alle caratteristiche hardware di Xbox One e PS4. Rocksteady definisce per questo Arkham Knight come un "reale e genuino gioco next-gen".

Quanto ai dettagli sulla storia, Arkham Knight è anche il nome del nuovo rivale di Batman creato da Geoff Johns, Chief Creative Officer di DC Entertainment, noto per il suo lavoro su Lanterna Verde e Justice League. Questo personaggio sfiderà Batman da tutti i punti di vista e in modi diversi. Sarà Kevin Conroy a doppiare Batman nella versione originale del gioco, mentre Nolan North doppierà il Pinguino, Wally Wingert darà la sua voce all'Enigmista, Troy Baker sarà Due Facce e Tara Strong tornerà a interpretare Harley Quinn.

Batman inizierà l'avventura con la tuta che utilizzava in Arkham City, ma procedendo otterrà una tuta più aggressiva, che si caratterizzerà per la continuità visiva con la Batmobile, ridisegnata da Rocksteady e personalizzata. La nuova tuta, inoltre, conferirà delle abilità speciali a Batman.

Arkham Knight si ambienterà in una nuova zona centrale di Gotham City, la quale è suddivisa in tre isole e ha una dimensione complessiva superiore di circa cinque volte rispetto ad Arkham City. Secondo Rocksteady è più importante il dettaglio della mappa di gioco piuttosto che le sue dimensioni. Non hanno voluto creare, quindi, il più grande open-world possibile, preferendo concentrarsi sulla ricchezza e la densità dello scenario di gioco.

Ci sarà molto più spazio tra un edificio e l'altro, in modo da accogliere le strade su cui saranno collocate le auto. Inoltre, il numero degli avversari per Batman sarà maggiore, con combattimenti corpo a corpo che coinvolgono anche 50 avversari contemporaneamente, abili inoltre a distruggere pezzi dello scenario. Secondo Rocksteady, inoltre, ogni personaggio di Arkham Knight sarà composto da un numero di poligoni maggiore rispetto al numero di poligoni che formavano gli interi scenari di gioco di Arkham Asylum.

Pare inoltre che la tecnologia Nvidia vista nei precedenti capitoli torni anche nel nuovo. La fisica Apex sarà alla base del comportamento del mantello di Batman, oltre che del cappotto di Gordon, in modo che questi tessuti reagiscano correttamente alle intemperie metereologiche.

Quanto alle meccaniche di movimento, Rocksteady ha inserito una nuova funzione che permetterà a Batman di sprintare verso la copertura più vicina e di iniziare a sfruttarla. Torneranno i classici gadget e le zipline dei precedenti capitoli, mentre ci saranno delle piccole modifiche alle tipologie di avversari da affrontare e al loro comportamento durante i combattimenti. Alcuni gadget funzioneranno in maniera leggermente differente: ad esempio il rampino catapulterà in maniera più veemente Batman verso la destinazione.

Batman può stendere contemporaneamente un numero più alto di avversari grazie agli attacchi dall'alto, ma rimarrà possibile eseguire gli atterramenti classici, anche se richiederanno più tempo rispetto al primo tipo di attacco. Potrà anche afferrare i nemici e scagliarli contro altri ostacoli per far loro più male. Tornerà la visione da detective tipica della serie e si potranno realizzare atterramenti spettacolari, per esempio a partire dalle grate.

Nella demo provata dai giornalisti di Game Informer, l'Enigmista impone a Batman di fare tre giri nei tunnel sotterranei di Gotham City a bordo della Batmobile, ma l'unico modo per farcela è quello di utilizzare uno speciale impulso radar che modifica alcune parti della strada. I giocatori possono, infatti, spostare gli ostacoli che si presentano durante la guida, mentre per ogni giro che viene completato c'è un numero sempre superiore di ostacoli da rimuovere. Alla fine della demo compare una misteriosa figura, descritta da Game Informer come un "Batman militarista" con la scritta "Arkham A" sul petto.

La riproduzione visiva della Batmobile è di altissimo livello, visto che solo questo elemento di gioco richiede 160mb di memoria. È formata da centinaia di migliaia di poligoni, e usa texture e shader avanzati. Con la Batmobile si possono eseguire dei testacoda, dei salti e delle rotazioni verso la direzione giusta. È a prova di proiettile e può sfondare vari tipi di barricate. Rocksteady ha pensato anche a bilanciare il gameplay, in modo che i giocatori non siano indotti a trascorrere tutto il tempo a bordo dell'auto.

