Alan Wake PC: recuperati i costi di produzione in due giorni

Alan Wake PC: recuperati i costi di produzione in due giorni

Remedy Entertainment ha fatto sapere di avere raggiunto il punto di pareggio con la versione PC di Alan Wake, uscita su Steam nei giorni scorsi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:37 nel canale Videogames
Steam
 

Alan Wake per PC è un progetto curato in maniera indipendente da Remedy Entertainment, che ha fatto la sua comparsa su Steam poco più di una settimana fa. Il gioco è sviluppato congiuntamente a Nitro Games, un gruppo di sviluppo indipendente con sede in Finlandia che ha già esperienza sul rilascio di giochi su Steam.

Alan Wake

Remedy annuncia adesso di essere rientrata dei costi di produzione, di sviluppo e di marketing per la versione PC di Alan Wake. Il punto di pareggio è stato raggiunto solamente in 48 ore dalla disponibilità del prodotto. Alan Wake, oltretutto, ha scalato la classifica dei giochi più venduti su Steam fino al primo posto.

Come noto, Alan Wake è un thriller psicologico raccontato attraverso le meccaniche di gioco da sparatutto in terza persona. Alan Wake è uno scrittore che si lascia ispirare, per i suoi romanzi, dalla fidanzata Alice. La ragazza, tuttavia, scompare improvvisamente, lasciando Alan nello sconforto. Lo scrittore, dunque, decide di trasferirsi nella clinica privata nella cittadina di Bright Falls, Washington. Qui incontra una ragazza terribilmente simile ad Alice, mentre degli orribili mostri fuoriescono dai suoi sogni e sembrano materializzarsi. Ambientato interamente nella città di Bright Falls, Alan Wake consente ai giocatori di esplorare con la massima libertà ogni edificio della città.

Per altri dettagli sulla versione PC di Alan Wake vi rimandiamo qui.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
crossi8120 Febbraio 2012, 18:08 #1
Toh, vuoi vedere che forse non e' che sviluppare per PC non rende in quanto c'e' la pirateria, ma forse, e dico forse, se vendi il gioco nuovo a 20 euro (prezzo steam) invece che 60 (chi ha detto MW3?) la pirateria la abbatti?
viger20 Febbraio 2012, 18:20 #2
Identico mio pensiero, se vendono poco danno la colpa alla pirateria, poi ci sono queste dichiarazioni su altri fronti...

La verità è che spesso si usano questi pretesti per giustificare le vendite scarse dovute a prezzi astronomici legati a doppio filo a contenuti scadenti o porting indecenti.
Freisar20 Febbraio 2012, 18:24 #3
Personalmente non mi è piaciuto il gioco su 360 , ma sono contento che sia uscito su PC a quel prezzo e che abbia venduto bene.

קñåkê×20 Febbraio 2012, 18:39 #4
comprato al day1 (anzi sarebbe meglio dire minute1 , aggiornavo la pagina di steam in attesa del pulsante "compra" :asd e finito ieri, gran bel gioco
gildo8820 Febbraio 2012, 18:42 #5
Dimostrazione che se un gioco è valido vende, anche su pc, e anche con gli "orchi cattivi" che sono gli utenti pc.
ghiltanas20 Febbraio 2012, 19:05 #6
Originariamente inviato da: crossi81
Toh, vuoi vedere che forse non e' che sviluppare per PC non rende in quanto c'e' la pirateria, ma forse, e dico forse, se vendi il gioco nuovo a 20 euro (prezzo steam) invece che 60 (chi ha detto MW3?) la pirateria la abbatti?


QUOTO
ThePunisher20 Febbraio 2012, 19:22 #7
D4N!3L320 Febbraio 2012, 19:47 #8
Magari hanno speso poco per la conversione e sono rientrati subito nelle spese.
Malek8620 Febbraio 2012, 19:58 #9
Originariamente inviato da: crossi81
Toh, vuoi vedere che forse non e' che sviluppare per PC non rende in quanto c'e' la pirateria, ma forse, e dico forse, se vendi il gioco nuovo a 20 euro (prezzo steam) invece che 60 (chi ha detto MW3?) la pirateria la abbatti?


Discorso abbastanza incompatibile: un gioco sviluppato da zero (e magari con un budget molto elevato per il marketing), se lo vendessero a 20 euro, dovrebbero venderne 5 milioni di copie per recuperare i costi. Modern Warfare e qualche altra serie può riuscirci, altri giochi no

Mentre questo Alan Wake era un gioco già sviluppato su 360, perciò hanno solo speso i soldi per portarlo su PC. Se l'avessero sviluppato direttamente su PC (come previsto inizialmente), credo che ora lo vedremmo a prezzo ben più alto, e di sicuro non recupererebbe gli investimenti così velocemente.

Dopotutto, anche su 360 non è stato un successo, mi pare.
II ARROWS20 Febbraio 2012, 20:13 #10
Originariamente inviato da: crossi81
Toh, vuoi vedere che forse non e' che sviluppare per PC non rende in quanto c'e' la pirateria, ma forse, e dico forse, se vendi il gioco nuovo a 20 euro (prezzo steam) invece che 60 (chi ha detto MW3?) la pirateria la abbatti?
Skyrim, The Witcher 2, Starcraft II. Sono 3 esempi di giochi che costano 60 € e che hanno venduto un botto.

Il punto è la qualità/prezzo, non il prezzo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^