Attacco DDoS compromette le prestazioni dei giochi Blizzard

Attacco DDoS compromette le prestazioni dei giochi Blizzard

Diablo, World of Warcraft, StarCraft ed Hearthstone sono stati vittima di un attacco DDoS su servizi europei esterni a Blizzard. Questi hanno provocato prestazioni ridotte per i server proprietari, compromettendo l'esperienza di gioco dei giocatori dei titoli della società

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:31 nel canale Videogames
BlizzardDiabloWorld of Warcraft
 

Blizzard ha confermato che le prestazioni di Diablo, World of Warcraft, StarCraft ed Heartstone potrebbero essere influenzate negativamente da una serie di attacchi DDoS operati su alcuni servizi online europei. I server proprietari del produttore sembrano però essere rimasti inviolati durante gli attacchi.

Hearthstone

I giocatori dei videogiochi citati "potrebbero riscontrare alta latenza e disconnessioni durante la loro esperienza di gioco, come risultato di una serie di attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) su alcuni servii online europei", si legge all'interno di un comunicato su Battle.net.

Il colosso del mondo videoludico fa sapere che l'infrastruttura dei server proprietaria non è stata vittima di alcun attacco, tuttavia gli effetti hanno condizionato le prestazioni dei giochi per molti giocatori europei, che hanno verificato l'impatto nell'esperienza online.

Hearthstone è l'ultimo titolo di Blizzard: il videogioco freemium è stato lanciato su PC e Mac a metà marzo ed è in sviluppo anche per dispositivi mobile, con un rilascio prossimo previsto per iOS ed Android.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo01 Aprile 2014, 15:52 #1
qualcuno che non riesce ad uscire dalla bronze league?
matsnake8601 Aprile 2014, 16:08 #2
Forse sono quelli della GGG che si son visti svuotare i server
jokerellone02 Aprile 2014, 08:42 #3
Volete dire che sono sotto DDoS dall'uscita di diablo III?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^