La Batmobile, inoltre, può sparare missili e immobilizzare i veicoli nemici. Batman può anche catapultarsi velocemente fuori dall'auto e raggiungere istantaneamente un punto sensibile della mappa.

Non ci sarà la componente multiplayer in Arkham Knight, come invece era successo con Arkham Origins. Quanto a Rocksteady, sarà l'ultima volta che si occuperà di Batman Arkham, visto che in futuro lavorerà su un qualcosa di completamente nuovo.

Per gli altri dettagli, e per la visione dello spettacolare trailer d'annuncio, vi rimandiamo alla news pubblicata ieri.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
7stars05 Marzo 2014, 16:20 #1
l'UE3 non è next-gen... più lo spremi e più gira una chiavica su PC...significa che se hai accortezza va alla grande, se pretendi troppo purtroppo no...poi ha un annoso (ma più evidente ora) problema con lo streaming delle textures
non aspettatevi grandi cose in termini di prestazioni, perché sono sempre due i cores più sollecitati (lo dice Tim Sweeney, non io ), a meno che anche loro non pensino a qualcosa come il supporto a Mantle...
UE3 più lo ingolfi di roba e dettagli, e più è lento...
UnicoPCMaster05 Marzo 2014, 16:24 #2
Originariamente inviato da: 7stars
l'UE3 non è next-gen... più lo spremi e più gira una chiavica su PC...significa che se hai accortezza va alla grande, se pretendi troppo purtroppo no...
non aspettatevi grandi cose in termini di prestazioni, perché sono sempre due i cores più sollecitati (lo dice Tim Sweeney, non io ), a meno che anche loro non pensino a qualcosa come il supporto a Mantle...
UE3 più lo ingolfi di roba e dettagli, e più è lento...


Basta che funzioni bene sul mio PC e mi potrò considerare felice...
----------------

Nel trailer era piuttosto lampante che all'inizio fosse la voce di spaventapasseri , anche se un pò speravo non fosse così.
PaulGuru05 Marzo 2014, 17:25 #3
Bellissimo, non vedo l'ora di giocarci, fino adesso fra alti e bassi questa saga non m'ha mai deluso.

UT3 o no, è implementato bene quì soprattutto l'AA, inoltre il gioco ti fa mette in secondo piano la grafica.
Hulk910305 Marzo 2014, 18:49 #4
Originariamente inviato da: PaulGuru
Bellissimo, non vedo l'ora di giocarci, fino adesso fra alti e bassi questa saga non m'ha mai deluso.

UT3 o no, è implementato bene quì soprattutto l'AA, inoltre il gioco ti fa mette in secondo piano la grafica.


L'unica pecca di Origins (che son sicuro sia fantastico anche se non ho giocato ) è la mancanza della versione pc della collector

Promette bene, ottimo anche il ritorno a Rocksteady
roccia123405 Marzo 2014, 19:14 #5
Originariamente inviato da: 7stars
l'UE3 non è next-gen... più lo spremi e più gira una chiavica su PC...significa che se hai accortezza va alla grande, se pretendi troppo purtroppo no...poi ha un annoso (ma più evidente ora) problema con lo streaming delle textures
non aspettatevi grandi cose in termini di prestazioni, perché sono sempre due i cores più sollecitati (lo dice Tim Sweeney, non io ), a meno che anche loro non pensino a qualcosa come il supporto a Mantle...
UE3 più lo ingolfi di roba e dettagli, e più è lento...


Sarebbe anche ora di abbandonarlo 'sto ca**o di UE3
OptimusAl05 Marzo 2014, 20:12 #6
per favore mantle su UE3 sarebbe come mettere il supporto dx11 a pacman.. lasciamo perdere
PaulGuru05 Marzo 2014, 20:35 #7
Originariamente inviato da: roccia1234
Sarebbe anche ora di abbandonarlo 'sto ca**o di UE3

PS4 e Xbox One non lo reggono
xeno the holy06 Marzo 2014, 00:17 #8
mm l'ultimo ormai mi ha un po stancato speriamo cambino qualcosa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^