App HTML5 più veloci con il nuovo framework per Javascript Famo.us

App HTML5 più veloci con il nuovo framework per Javascript Famo.us

Il nuovo framework per Javascript permette agli sviluppatori di creare mobile app in HTML5 veloci come le app native.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:17 nel canale Videogames
 

Dopo tre anni di sviluppo, Famo.us ha lanciato il beta test pubblico del suo framework per Javascript, che consentirà agli sviluppatori, secondo le promesse, di creare app in HTML5 veloci come se fossero app native. Per dimostrare i risultati raggiunti, la software house ha rilasciato delle demo che evidenziano il potenziale del nuovo framework.

La piattaforma HTML5 non sembra più riuscire a trainare l'evoluzione delle app, visto che è stata messa in secondo piano anche da Facebook e LinkedIn. La moda attuale è quella di creare app native, che possano sfruttare al meglio l'hardware dei dispositivi ai quali sono destinate. Steve Newcomb, fondatore di Famo.us, dice di essere stato lui stesso molto scettico su HTML5.

Newcomb ha venduto Powerset, società specializzata nell'elaborazione del linguaggio naturale, a Microsoft nel 2008, per una cifra pari a 100 milioni di dollari. Da quel momento decise di concentrasi su HTML5, nonostante fosse scettico sulla piattaforma, come detto.

Per superare quello che lui considera come il "peccato originale" dei browser web, ovvero di essere adatti solo alla visualizzazione di testo e immagini, Newcomb iniziò a sviluppare un motore di rendering 3D proprietario basato su Javascript e un motore fisico a esso associato. Per questo, gli sviluppatori che usano Famo.us non dovranno più fare affidamento sulle capacità di rendering dei browser.

Famo.us sarà gratuito e open source, anche se i servizi aggiuntivi basati sul cloud dedicati agli sviluppatori saranno a pagamento. Hanno partecipato più di 70 mila sviluppatori al beta test privato di Famo.us. "Chi ne capisce di Javascript adotterà Famo.us dopo 20 minuti di analisi, perché entro una settimana si è in grado di costruire un'app per Twitter con live data".

Newcomb spiega ancora a GamesBeat che, insieme a Mark Lu, co-fondatore di Famo.us, sono partiti da un approccio molto più vicino a quello di chi sviluppa motori grafici, come Unity o Unreal Engine 4, che a quello degli sviluppatori web.

"Per sviluppare una tecnologia del genere devi avere esperienza con il gaming, con gli engine di rendering e con la fisica simulata", ha aggiunto Newcomb. "Gli sviluppatori con questo tipo di esperienza normalmente non sono interessati ad HTML5. E le persone che lavorano per Famo.us non sono certo degli ingegneri del web tradizionali".

Famo.us consente anche di realizzare delle applicazioni ibride, con una porzione di codice HTML5 inserita all'interno della tradizionale app nativa. Per questo il principale rivale di Famo.us è Xcode, l'ambiente di sviluppo Apple per i programmatori iOS e OS X.

Sarà inoltre lanciata la cosiddetta Famo.us University, un sito che aiuterà gli sviluppatori a far luce sugli elementi meno chiari del nuovo framework. Ci sarà poi un servizio che permetterà agli sviluppatori, esattamente come fa già Phonegap, di realizzare velocemente delle web app e di pubblicarle sugli store digitali. A differenza di Phonegap, promette Newcomb, questo processo non comporterà una perdita delle prestazioni.

Famo.us ha sede a San Francisco e ha ottenuto un finanziamento di circa 5 milioni di dollari da una cordata formata da Javelin Venture, Samsung Ventures, CrunchFund e da altri angel.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
laverita10 Aprile 2014, 09:27 #1
Ma c'è qualcuno che riesce a trovare clienti che vogliono app sviluppate con Phonegap o Xamarin?
Personalmente dopo un periodo in cui sembrava il mercato si spostasse in quella direzione sono tornati tutti alle app native. (per fortuna)
madking10 Aprile 2014, 10:02 #2
Originariamente inviato da: laverita
Ma c'è qualcuno che riesce a trovare clienti che vogliono app sviluppate con Phonegap o Xamarin?
Personalmente dopo un periodo in cui sembrava il mercato si spostasse in quella direzione sono tornati tutti alle app native. (per fortuna)


