Alan Wake 2: Remedy racconta come si è trasformato in Quantum Break

Alan Wake 2: Remedy racconta come si è trasformato in Quantum Break

Sam Lake ha concesso a Polygon un video proveniente da una versione primordiale di Alan Wake 2. Il progetto risulta adesso sospeso, visto che la software house finlandese si sta concentrando su Quantum Break.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Una demo di Alan Wake 2 interna a Remedy è stata pubblicata da Polygon. Si tratta di un prototipo allestito dalla software house finlandese per mostrare il progetto a diversi publisher, in modo da strappare un accordo di distribuzione. Nell'articolo, Sam Lake di Remedy spiega cosa è successo durante lo sviluppo di Alan Wake 2 e come si sia passati a Quantum Break, il prossimo gioco d'azione Tripla A per Xbox One.

Il fatto che Remedy mostri questo prototipo potrebbe far pensare a una rinuncia ad Alan Wake 2, ma le cose non stanno così, spiega Lake. "Lo mostriamo per far notare come avessimo raggiunto un ottimo livello qualitativo. Non include degli spoiler. Spero che a un certo punto avremo l'opportunità di creare un nuovo Alan Wake, perché desideriamo lavorare ancora su questa serie", dice a Polygon.

Sin dall'inizio, infatti, Alan Wake era concepito come una serie a episodi. L'idea originale, infatti, si basava sulla struttura narrativa del precedente gioco della software house finlandese, Max Payne. La nuova storia sarebbe stata basata su un personaggio principale, Wake, ma attorno a lui ci sarebbero state molte altre figure con una personalità frastagliata e ben definita.

Come si vede nel prototipo, il secondo Alan Wake sarebbe stato ambientato in uno scenario più vasto e più credibile, con diverse innovazioni in termini di gameplay. Si può notare, ad esempio, un diverso tipo di rapporto con gli ambienti di gioco, sia da parte del protagonista che degli avversari gestiti dall'intelligenza artificiale. Alcuni degli asset alla base del nuovo scenario poi sono stati ripresi in Alan Wake's American Nightmare, il contenuto scaricabile uscito nel 2012.

Dal punto di vista narrativo, sarebbe proseguita la vicenda personale di Alan Wake nel tentativo di arrestare le forze dell'oscuro. E lo stesso Alan Wake avrebbe goduto di maggiore forza e di maggiore esperienza, facendo tesoro di quanto imparato in seguito alle vicende del primo capitolo della serie. "Abbiamo provato diversi tipi di gameplay, così come diversi elementi di gioco e asset", ha detto il creative director di Remedy a Polygon.

Il fatto che Remedy mostri un prototipo interno potrebbe far pensare che Alan Wake 2 sia stato definitivamente cancellato. Ma le cose non stanno così, come spiega lo stesso Lake. Mentre i diritti di distribuzione del primo capitolo appartengono a Microsoft, il franchise è ancora nelle mani di Remedy. Questo vuol dire che un eventuale Alan Wake 2 potrebbe arrivare su piattaforme differenti da Xbox ed essere distribuito da un altro publisher.

Ma come Alan Wake 2 è diventato Quantum Break? "Microsoft ha sempre apprezzato Alan Wake e il boss di Xbox, Phil Spencer, è un fan di questa serie. Tuttavia, quando abbiamo mostrato Alan Wake 2 a Microsoft loro ci hanno detto di essere alla ricerca di qualcosa di leggermente differente per il portfolio di titoli per Xbox One".

La struttura a episodi e filmica di Alan Wake era troppo vecchia rispetto alle esigenze narrative più moderne, che prevedono maggiore interazione e maggiore potere decisionale da parte dello spettatore/giocatore.

"Rapidamente, dunque, Alan Wake 2 si è trasformato in Quantum Break". Come Alan Wake, infatti, Quantum Break è un gioco d'azione in terza persona. La storia prende il via dopo che un esperimento sui viaggi temporali, tenuto in un campus universitario, non va per il verso giusto. Proprio la possibilità di manipolare il flusso del tempo sarà un fattore in termini di meccaniche di gioco, all'interno di una struttura che incrocia videogioco e serie TV. Dopo ogni episodio di gioco, infatti, i giocatori avranno modo di guardare la serie TV e apprendere così altri dettagli sulla storia. Potranno prendere decisioni che altereranno sia la storia del gioco che quella della serie TV.

Quantum Break era inizialmente previsto per il 2014, ma è stato poi rinviato al 2015 e, recentemente, al 2016. Remedy vuole assicurarsi di rifinire il suo gioco nel migliore dei modi prima del rilascio. "Il team è focalizzato su Quantum Break adesso", dice Lake. "Ci stiamo divertendo molto a lavorare su questo progetto, ma allo stesso tempo guardiamo al futuro e cerchiamo di capire quale sarà il nostro prossimo progetto".

Ci sono due possibilità, dice Lake. Potrebbero realizzare un nuovo Quantum Break, visto che anche questa serie è strutturata alla base a episodi, oppure tornare su Alan Wake. "Stiamo discutendo della possibilità di creare un sequel di Alan Wake con diversi partner, ma attualmente nulla è stato deciso", conclude Lake.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
yukon22 Aprile 2015, 09:23 #1
mah, il primo alna wake è stata una grande delusione.

le ambientazioni erano veramnte fantastiche e curatissime, il paesaggio montano e gli edifici erano notevoli, un lavoro di level design da paura..

tolto questo.. il gameplay era di un piattume unico e non si faceva altro che andare dal punto A al punto B e sparare con torcia e pistoletta..

la storia poi.. premesse interessanti ma uno sviluppo banale, decisamente stupido sul finale..

buono invece il doppiaggio in italiano
Madcrix22 Aprile 2015, 11:23 #2
Il primo non era male, grande atmosfera anche se il gameplay non era chissa cosa, la narrazione era buona anche se si risolveva un po' ad cazzum.
Tuttavia non ci sono altri giochi alla Stephen King, quindi ben venga un sequel se trovano chi lo finanzia.
moicano6823 Aprile 2015, 18:12 #3
il solito minestrone quando c'è di mezzo microsoft games..poi non gli andava bene alan wake eprchè episodico come doveva essere e parlano della solita bufala che è già stata un fail, di telefilm che vanno a pari passo coi videogame? non gli è bastato defiance? i giochi hanno tempi dis viluppo differenti e non li puoi unire alle serie..prevedo un'altra porcata..mollassero la sicurezza dei soldi MS e propongano alan wake 2 a qlc..ma il vero alan wake come voglion loro..senza esclusive x consolle a rompere i maroni.dovrebbero obbligare le shouse e i publisher a rilasciare i giochi per ogni piattaforma esistente.stà poi all'utente decidere..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^