Angry Birds pronto per il mercato cinese. Spin-off espandono il brand in altri generi

Angry Birds pronto per il mercato cinese. Spin-off espandono il brand in altri generi

Rovio sta pianificando il lancio di Angry Birds sul mercato cinese, mentre pensa a nuovi giochi del franchise con meccaniche diverse rispetto al titolo originale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:58 nel canale Videogames
 

Angry Birds è uno dei brand più piratati in Cina, dopo Disney ed Hello Kitty, ma il produttore Rovio rivela i suoi piani di espansione del franchise proprio in Cina attraverso una strategia che coinvolge videogiochi, giocattoli, merchandising e altri prodotti. L'approdo di Angry Birds in Cina è pensato per raggiungere il traguardo del miliardo di fan di Angry Birds.

"Stiamo puntando tutto su Angry Birds", ha detto Peter Vesterbacka (nella foto, sulla destra), direttore di Rovio, al Casual Connect game show di Seattle. "Vogliamo che sia il primo brand di intrattenimento con un miliardo di fan. Serviranno due o tre anni per raggiungere questo obiettivo. Nel prossimo anno, invece, vogliamo essere il brand di intrattenimento leader in Cina".

Peter Vesterbacka

"Si può combattere la pirateria in Cina solamente realizzando prodotti originali che siano migliori delle copie", aggiunge Vesterbacka. "Invece che mandare avvocati, noi costruiamo prodotti".

Rovio ha aperto uno studio a Shanghai. Il suo obiettivo è quello di puntare sull'espansione del brand più che realizzare un seguito di Angry Birds. Il gioco originale ha raggiunto il traguardo dei 250 milioni di download in tutte le versioni in cui è commercializzato ed è giocato per 200 milioni di minuti ogni giorno. La compagnia ha assunto 12 nuovi impiegati l'anno scorso, e adesso si compone di 130 persone. Non si tratta solamente di sviluppatori, visto che gran parte di essi lavora sulle varie linee di giocattoli.

L'obiettivo è fare di Angry Birds un brand longevo come Mario e Topolino. Rovio sta infatti lavorando su nuovi videogiochi con caratteristiche diverse rispetto a quello originale, come ha fatto Nintendo che ha usato Mario in giochi di guida come Mario Kart. "Non bisogna pensare solo alla monetizzazione, ma fare in modo che i fan rimangano legati al brand", conclude Vesterbacka.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo21 Luglio 2011, 10:23 #1
questi si sono montati la testa, ci stanno marciando su da un pezzo oramai..
qua o si inventano un nuovo AB con qualcosa di innovativo nel gameplay o il miliardo che raggiungeranno sarà quello delle persone che non cagano piu il loro gioco
Pier220421 Luglio 2011, 10:26 #2
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
questi si sono montati la testa, ci stanno marciando su da un pezzo oramai..
qua o si inventano un nuovo AB con qualcosa di innovativo nel gameplay o il miliardo che raggiungeranno sarà quello delle persone che non cagano piu il loro gioco


Finchè dura fa verdura...si dice da noi.
Ancora oggi ne scaricano a vagoni...
]Rik`[21 Luglio 2011, 10:27 #3
la versione cinese si chiamerà angly bilds?
Portocala21 Luglio 2011, 10:55 #4
Originariamente inviato da: ]Rik`[
la versione cinese si chiamerà angly bilds?




Massi dai, ci sta.

Se il telefono diventerà un must have (come è adesso in Europa) anche per quel trilibilionesimo di persone cinesi (stipendi permettendo) allora la mossa è più che intelligente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^