Sì, anche più di uno
recoil10 Aprile 2014, 11:27 #3
Originariamente inviato da: laverita
Ma c'è qualcuno che riesce a trovare clienti che vogliono app sviluppate con Phonegap o Xamarin?
Personalmente dopo un periodo in cui sembrava il mercato si spostasse in quella direzione sono tornati tutti alle app native. (per fortuna)


noi facciamo applicazioni ibride senza appoggiarci a phonegap o similari ma con un framework nostro

abbiamo la UI fatta quasi tutta in HTML e il resto nativo, crediamo sia la cosa migliore in assoluto e i clienti sono soddisfattissimi
Unrealizer10 Aprile 2014, 11:50 #4
Originariamente inviato da: laverita
Ma c'è qualcuno che riesce a trovare clienti che vogliono app sviluppate con Phonegap o Xamarin?
Personalmente dopo un periodo in cui sembrava il mercato si spostasse in quella direzione sono tornati tutti alle app native. (per fortuna)


Beh, da me stiamo scrivendo un'app con Xamarin, usando MvvmCross come framework MVVM e DI Container e andiamo come treni

Comunque le app Xamarin sono native, o almeno lo sono quanto lo sono le app prodotte dagli SDK ufficiali (su iOS hai codice nativo, su Android codice IL che viene interpretato da Mono esattamente come il bytecode viene interpretato da Dalvik/ART, su WP non cambia niente dato che compili usando il suo SDK)
baccoHU10 Aprile 2014, 12:16 #5
Ma qualcuno e` riuscito a registrarsi?
Va` in errore!
biffuz10 Aprile 2014, 13:12 #6
Ma visto che a me come a molti altri HTML e JS fanno schifo, possibile che nessuno pensi a fare un framework decente che usi qualcos'altro???
recoil10 Aprile 2014, 13:16 #7
Originariamente inviato da: biffuz
Ma visto che a me come a molti altri HTML e JS fanno schifo, possibile che nessuno pensi a fare un framework decente che usi qualcos'altro???


tipo?

anche a me non piace lavorare con HTML ma i vantaggi sono enormi, ricicli gran parte della tua app anche per il web
LMCH10 Aprile 2014, 13:59 #8
Originariamente inviato da: Unrealizer

Comunque le app Xamarin sono native, o almeno lo sono quanto lo sono le app prodotte dagli SDK ufficiali (su iOS hai codice nativo, su Android codice IL che viene interpretato da Mono esattamente come il bytecode viene interpretato da Dalvik/ART, su WP non cambia niente dato che compili usando il suo SDK)


Su Android le app scritte in java generano bytecode Dalvik che viene eseguito con compilazione just-in-time su Dalvik e con alcune parti che vengono compilate nativamente all'installazione con ART, poi il disporre di un sacco di funzioni native (a differenza di JVM) accelera di molto le cose.
Inoltre dalla versione 2.2 (se ricordo bene) si possono anche compilare nativamente librerie ed app (con giusto un "loader" standard scritto in Java che identifica il processore e sceglie quale versione in codice nativo selezionare per l'esecuzione vera e propria dell'app).
Io infatti per sviluppare per Android uso Qt e C++ (perchè così è molto più semplice supportare un fottio di target differenti, anche roba su cui non sono disponibili versioni decenti di JVM o di runtime .Net-compatibili).
Unrealizer10 Aprile 2014, 18:28 #9
Originariamente inviato da: LMCH
Su Android le app scritte in java generano bytecode Dalvik che viene eseguito con compilazione just-in-time su Dalvik e con alcune parti che vengono compilate nativamente all'installazione con ART, poi il disporre di un sacco di funzioni native (a differenza di JVM) accelera di molto le cose.
Inoltre dalla versione 2.2 (se ricordo bene) si possono anche compilare nativamente librerie ed app (con giusto un "loader" standard scritto in Java che identifica il processore e sceglie quale versione in codice nativo selezionare per l'esecuzione vera e propria dell'app).
Io infatti per sviluppare per Android uso Qt e C++ (perchè così è molto più semplice supportare un fottio di target differenti, anche roba su cui non sono disponibili versioni decenti di JVM o di runtime .Net-compatibili).


ah, finalmente qualcuno che mi dice esattamente cosa è ART... praticamente è una versione client-side di ciò che fa MS su WP8 con MDIL, e che farà su Windows con .NET Native

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^