Angry Birds: Rovio quotata in borsa nel 2012?

Angry Birds: Rovio quotata in borsa nel 2012?

Rovio ha ormai raggiunto un valore di mercato di un miliardo di dollari e, secondo il suo direttore, la quotazione in borsa potrebbe avvenire nel prossimo anno.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:58 nel canale Videogames
 

Lo sviluppatore di Angry Birds Rovio Entertainment potrebbe iniziare a vendere pubblicamente le sue azioni a partire dal prossimo anno, con la compagnia che è valutata internamente per un miliardo di dollari. Peter Vesterbacka, Chief marketing officer di Rovio, ha detto a Bloomberg che lo studio finlandese adesso "non è pronto per una IPO", ma che potrebbe esserlo "tra un anno".

Dal 2009 sono 400 milioni i download di Angry Birds fra tutti i formati su cui è disponibile, e tre quarti di questi download sono stati realizzati negli ultimi sei mesi. Secondo Vesterbacka, ci sono 150 milioni di giocatori assidui di Angry Birds.

Il franchise, stando alle parole del direttore di Rovio, ha un miliardo di fan, il che è un record per un brand legato all'industria dell'intrattenimento. Si tratta, inoltre, di persone con cui Rovio ha un rapporto giornaliero, da cui riceve suggerimenti che poi vengono applicati nei giochi.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala14 Ottobre 2011, 13:16 #1
Ho appena installato AB: Seasons
sertopica16 Ottobre 2011, 13:34 #2
sono già in debito?
Antonio2316 Ottobre 2011, 13:38 #3
1 miliardo di dollari? e su quali basi?
Gabriyzf16 Ottobre 2011, 13:52 #4
Originariamente inviato da: sertopica
sono già in debito?


bluv17 Ottobre 2011, 01:44 #5
cmq questa serie Angry Birds è davvero carina ...
se Rovio avrà utili cospicui ci manderà a casa qualche "golden egg" come ricompensa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^