AMD attacca NVIDIA a proposito della partnership per Watch Dogs

AMD attacca NVIDIA a proposito della partnership per Watch Dogs

Secondo AMD, la suite Gameworks di Nvidia danneggerebbe l'intero ecosistema PC.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Videogames
NVIDIAAMD
 

Nelle ultime ore stanno facendo il giro della rete alcune dichiarazioni di un tecnico di AMD pubblicate da Forbes. Secondo Robert Hallock, Technical Communications, Software & Technologies, AMD, infatti, la suite Gameworks di Nvidia sarebbe un danno per l'intero mondo PC.

Watch Dogs

Ricordiamo che Gameworks rappresenta una raccolta di strumenti che consentono agli sviluppatori di videogiochi di sfruttare al meglio le schede video NVIDIA, accedendo così a una serie di tecnologie proprietarie come TXAA e ShadowWorks per ottenere dei miglioramenti grafici per i propri giochi. Solitamente, gli ingegneri NVIDIA lavorano a stretto contatto con i responsabili della parte grafica di quelle software house che raggiungono un accordo con la stessa NVIDIA per il supporto a Gameworks.

Nel caso specifico, AMD si lamenta di scarso supporto da parte di Ubisoft a proposito di Watch Dogs, e questo ha impedito di inserire quelle ottimizzazioni che avrebbero reso l'esperienza di gioco più fluida per i possessori di schede video Radeon. Secondo AMD, l'approccio closed source di NVIDIA, la quale consente solo a chi possiede il suo hardware di sfruttare le sue tecnologie, potrebbe finire per danneggiare l'intera industria dei PC.

"Gameworks è una minaccia molto chiara per i giocatori perché deliberatamente provoca un calo nelle prestazioni dei prodotti AMD (che rappresentano il 40% del mercato) con l'obiettivo di favorire i prodotti NVIDIA", ha detto Hallock a Forbes. "La partecipazione al programma Gameworks spesso preclude agli sviluppatori la possibilità di lavorare con gli ingegneri AMD e quindi rende impossibile l'applicazione di quei consigli che potrebbero migliorare le prestazioni e di ottimizzare il codice di gioco".

"Non possiamo accedere al codice di gioco e questo ci impedisce di ottimizzare i driver come vorremmo", continua. "Molte caratteristiche di gioco, infatti, sono nascoste sotto stati di complicazioni non ovvie. Questo cambiamento, inoltre, coincide con la decisione di NVIDIA di rimuovere tutti i sample pubblici sul codice Direct3D, che sono state rimpiazzate da una pagina che chiede di contattarli per le informazioni sulle licenze. AMD non fa competizione su questo campo e non tollera tali attività".

"Il lavoro che facciamo con gli sviluppatori di videogiochi è alla luce del sole, il codice è condivisibile e disponibile per tutti all'interno del nostro portale dedicato. Vogliamo che tutti possano trarre vantaggi dalle tecnologie AMD e non solo coloro che dispongono del nostro hardware". Hallock, ad esempio, cita il caso TressFX, la tecnologia per la gestione dei capelli disponibile ad esempio in Tomb Raider, che offre benefici, e prestazioni comparabili, sia in presenza di scheda video Radeon che di GeForce.

Questo discorso si potrebbe fare anche per le recenti tecnologie di sincronizzazione dinamica del refresh rate del monitor alla velocità d'aggiornamento dei fotogrammi renderizzati dalla scheda video, ovvero Adaptive-Sync nel caso di AMD e G-Sync nel caso di NVIDIA. Mentre la prima tecnologia è uno standard aperto di cui anche Intel e NVIDIA potranno fare uso nel prossimo futuro, semplicemente supportando le nuove specifiche DisplayPort 1.2a all'interno delle proprie soluzioni hardware, G-Sync è un sistema che richiede specifico hardware personalizzato incluso nei monitor che lo supportano. Mantle, le recenti API sviluppate da AMD, infine, non richiedono hardware con architettura GCN per funzionare adeguatamente, e sono addirittura compatibili con le schede GeForce. Le tecnologie come TXAA e HBAO+, presenti nella suite Gameworks, funzionano invece solo in presenza di hardware NVIDIA.

"Ci è stato concesso pochissimo tempo per lavorare sul titolo, ma siamo riusciti comunque a inserire alcuni rispettabili miglioramenti delle prestazioni grazie all'abilità dei nostri ingegneri dei driver", conclude Hallock. "Attente analisi prestazionali fatte con i dovuti strumenti ci hanno permesso di capire alcune cose tecniche su questi titoli, nonostante i deliberati tentativi di offuscamento".

Secondo il giornalista di Forbes, che ha fatto alcuni test su entrambi gli hardware, Watch Dogs su scheda Radeon risulta effettivamente poco ottimizzato. Chiudiamo con due video di comparativa che mostrano le differenze qualitative nella grafica di Watch Dogs tra PS3 e PS4 e tra PC a impostazioni basse e a impostazioni ultra.

