Anche Namco Bandai sulla scia di Wii Fit

Anche Namco Bandai sulla scia di Wii Fit

Secondo Nintendo, il futuro dei videogiochi consiste nell'innovazione e, soprattutto, in periferiche improbabili. Namco Bandai si colloca senza incertezze su questa scia.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:24 nel canale Videogames
Nintendo
 
Namco Bandai ha annunciato al Tokyo Game Show Active Life: Athletic World, titolo che si colloca sulla scia di Wii Fit. La prima analogia riguarda proprio la periferica sulla quale si basa il gameplay. Si tratta di una versione rivista da Namco Bandai della Balance Board rivelata da Nintendo allo scorso E3.

Active Life è pensato per uno o due giocatori ed è basato su una serie di mini-giochi. Si tratta di un'esclusiva Nintendo Wii, mentre il rilascio è previsto nel corso del 2008. Uno dei mini-giochi è River Rapid: i giocatori usano il Wii remote come un remo con l'obiettivo di indirizzare correttamente l'imbarcazione all'interno della rapida. In altri giochi bisogna correre sulla periferica apposita pensata da Namco Bandai, oppure saltare o spostarsi velocemente. Il gioco in Giappone è chiamato Family Trainer: Athletic World.

Namco Bandai ha mostrato anche un nuovo trailer di Soul Calibur IV (lo si può scaricare premendo qui). Viene rivelato un personaggio inedito, ovvero Hilda. Il gioco è sviluppato per PlayStation 3 e XBox 360 e sarà rilasciato nel corso del 2008. Gli altri trailer presentati riguardano DragonBall Z Budokai Tenkaichi 3, Time Crisis 4 e Ace Combat 6: Fires of Liberation.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ronny8421 Settembre 2007, 11:07 #1
Ma invece di fare dispositivi proprietari non possono dedicarsi tutti ad una stessa piattaforma hardware e differenziare il software? -.-
Dias21 Settembre 2007, 11:17 #2
Originariamente inviato da: ronny84
Ma invece di fare dispositivi proprietari non possono dedicarsi tutti ad una stessa piattaforma hardware e differenziare il software? -.-



No, molto meglio la situazione attuale, stesso software su hardware diversi.

Nintendo l'ha capito in tempo il problema e ora sta cantando fuori dal coro.
DevilsAdvocate21 Settembre 2007, 11:22 #3
Originariamente inviato da: Dias
No, molto meglio la situazione attuale, stesso software su hardware diversi.

Nintendo l'ha capito in tempo il problema e ora sta cantando fuori dal coro.

Se fin da quando inizia la programmazione tieni bene a mente che vorrai
anche portare quel software su altre piattaforme, il tempo necessario al
porting è risibile (si tratta soprattutto di sapere dove è necessario
intervenire), non gli causa grossi sforzi.
In pratica il tempo che ci mettono a fare un gioco PC, Xbox360 e PS3 è
circa il 110-120% di quello che impiegherebbero a farlo solo su PC.

Quanto a Nintendo, ottimo che canti fuori dal coro ma sarà bene che
esca qualcos'altro oltre ai minigiochi, speriamo che la aiuti "the force unleashed"...
Crux_MM21 Settembre 2007, 11:46 #4
Si..aspettiamo in hype tutti i gioconi che devono uscire da oggi fino all'anno prossimo in marzo..qualcosa c'è ma è poco..Nintendo non mi ha mai deluso!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^