Ancora problemi per DarkSpore, ora escluso da Steam

Ancora problemi per DarkSpore, ora escluso da Steam

L'action rpg di Maxis ha continuato ad avere problemi nella gestione dei server di gioco fin dal rilascio. Adesso risulta completamente assente da Steam, ma continua ad essere disponibile su Origin.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:25 nel canale Videogames
Steam
 

DarkSpore non viene più venduto su Steam. Se lo si cerca sul servizio digitale di Valve, infatti, vengono visualizzati due risultati separati, che dovrebbero rimandare alla demo e al trailer. Tuttavia, se si clicca su qualsiasi dei due risultati si viene rimandati alla home page di Steam.

Fin dal momento del lancio, l'action rpg di Maxis ha palesato problemi di connessione ai server di gioco: nella fattispecie, veniva restituito ai giocatori un messaggio di errore con il codice 73003. Negli ultimi giorni è capitato con frequenza un nuovo tipo di errore, con il codice 3, che impedisce ai giocatori di salvare le modifiche ai personaggi.

DarkSpore rimane disponibile su Origin, ma a quanto si apprende leggendo il forum ufficiale, lo sviluppo del gioco è stato bloccato, e gli errori che abbiamo riportato non verranno risolti. Maxis suggerisce ai giocatori di rivolgersi al Customer Support di Electronic Arts per eventuali rimborsi e ulteriore sostegno.

Insomma, sembra che Maxis sia in difficoltà con il suo DRM always-online sia su SimCity che, a maggior ragione visto lo scarso interesse su questo gioco, su DarkSpore. Altri dettagli sull'action rpg rilasciato due anni fa si trovano nella recensione di DarkSpore.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
leolas01 Luglio 2013, 18:39 #1
maxis, distrutta da EA.

Bah, povero mondo..
gildo8802 Luglio 2013, 10:10 #2
Non bisognerebbe dare niente in mano ad EA. Onetsamente li trovo anche peggiori di Ubisoft ed Activision, il che è tutto un dire.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^