Anche CDV abbandona la protezione StarForce

Anche CDV abbandona la protezione StarForce

Dopo Ubisoft, anche CDV ha deciso di abbandonare il sistema di protezione del software StarForce.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:28 nel canale Videogames
Ubisoft
 
Come annunciato lo scorso mese, Ubisoft ha ormai abbandonato il sistema di protezione StarForce. Già prodotti come Heroes of Might & Magic V e Ghost Recon Advanced Warfighter sono stati commercializzati senza questo tipo di supporto anti-pirateria.

La decisione della software house transalpina è subito seguìta da quella di CDV Software, altra società che utilizzava il sistema StarForce per proteggere i propri giochi. CDV sostiene che questa nuova posizione è stata presa in seguito all'insistita richiesta degli utenti. Le proteste si sono sollevate soprattutto in seguito agli invadenti sistemi anti-pirateria presenti nel demo di City Life, interessante gestionale sviluppato da MonteCristo, e nella versione commerciale di Ubersoldier, sparatutto 3D realizzato da Burut Software.

La software tedesca ha fatto sapere, inoltre, che il suo software sarà protetto, in futuro, dal sistema TAGES. Questo verrà impiegato per la prima volta con Glory of the Roman Empire, il cui rilascio è previsto durante il mese di giugno. Ironicamente, la scorsa settimana StarForce aveva annunciato che i driver del proprio sistema di protezione avevano ricevuto la certificazione "Designed for Windows XP" da parte di Microsoft.

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fritzen27 Maggio 2006, 10:11 #1
Meno male.
io ho installato city life e ora mi tocca formattare. Ogni volta che apro una cartella explorer crasha...
jpjcssource27 Maggio 2006, 10:16 #2
Si ma non è che questa fantomatica TAGES poi si riveli peggiore della starforce? Vabbè che ce ne vuole per essere peggiore però questa nuova protezione non la conosco e perciò non mi fido tanto...
matteo198627 Maggio 2006, 10:18 #3
Meno male, la starforce sarebbe da denuncia per tutte le schifezze che ti installa nel pc...
Rubberick27 Maggio 2006, 10:22 #4
vabbe pero' loro sono fuori di capa eh... che senso ha proteggere una demo?
Xeus3227 Maggio 2006, 10:24 #5
In effetti la StarForce è sicura ma a caro prezzo per gli utenti finali!
Purtroppo bisogna riscontrare che soluzioni così drastiche sono causate dalla pirateria!

Vediamo che si inventano ora.
Rubberick27 Maggio 2006, 10:24 #6
pure un virus n'altro po' potra' essere certificato Designed for XP/Vista basta che paghi la giusta tangente alla M$ :P
Dr. Halo27 Maggio 2006, 10:33 #7
Fonte:SocketZone

TAGES: Il contenuto del disco è criptato e le chiavi di decriptrazione sono inserite all’interno del cd in una sezione ove sono presenti molti errori di lettura. Abilitando il salto veloce degli errori durante la copia la chiave di decriptazione verrà saltata e non copiata.
Special27 Maggio 2006, 10:36 #8
Raga, non mi sono mai interessato, che aveva di così' terribile sto starforce?
DevilsAdvocate27 Maggio 2006, 10:45 #9
Originariamente inviato da: Special
Raga, non mi sono mai interessato, che aveva di così' terribile sto starforce?


Ha dentro di se meccanismi da vero e proprio malware/rootkit (e' invasivo, blocca altri
programmi, etc.etc.) ed e' sospettato di essere la causa di parecchi masterizzatori guasti che
io sappia, oltre che di non pochi altri problemi tecnici.

Se realmente e' stato certificato nella sua versione completa e' pure un segno di cosa
significhi "certificato per XP": non una certificazione a vantaggio degli utenti....
DevilsAdvocate27 Maggio 2006, 10:46 #10
Originariamente inviato da: Dr. Halo
TAGES: Il contenuto del disco è criptato e le chiavi di decriptrazione sono inserite all’interno del cd in una sezione ove sono presenti molti errori di lettura. Abilitando il salto veloce degli errori durante la copia la chiave di decriptazione verrà saltata e non copiata.


Noioso se il disco si dovesse graffiare proprio li' dove sta la chiave, ma almeno questo
si direbbe assolutamente non invasivo, sperem......

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^