Activision Blizzard: introiti per 1,25 miliardi di dollari in tre anni da nuovi modelli di business

Activision Blizzard: introiti per 1,25 miliardi di dollari in tre anni da nuovi modelli di business

In una conferenza con gli analisti, Activision Blizzard ha evidenziato come la compagnia potrebbe ottenere maggiori introiti con modelli di business alternativi rispetto a quelli attuali.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:48 nel canale Videogames
ActivisionBlizzard
 

Activision Blizzard, seguendo un trend che sembra coinvolgere sempre più compagnie nell'ultimo periodo, sta valutando modelli di business supplementari, principalmente legati ai mercati digitali. Tutti i suoi franchise di riferimento nei prossimi anni affonderanno le radici nei nuovi modelli di business, stabiliendo un parallelo con il business tradizionale.

È un fenomeno che è stato illustrato da Thomas Tippl, chief financial officer di Activision Blizzard, nel meeting con gli analisti di mercato che si è tenuto nella giornata di ieri. Tippl ha rivelato che la sua compagnia si aspetta entrate per 1,25 miliardi di dollari nei prossimi tre anni dai nuovi mercati.

Questre entrate dipendono principalmente da due nuovi progetti della compagnia americana, il nuovo gioco multiplayer di massa in sviluppo presso Bungie, non ancora rivelato ufficialmente, e Project Titan, il prossimo MMORPG di Blizzard. Entrambi i giochi, infatti, saranno basati su nuovi modelli di business.

Un esempio del nuovo tipo di approccio sono le case d'aste a valuta reale di Diablo III annunciate nelle scorse settimane. I giocatori hanno l'opportunità di mettere in vendita degli item rari ottenuti all'interno del gioco e guadagnare dei soldi reali. Per ogni transazione, Blizzard otterrà una percentuale slegata dal valore dell'item. Gli utenti potranno usare il denaro così guadagnato per comprare oggetti all'interno di Battle.net o trasferire la valuta su un servizio di pagamento.

La compagnia sta "metodicamente investendo in progetti per il gaming sociale e mobile", come ha confermato lo stesso Tippl. Un altro tipo di business supplementare è inoltre legato a Call of Duty Elite, il servizio per il celebre shooter che consentirà agli abbonati di accedere a contenuti esclusivi. Activision Blizzard ha altresì pianificato il lancio di uno shooter free-to-play, sempre appartenente al franchise Call of Duty, per il mercato asiatico, in cui questo tipo di prodotti hanno un grande seguito.

Nella prima parte dell'anno, poi, Blizzard ha reso gratuiti i primi 20 livelli di esperienza di World of Warcraft, operazione che ha comportato un aumento del 60% nelle registrazioni di nuovi account. L'investimento di Actiovision Blizzard nel settore dei business supplementari è stato di due miliardi di dollari nel corso degli ultimi anni.

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb002 Settembre 2011, 15:13 #1
perche' nessuno lo chiama furto anziche' "modello di business"?
Mparlav02 Settembre 2011, 15:15 #2
Sono curioso di vedere come si coniugherà il modello di vendita in aste inaugurato dalla Blizzard in Diablo III con la normativa fiscale di certi Paesi che prevede non solo commissioni su ogni transazione, ma anche forme di garanzia al "consumatore" ben precise.
gatsu7602 Settembre 2011, 15:52 #3
Originariamente inviato da: Tedturb0
perche' nessuno lo chiama furto anziche' "modello di business"?


non pensavo venissero a casa degli utenti armati e ti obbligassero a comprare i loro prodotti ....
Atai02 Settembre 2011, 16:05 #4

Effettivamente

Originariamente inviato da: Tedturb0
perche' nessuno lo chiama furto anziche' "modello di business"?


Non ti piace ? non lo comprare non sei obbligato.

Mi sembra invece molto più interessante capire come si regoleranno sul discorso transazioni (relativamete alle politiche fiscali). anche se credo che alla fine se i sistemi risiedono in uno stato si applica la normativa di quello stato.
futu|2e02 Settembre 2011, 17:31 #5
Originariamente inviato da: Tedturb0
perche' nessuno lo chiama furto anziche' "modello di business"?


Perchè paghi di tua volontà. Dopo non puoi lamentarti.
MadMax of Nine02 Settembre 2011, 18:03 #6
Tutto questo alzerà il pil cinese di almeno 2-3 punti

Che lavoro fai ? vendo item
Resistance02 Settembre 2011, 18:19 #7
Originariamente inviato da: Tedturb0
perche' nessuno lo chiama furto anziche' "modello di business"?


perchè non lo è...

pensare prima di scrivere pls
0sc0rpi0n002 Settembre 2011, 20:03 #8
Sono sicuramente delle iniziative legittime, ma questo non toglie il fatto che non trovo giusto che la Blizzard guadagni sulle transazioni, oltre al fatto che non mi piace proprio il metodo in se.
icoborg02 Settembre 2011, 22:25 #9
diablay and blizzpal
Marlon-8302 Settembre 2011, 23:20 #10
Che casino...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^