Anche Rovio salta sul carro Flappy Bird

Anche Rovio salta sul carro Flappy Bird

Il nuovo gioco della software house di Angry Birds si chiama Retry e condivide con Flappy Bird alcune meccaniche di gameplay.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:41 nel canale Videogames
 

Anche gli sviluppatori di Angry Birds si sono accorti del clamore suscitato da Flappy Bird, nonostante il gioco di Dong Nguyen non sia più sull'App Store da tre mesi. Il prossimo titolo della software house finlandese, Retry, condivide infatti con Flappy Bird più di una meccanica di gioco.

Retry

Già disponibile sugli App Store finlandese, canadese e polacco, Retry a breve arriverà anche sugli store principali. Il giocatore interagisce con un piccolo aereo riprodotto a 8-bit e deve evitare degli ostacoli facendo semplicemente "tap" sullo schermo del dispositivo portatile. La descrizione sull'App Store fa capire che si tratta di un titolo molto difficile: "Se è chiamato Retry c'è una ragione!", si legge.

Il gioco è sviluppato da un nuovo team interno a Rovio conosciuto con il nome di Level11. Insomma, Rovio sembra voler percorrere la strada più semplice adesso, dopo che gli ultimi risultati finanziari non sono stati così brillanti come al solito.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AlexSwitch07 Maggio 2014, 13:17 #1
Minchiata al pari del defunto Flappy Bird....
roccia123407 Maggio 2014, 14:02 #2
ridicoli...
Bestio07 Maggio 2014, 15:43 #3
Anche se non amavo particolarmente Angry Bird, apprezzavo di Rovio il fatto di proporre idee originali, ed azzeccate per un dispositivo mobile.
Come anche Bad Piggies che invece mi ha divertito.
Poi hanno comincianto a riproporre sti uccelli in tutte le salse, e adesso anche loro si mettono a scopiazzare.
biffuz07 Maggio 2014, 16:09 #4
A parte il fatto che semmai il look è da 16 bit... a 8 bit non facevi una cosa così.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^