Activision Blizzard adesso indipendente da Vivendi

Activision Blizzard adesso indipendente da Vivendi

Un accordo da 8,2 miliardi di dollari consente ad Activision di riacquisire l'indipendenza dal gruppo francese Vivendi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
ActivisionBlizzard
 

Activision Blizzard è tornata ad essere una compagnia indipendente, grazie a un accordo dal valore di 8,2 miliardi di dollari con Vivendi. L'accordo prevede che la maggioranza delle azioni di Activision Blizzard sia di proprietà di investitori pubblici.

Call of Duty Ghosts

Vivendi continuerà a possedere il 12% del capitale della società, equivalente a 83 milioni di azioni. Activision Blizzard, invece, ha acquisito 429 milioni di azioni, mentre il CEO di Activision, Bobby Kotick, insieme al co-presidente Brian Kelly, è al timone di un gruppo separato che ha acquisito altre 172 milioni di azioni da Vivendi.

Secondo Kotick, questo cambiamento dovrebbe ulteriormente rafforzare la posizione di Activision Blizzard sul mercato dei videogiochi in vista della nuova generazione. "Le transazioni che abbiamo annunciato ci permetteranno di trarre vantaggio dai mercati di finanziamento più vantaggiosi, pur mantenendo più di 3 miliardi di dollari in contanti a portata di mano per preservare la stabilità finanziaria".

La mossa che avrebbe portato Activision Blizzard a diventare indipendente rispetto a Vivendi era stata anticipata dalle speculazioni fin dal mese di giugno 2012. Il primo agosto Activision Blizzard comunicherà i suoi risultati per il secondo trimestre finanziario.

Il riacquisto viene finanziato con circa 1,2 miliardi di dollari prelevati dalle casse del gruppo. Ma Activision Blizzard ha beneficiato anche di un prestito di circa 4,6 miliardi dollari da parte di note istituzioni finanziarie tra cui Bank of America, Merrill Lynch e JP Morgan.

Kotick e Kelly hanno contribuito con 100 milioni di dollari di denaro proprio. Tra gli altri sostenitori dell'operazione finanziaria troviamo i gruppi Davis Advisors, Leonard Green & Partners e Tencent. Quest'ultima alleanza possiede adesso circa un quarto di Activision Blizzard.

In realtà, è stata una mossa fortemente caldeggiata dal gruppo Vivendi. Questa società, che è arrivata a possedere fino al 60% di Activision Blizzard, ha deciso già da tempo di liberarsi delle sue azioni del gruppo. Vivendi ha un debito di circa 17 miliardi di dollari.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick26 Luglio 2013, 10:10 #1
ok... ^^ ora ricostruiamo l'organigramma di quando c'era Bill Roper e compari e siamo apposto

Scherzi a parte ma che fine hanno fatto? sono curioso, c'era quel progetto sulla Londra futuristica.. è uscito?

I risultati economici con world of warcraft sono stati indubbiamente alti, ma come facevano i giochi loro non c'e' paragone.. probabilmente tra i migliori developer di sempre..

Fino ai tempi di Warcraft III RoC e relativa espansione TFT il livello era altissimo
Giachi626 Luglio 2013, 10:13 #2
Francamente il pensiero che 'sti stronzi abbiano tirato fuori 50 milioni a testa di tasca propria mi urta particolarmente, soprattutto sapendo come li hanno guadagnati........
Enderedge26 Luglio 2013, 10:23 #3
Ma li farà tutti questi soldi ?
WoW e gli altri giochi vanno molto bene ma ...4,6 mld di dollari sono molti.
Hulk910326 Luglio 2013, 13:08 #4
Originariamente inviato da: Enderedge
Ma li farà tutti questi soldi ?
WoW e gli altri giochi vanno molto bene ma ...4,6 mld di dollari sono molti.


8 milioni di utenti paganti nel SOLO wow, 13 euro al mese siamo a circa 100mln al mese (ad occhio e croce), aggiungiamoci tutti i companion, mount, da qualche giorno pure le skin sul blizzard store faranno altri tanti soldi al mese. Consideriamo anche tutti i wow venduti, vanilla/tbc/wotlk/cata/mop che comunque sia contano parecchio in un bilancio se pensiamo che solo mop a 20-30 euro per 8 milioni e passa viene fuori un CIFRONE.
Senza considerare i vari gadget di wow tra cui le cartine nelle bustine, peluche, biglietti del blizzcon che costano un occhio della testa ecc ecc....

Aggiungiamoci Diablo 3 e il suo mercato a valuta reale dove si prendono 1€ per ogni item venduto +15% del totale. Le copie fisiche e digital vendute su pc/console ecc ecc.....

Starcraft 2 + esp = altro titolo milionario e in continua crescita.

Senza considerare le vendite dei vecchi sempre nel suo store tra cui roc/tft d2 starcraft ecc ecc...

Se poi ci mettiamo anche la pubblicità, sponsor credo nel giro di qualche anno quel debito sia abbondantemente saldato

PS. ovviamente bisogna anche considerare tasse, stipendi ecc ecc

EDIT: ulteriore conferma LINK

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^