APB torna free-to-play nella prima parte del 2011

APB torna free-to-play nella prima parte del 2011

Tutte le proprietà intellettuali di APB sono state acquisite da Reloaded Productions, dopo il fallimento di Realtime Worlds. Il MMOG tornerà nella prima parte del 2011.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:45 nel canale Videogames
 

APB di nuovo giocabile nella prima parte del 2011, e gratuitamente. È possibile grazie all'acquisizione di tutte le proprietà intellettuali sul MMOG sviluppato da Realtime Worlds da parte di Reloaded Productions Inc., sussidiaria di GamersFirst. Reloaded Productions affinerà APB e correggerà alcuni elementi.

Il gioco si chiamerà APB Realoded e continuerà ad essere basato su Unreal Engine 3. Non occorrerà pagare alcun canone mensile, come invece avveniva con il gioco originale. Al momento non è chiaro se ci siano le micro-transazioni. Tutti i dettagli si trovano sul comunicato stampa.

"APB è un gioco che ha diverse caratteristiche interessanti e alcune idee brillanti, anche se era afflitto da alcuni problemi di equilibrio e monetizzazione ", spiega Bjorn Larsson Book, CTO e COO di GamersFirst. "Vogliamo prenderele caratteristiche uniche di questo titolo, come la profondità nella personalizzazione dei personaggi, delle armi e delle auto, e convertire il gioco in un vero gioco free-to-play. Siamo in una fase ancora iniziale dello sviluppo, per cui alcuni dettagli saranno disponibili solo prossimamente. Intendiamo impegnare attivamente anche la community in diversi aspetti".

APB è stato lanciato nello scorso giugno, ma venne chiuso solo dopo tre mesi di vita. I numeri non sono stati bassi con 130 mila utenti registrati che hanno giocato in media quattro ore per settimana e speso in media 28 dollari al mese tra abbonamento e micro-transazioni. Come riferito in questo articolo, il nostro parere sul gioco è positivo.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Elrim17 Novembre 2010, 10:39 #1
hanno comprato per un paio di milioni dollari un gioco che ne è costato oltre 60
Se lavorano contro gli hackers e aggiungono qualcosa come endgame, potrebbe andargli bene
moddingpark20 Novembre 2010, 12:16 #2
Faccio notare a chi non ne fosse a conoscenza che Reloaded Productions e GamersFirst sono sussidiarie del gruppo K2 Network, la casa distributrice di giochi online free-to-play come War Rock e Combat Arms nel mercato statunitense ed europeo.
mauro-nick21 Novembre 2010, 00:02 #3
ma sapete se con il nuovo lancio di apb del 2011 si potrà giocare anche con la versione di realtime worlds????

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^