480 mila dollari per visore realtà virtuale con tracciamento occhi

480 mila dollari per visore realtà virtuale con tracciamento occhi

È questo il valore del finanziamento in crowdfunding ottenuto tramite Kickstarter da Fove. Un visore che può vantare una caratteristica che è assente in altre soluzioni ben più blasonate.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:11 nel canale Videogames
 

Fove ha ottenuto $480,650 su Kickstarter, quasi il doppio rispetto all'obiettivo di finanziamento iniziale. Il tutto per l'ennesimo visore di realtà virtuale che, però, offre una caratteristica che risulta a tutt'oggi assente nelle altre soluzioni concorrenti come Oculus Rift e Project Morpheus, ovvero la tecnologia di eye-tracking.

Fove

Questo vuol dire che il dispositivo non solo traccia i movimenti della testa, ma conosce in qualsiasi momento la direzione verso la quale puntano gli occhi.

Ovviamente, si tratta di cifre irrisorie rispetto a quelle raccolte da Oculus Rift, che solo da Kickstarter ottenne quasi 2,5 milioni di dollari. Naturalmente non c'è più l' "effetto novità" sulla realtà virtuale, con Oculus Rift che nel frattempo è diventato un progetto ben più solido, soprattutto grazie al supporto di Facebook.

Fove utilizzerà questo denaro per portare il suo dispositivo allo stadio finale della produzione, ribadendo che la sua tecnologia è in sviluppo già da molto tempo. I primi developer kit verranno spediti ai finanziatori su Kickstarter nel mese di maggio 2016.

All'interno del suo visore, Fove installerà anche Lighthouse di Valve, che consente di contestualizzare il corpo dell'utente nello spazio. L'utente può così eseguire anche azioni molto complesse, come dipingere su una tela.

Fove è un dispositivo pesante 400g dotato di un display da 5,7 pollici che opera alla risoluzione di 2560 x 1440 (WQHD). Il campo visivo è di circa 100 gradi, mentre due piccoli sensori all'infrarosso si trovano alla base del funzionamento del sistema di eye-tracking.

La realtà virtuale è ancora all'inizio, e gli analisti di mercato non si aspettano un'impennata nelle vendite nell'immediato. Le versioni consumer di Oculus Rift e Project Morpheus non arriveranno prima del 2016. Nonostante questo Newzoo prevede che la realtà virtuale costituirà il 10% del mercato degli schermi rivolti all'intrattenimento entro il 2018, il che equivale a dire che questo segmento avrà un mercato pari a 3 miliardi di dollari.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Atarix7107 Luglio 2015, 12:25 #1
due piccolissime precisazioni:
- project morpheus - l'ho provato l'anno scorso in giappone alla sony - non e' realta' virtuale, ma solo un caschetto con due schermi lcd per poter simulare uno schermo immenso, puoi girare la testa quanto ti pare, non cambia nulla a parte farsi venire il torcicollo.
- l'eye tracking esiste da una vita, piu' di venti anni, fu la canon ad inventarlo ed implementarlo nei mirini di un paio di modelli di fotocamera e su una videocamera ad ottiche intercambiabili. :-)
Rubberick07 Luglio 2015, 12:30 #2
Originariamente inviato da: Atarix71
- l'eye tracking esiste da una vita, piu' di venti anni, fu la canon ad inventarlo ed implementarlo nei mirini di un paio di modelli di fotocamera e su una videocamera ad ottiche intercambiabili. :-)


e ci stiamo anche domandando che aspetta a re-implementare sta figata sui modelli attuali xD
Marok07 Luglio 2015, 12:35 #3
Più passa il tempo e più mi convinco che la realtà virtuale è solo una gran trovata per fare vagonate di soldi con il nulla.
DesertNet07 Luglio 2015, 12:54 #4
Originariamente inviato da: Marok
Più passa il tempo e più mi convinco che la realtà virtuale è solo una gran trovata per fare vagonate di soldi con il nulla.


Anche io, sopratutto da quando ho provato i galaxy vr.
Non sono male, ci si muove abbastanza bene e immagino che i veri oculus siano ancora meglio.
Ma non mi ha acchiappato, è esattamente come la realtà virtuale degli anni 90, più definita, più realistica, ecc. ma se non ha avuto successo 20 anni fa è difficile che abbia successo ora.
Magari ne vedneranno un po' tra gli appassionati ma nulla di più.
Apocalysse07 Luglio 2015, 12:59 #5
Originariamente inviato da: DesertNet
Non sono male, ci si muove abbastanza bene e immagino che i veri oculus siano ancora meglio