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Foglia Morta28 Maggio 2014, 09:58 #1
In base ai test sul gameplay non c' è differenza prestazionale tra 780Ti e 290X: http://www.hardocp.com/article/2014.../5#.U4WVRFkmJUQ

In terms of performance we were surprised how close the R9 290X and GTX 780 Ti are. There has been a lot of FUD around the internet about AMD potentially lacking in performance compared to NVIDIA. We hope we have smashed the rumors and provided facts based on gameplay and not some quick-use benchmark tool that will many times tell you little. We actually found the Radeon R9 290X slightly faster in some scenarios compared to the GeForce GTX 780 Ti. We also found out that gameplay consistency was a lot better on Radeon R9 290X with "Ultra" textures enabled thanks to its 4GB of VRAM.


Essendo sponsorizzato da nVidia magari il benchmark integrato è fuorviante ma in game le cose tornano in equilibrio.
Una tempesta in un bicchier d' acqua.
Kumalo28 Maggio 2014, 10:04 #2
Oppure semplicemente si arriva finalmente alla conclusione che per architettura e potenza attualmente AMD sta un passo avanti NVIDIA che evidentemente da un paio di anni e' alla canna del GAS se deve ricorrere a questi espedienti, tanto considero NVIDIA come Intel buone solo a dare mazzette.

Cmq buono a sapersi un gioco da schifo che fara' lo scaffale per quanto mi riguarda.
Pat7728 Maggio 2014, 10:09 #3
Che polemica inutile, sia AMD che NVIDIA hanno tecnologie proprietarie, lo stesso successe con Tomb Raider Nvidia ricevette il codice definitivo 1 settimana prima del lancio e su schede Nvidia c'erano diversi problemi con il tesselation che faceva crashare il titolo e di performance, decisamente non a livello di 7970, e l'abbiamo anche testo sul forum.
Solo che ai tempi nessuno disse nulla, dinamiche di mercato e stile diverso imho.

Detto questo io sono più propenso a tecnologie non proprietarie e condivisibili, Mantle su Nvidia non l'ho ancora visto ne ci dicono che progetti hanno per Linux, i driver AMD in quest'ambito stanno migliorando ma quelli Opengl Nvidia sono su un altro livello, offrono un supporto e una compatibilità assoluta.
Migliorassero li piuttosto che frignare.
PaulGuru28 Maggio 2014, 10:25 #4
Originariamente inviato da: Foglia Morta
In base ai test sul gameplay non c' è differenza prestazionale tra 780Ti e 290X

Ubizoz si fa notare anche quì, Uplay fa pietà, il gioco ( anzi i giochi ) sono ottimizzati malissimo e anche la stessa ottimizzazione Pro Nvidia è venuta male.
Balthasar8528 Maggio 2014, 10:38 #5
Originariamente inviato da: Kumalo
Oppure semplicemente si arriva finalmente alla conclusione che per architettura e potenza attualmente AMD sta un passo avanti NVIDIA che evidentemente da un paio di anni e' alla canna del GAS se deve ricorrere a questi espedienti, tanto considero NVIDIA come Intel buone solo a dare mazzette.
[..]

Mi son ribaltato dalla sedia!!


CIAWA
aled197428 Maggio 2014, 10:44 #6
mah, io ricordo ancora The Saboteur che era iper pubblicizzato Ati/Amd perfino sulla home e che poi girava meglio sulle nVidia, anzi almeno girava

se nvidia è alla canna del gas il "piagnisteo pubblico" di Robert Hallock per conto di Amd come lo dobbiamo interpretare?

e a scanso di equivoci non sono fanboy nvidia, ho alternato tra una e l'altra (ricordo ancora con piacere la radeon9800pro, per dire) se non che ho iniziato quando questi due marchi manco esistevano o non se le filava comunque nessuno


quindi nessuno vieta ad Amd di stringere accordi commerciali con le software house così come fa nvidia, a prescindere che poi ci siano tecnologie proprietarie o meno in ballo

ciao ciao
Titanox228 Maggio 2014, 10:48 #7
iniziassero anche loro a interessarsi dei prodotti che vendono, inutile vendere una scheda a poco e non supportarla lasciando i giocatori in balia dei problemi. Questi qui campano da anni così. Paghi poco ricevi poco semplice.
PaulGuru28 Maggio 2014, 10:50 #8
Originariamente inviato da: Kumalo
NVIDIA come Intel buone solo a dare mazzette.

Che cattivoni eh ?

E tu saresti uno dei pochi intenditori che sanno veramente cosa comprare vero ? Abbia allora pietà di noi poveri profani perchè non sappiamo quello che facciamo.
mircocatta28 Maggio 2014, 11:01 #9
Originariamente inviato da: Titanox2
iniziassero anche loro a interessarsi dei prodotti che vendono, inutile vendere una scheda a poco e non supportarla lasciando i giocatori in balia dei problemi. Questi qui campano da anni così. Paghi poco ricevi poco semplice.


la mia 7950 va da dio
fa quello che gli viene chiesto anche con driver vetusi


il discorso di Robert Hallock è semplice: AMD crea tecnologie aperte anche per intel e nvidia (free sync, tressfx e mantle), NVIDIA preferisce creare tecnologie che funzionano solo sul proprio hardware (gameswork con tutte le sue feature, G-sync, physx)
fukka7528 Maggio 2014, 11:15 #10
ma in che senso Mantle è compatibile con VGA nVidia?
No era utilizzabile solo con le VGA AMD?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^