AC III avrà più sequenze ambientate ai giorni nostri

AC III avrà più sequenze ambientate ai giorni nostri

Il lead writer Matt Turner assicura che nel prossimo capitolo della serie avremo molto di più a che fare con Desmond.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:21 nel canale Videogames
 

Assassin's Creed III presenterà una quantità di sequenze ambientate ai giorni nostri molto più ampia rispetto ai precedenti capitoli della serie. A dichiararlo è stato Matt Turner, lead writer di Ubisoft, nel corso di un'intervista rilasciata a CVG. Incalzato da una serie di domande più specifiche non si è però voluto esporre più del dovuto.

"Tutto quello che posso dire sulla storia di Desmond è che vivrete molto di più questo personaggio rispetto a quanto sia mai accaduto prima", ha commentato. "Stiamo spendendo molto tempo sugli eventi ambientati nel tempo presente rispetto ai precedenti giochi".

"E' una parte importante della nostra storia e non voglio davvero offrire troppi dettagli perché desidero che la gente provi con mano. Ma è sicuro che vedrete molto di più Desmond".

Ad una specifica domanda sull'enorme quantità di informazioni connesse alla Rivoluzione Americana e alle difficoltà relative al reperimento del materiale, Turner ha risposto:

"E' buffo... non è complicato per quanto riguarda la ricerca, quanto nell'ordinare tutto il materiale. Il gap è molto più limitato ora - stiamo parlando solamente di 300 anni - e il ricordo storico è davvero particolareggiato. Pertanto ci sono tonnellate di informazioni su tonnellate di persone, quindi si rende necessario muoversi all'interno di questo contesto e identificare cosa è pertinente per noi e cosa si adatta alla nostra narrazione. Ci sono così tante informazioni sul conflitto e su quell'epoca".

Vi ricordiamo che Assassin's Creed III è previsto su Xbox 360 e PS3 per il 31 ottobre 2012. Le date delle edizioni PC e Wii U non sono ancora state confermate.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^