Sbagliato, il Gear VR è il meglio attuale, l'oculus usa schermi del Note 3, meno definiti ed il caschetto è meno comodo del VR
mircocatta07 Luglio 2015, 13:07 #6
Originariamente inviato da: Apocalysse
Sbagliato, il Gear VR è il meglio attuale, l'oculus usa schermi del Note 3, meno definiti ed il caschetto è meno comodo del VR


che mi tocca leggere

non penso stesse parlando puramente di definizione.. quello che fai girare su oculus non lo fai girare su uno smartphone eh.. oltre al fatto che su oculus hai un head tracking..

se potessi vi inviterei a provare i vari titoli su oculus e poi vediamo se direte ancora "tecnologia spilla soldi, senza portare nulla di interessante"
bobafetthotmail07 Luglio 2015, 13:08 #7
Originariamente inviato da: Marok
Più passa il tempo e più mi convinco che la realtà virtuale è solo una gran trovata per fare vagonate di soldi con il nulla.

Stesso problema del 4k.
Mancano i contenuti.

la VR è fatta sì dal caschetto, ma anche da una tuta con sensori e vibrazioni per simulare il gioco e gli oggetti virtuali, più una zona dove puoi muoverti senza sbattere (un tapis roulant a 360 gradi).

La parte difficile è il caschetto. Il resto lo sanno fare anche i sassi oggigiorno.
graphixillusion07 Luglio 2015, 14:04 #8
Originariamente inviato da: mircocatta
che mi tocca leggere

non penso stesse parlando puramente di definizione.. quello che fai girare su oculus non lo fai girare su uno smartphone eh.. oltre al fatto che su oculus hai un head tracking..

se potessi vi inviterei a provare i vari titoli su oculus e poi vediamo se direte ancora "tecnologia spilla soldi, senza portare nulla di interessante"


Mi trovi completamente d'accordo. È evidente che si parla senza cognizione di causa. La VR è il futuro c'è poco da fare.. Chi dice il contrario mente sapendo di mentire oppure non ha avuto modo di toccare con mano. Questa non è la stessa realtá virtuale degli anni 90 e rabbrividisco letteralmente quando vedo associare la VR a dispositivi mobili quali samsung e compagnia bella. Quelli vanno bene giusto per i video a 360 gradi. Per quanto riguarda i veri visori vr tipo Vive ed Oculus Rift vi suggerisco di vederli e provarli con i vostri occhi prima di farvi un'idea definitiva. Da quando ho avuto modo di provare entrambi i dk di oculus sono rimasto completamente estasiato dalle potenzialità di queste tecnologie nonostante gli evidenti limiti hardware. Non vedo letteralmente l'ora di provare le versioni definitive con relativi dispositivi di input (oculus touch in primis)...

@atarix71

Sei sicuro di aver provato project morpheus? Perché dalla tua descrizione mi viene più da pensare che tu abbia provato l'head mounted display di Sony HMZ...Anche perché alla Sony in giappone (specialmente l'anno scorso) quello facevano provare. Il project morpheus è stato mostrato solo in fiere di settore o eventi dedicati agli sviluppatori...
DesertNet07 Luglio 2015, 14:05 #9
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Stesso problema del 4k.
Mancano i contenuti.

la VR è fatta sì dal caschetto, ma anche da una tuta con sensori e vibrazioni per simulare il gioco e gli oggetti virtuali, più una zona dove puoi muoverti senza sbattere (un tapis roulant a 360 gradi).

La parte difficile è il caschetto. Il resto lo sanno fare anche i sassi oggigiorno.


Secondo me avrebbe più successo usando il caschetto seduto su una sedia e un controller in mano.
E infatti è così che la stanno sviluppando.

Cioè tuta, sensori, tapis roulant, vibratori, ecc. belli da provare una volta, poi chi diamine si mette a usarli ogni volta per giocare?
Anche perchè con il tapis roulant fai una partita a team forteres e poi ti ricoverano con un principio di infarto
PCNP8707 Luglio 2015, 18:16 #10
Originariamente inviato da: Atarix71
due piccolissime precisazioni:
- project morpheus - l'ho provato l'anno scorso in giappone alla sony - non e' realta' virtuale, ma solo un caschetto con due schermi lcd per poter simulare uno schermo immenso, puoi girare la testa quanto ti pare, non cambia nulla a parte farsi venire il torcicollo.
- l'eye tracking esiste da una vita, piu' di venti anni, fu la canon ad inventarlo ed implementarlo nei mirini di un paio di modelli di fotocamera e su una videocamera ad ottiche intercambiabili. :-)


l' eye traking eiste anche da molto più tempo, uso militare (caschi piloti).

ad ogni modo questo è infinitamente avanti rispetto oculus, ho provato la oculus (prima versione)... trlasciando la resa visiva, la comodità, il peso etc etc... a livello di funzionalità resta un giocattolo... un bel giocattolo nulla di più.

Il tracking degli occhi credo sia un punto fondamentale e imprescindibile per una vera VR.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^