42 milioni di dollari da Activision per gli sviluppatori di Infinity Ward

42 milioni di dollari da Activision per gli sviluppatori di Infinity Ward

Ma secondo il legale dei 38 dipendenti coinvolti si tratterebbe solo di una strategia in vista della pronuncia sul caso West/Zampella. La parte lesa chiede un risarcimento complessivo di 125 milioni di dollari.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 17:30 nel canale Videogames
Activision
 

Secondo quanto riporta il sito The Verge, Activision avrebbe versato 42 milioni di dollari ai dipendenti di Infinity Ward, relativamente al ritardato pagamento di royalty riguardanti Modern Warfare 2.

I bonus avrebbero dovuto essere versati ai dipendenti successivamente alla release del titolo, avvenuta nel novembre del 2009. Nei mesi seguenti, a causa di un nutrito ritardo nel pagamento delle somme dovute, 38 membri dello staff decisero di avviare una causa nei confronti del publisher, che peraltro non si è ancora conclusa.

Negli ultimi due anni questa vicenda si è sovrapposta all'altra celebre causa che ha visto coinvolti gli ex leader di Infinity Ward, Vince Zampella e Jason West, licenziati da Activision per alcuni presunti episodi di insubordinazione. Anche in questo caso lo scontro a distanza sta proseguendo. I due sviluppatori nel frattempo sono passati alla concorrenza siglando un accordo con Electronic Arts e fondando Respawn Entertainment, di cui ad oggi non sono ancora stati svelati i progetti.

Il pagamento dei 42 milioni di dollari è avvenuto dopo alcune analisi degli atti, effettuate dal team legale di Activision. Secondo i legali del colosso americano, le vicende riguardanti West e Zampella non implicano alcun tipo di responsabilità per l'Employee Group di Infinity Ward, motivo per cui l'azienda si sarebbe convinta a liquidare queste somme ai dipendenti.

Bruce Isaacs, avvocato di Infinity Ward Employee Group, ha però dichiarato che questo non sarà l'ultimo capitolo della vicenda, definendo l'iniziativa del publisher "un cinico tentativo di apparire sotto una buona luce, prima della sentenza riguardante la questione Zampella/West".

"Sebbene le cifre siano significative, si tratta soltanto di una piccola porzione di quello che stiamo cercando di ottenere dal contenzioso", ha aggiunto Isaacs. "E' oltraggioso che ci abbiano fatto aspettare, ovviamente sapevano di possedere il denaro e questo di per sè dimostra che hanno violato il contratto".

Secondo le richieste della parte lesa, avanzate nel corso del 2010, la cifra dovuta complessivamente da Activision sarebbe pari a 125 milioni di dollari.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
raffaele7817 Maggio 2012, 01:31 #1
"Activision",visto che va di moda
Il Castiglio17 Maggio 2012, 08:12 #2
Originariamente inviato da: raffaele78
"Activision",visto che va di moda

Quando ho letto il titolo ho pensato ... che c'entrano gli yogurt coi videogiochi
-Maxx-17 Maggio 2012, 10:12 #3
Forse è un modo per dire che il comportamento di Activision può essere definito dalla fantozziana espressione sulla Corazzata Potiomkin?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^