Angry Birds in Formula 1: apparirà sul casco di Heikki Kovalainen

Angry Birds in Formula 1: apparirà sul casco di Heikki Kovalainen

Angry Birds ormai senza confini: sarà anche in Formula 1 sul casco del pilota finlandese della Caterham Heikki Kovalainen.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:18 nel canale Videogames
 

Come gli appassionati di motori sapranno, nel fine settimana parte il Campionato di Formula 1. Un evento che neanche Angry Birds vuole perdersi, visto che Rovio è riuscita a piazzare il popolare gioco per sistemi touchscreen addirittura sul casco di Heikki Kovalainen, pilota finlandese, come Rovio e come Angry Birds, della Caterham (ex Lotus). Kovalainen sfoggerà i colori di Angry Birds già a partire dal Gran Premio di Australia di domenica prossima.

Angry Birds arriva quindi anche in Formula 1 dopo essere stato nello spazio grazie alla Nasa. Lo sforzo di marketing di Rovio si sta intensificando in vista del debutto della nuova versione, Angry Birds Space, che sarà disponibile dal 22 marzo, sostanzialmente in concomitanza con il lancio del nuovo iPad.

In Angry Birds Space i giocatori avranno a che fare con situazioni in assenza di gravità e dovranno modificare i campi gravitazionali per avere traiettorie efficienti per gli uccellini lanciati con l'ormai storica fionda.

Angry Birds Space arriverà con 60 nuovi livelli di gioco e poteri speciali per gli uccelli. Altri livelli saranno aggiunti con aggiornamenti gratuiti o sarà possibile acquistarli tramite in-game purchase.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
theJanitor15 Marzo 2012, 15:21 #1
casco terrificante per la sua bruttezza
AleK15 Marzo 2012, 22:31 #2
Dai non sembra poi così brutto. In effetti ne ho visti di peggiori. Chissà che AB non riesca a risollevare le sorti della F1. Al momento non c'è paragone in confronto al motoGP IMHO.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^