12 arresti nel nuovo scandalo che ha colpito gli sport elettronici

12 arresti nel nuovo scandalo che ha colpito gli sport elettronici

Sono in corso indagini su cinque partite di Starcraft II svoltesi nella prima parte dell'anno. Avrebbero partecipato alla truffa anche alcuni esponenti della criminalità organizzata.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:31 nel canale Videogames
 

Il mondo degli eSport fa girare sempre più denaro e, per questo, diventa sempre più simile a quello degli sport tradizionali. Purtroppo, ciò risulta vero anche per ciò che riguarda le truffe, perché dopo la polemica sulle sostanze dopanti ecco che si torna a parlare di match accomodati.

È successo in Corea del Sud, la patria del videogioco inteso in senso competitivo. L'Ufficio del Procuratore Regionale di Chagwon, che normalmente si trova a indagare su truffe riguardanti il calcio e altri sport, ha arrestato 12 persone dopo un'inchiesta su cinque match di Starcraft II svoltisi nella prima parte dell'anno, e che hanno prodotto un considerevole giro di scommesse.

Dei 12 arrestati solamente 3 sono giocatori o allenatori di eSport, mentre per il resto si tratta di esponenti della criminalità organizzata. La Korean eSports Association (KeSPA) ha già rilasciato una dichiarazione secondo la quale prevede di squalificare a vita i 3 professionisti del gaming competitivo coinvolti.

Si tratta del capo allenatore Gerrard (Park Wae-Sik) e dei giocatori YoDa (Choi Byeong-Heon) e BBoongBBoong (Choi Jong-Hyuk). "Dal 2010 l'associazione collabora con gli esponenti del resto del settore per la lotta contro le scommesse illegali che continuano a minacciare gli eSport in Corea del Sud", ha detto il direttore della KeSPA, Cho Man Soo, secondo quanto si legge sul sito della community del Team Liquid. "È estremamente deplorevole che si sia verificato nuovamente un caso del genere, e ci scusiamo con tutti gli appassionati che dimostrano quotidianamente amore e sostegno al mondo degli eSport".

Un paio di finanziatori coinvolti nel caso fanno parte della criminalità organizzata e, secondo gli inquirenti, hanno avvicinato i giocatori per mezzo di intermediari. I finanziatori hanno scommesso attraverso siti web considerati illegali e hanno ottenuto vincite per circa 37 mila dollari. BBoongBBoong si è fatto sconfiggere per $4.500, mentre la sconfitta di YoDa ha portato nelle casse degli scommettitori $26.500. Secondo le indagini, quest'ultimo era stato contattato per accomodare almeno altri 2 match.

Il fenomeno dei match accomodati costituisce un problema ricorrente nel settore degli eSport. Nello scorso mese di gennaio Valve è stata costretta a proibire a sette giocatori professionisti di partecipare a qualsiasi tipo di torneo di Counter-Strike Global Offensive, dopo aver individuato alcuni match sospetti nella CEVO gaming league nordamericana.

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emanuele8320 Ottobre 2015, 11:57 #1
È un calcio malaaaaato!

Ah no ops...
Nelson Muntz20 Ottobre 2015, 11:58 #2
... "allenatori" di eSports!??!!? E che cacchio fanno?
demon7720 Ottobre 2015, 12:01 #3
Originariamente inviato da: Nelson Muntz
... "allenatori" di eSports!??!!? E che cacchio fanno?


non lo so.
perchè quelli del calcio che cacchio fanno?
kaede8920 Ottobre 2015, 12:02 #4
Originariamente inviato da: demon77
non lo so.
perchè quelli del calcio che cacchio fanno?


PaulGuru20 Ottobre 2015, 12:04 #5
i videogiochi adesso sono uno sport ?

oh signur !

come son ridotti questi.
]Rik`[20 Ottobre 2015, 12:05 #6
Originariamente inviato da: PaulGuru
i videogiochi adesso sono uno sport ?


non proprio da "adesso", ormai è un bel pezzo
icoborg20 Ottobre 2015, 12:18 #7
Originariamente inviato da: PaulGuru
i videogiochi adesso sono uno sport ?

oh signur !

come son ridotti questi.


be dai son tipo il 5vs1
polli07920 Ottobre 2015, 12:21 #8
Concordo che definire sport un videogioco è un esagerazione, anche la sigla esport, mi sembra esagerata.

Va però detto che chi vede i giochi come cosa da ragazzini o come mezzo di solo divertimento, è ormai fuori strada.

Tra youtuber, tornei e competizioni, ormai hanno creato un vero business dietro i videogame e come tutti i business, salteranno fuori sempre più cose.
demon7720 Ottobre 2015, 12:24 #9
Originariamente inviato da: PaulGuru
i videogiochi adesso sono uno sport ?

oh signur !

come son ridotti questi.


Dipende quanto è definito il concetto di "SPORT".
Se parliamo di pura attività fisica allora NO.
Ma a sto punto non lo è più neanche il bligliardo per dire..

Se invece parliamo di "disciplina" che prevede concentrazione, abilità pratica, allenamento, strategia ecc ecc allora è decisamente uno SPORT.
E direi che da anche diverse distanze a diversi sport tradizionali.
demon7720 Ottobre 2015, 12:27 #10
Originariamente inviato da: polli079
Concordo che definire sport un videogioco è un esagerazione, anche la sigla esport, mi sembra esagerata.

Va però detto che chi vede i giochi come cosa da ragazzini o come mezzo di solo divertimento, è ormai fuori strada.

Tra youtuber, tornei e competizioni, ormai hanno creato un vero business dietro i videogame e come tutti i business, salteranno fuori sempre più cose.


Non vedo perchè.
Sei tu il primo ad ammettere che c'è tutto un mondo attorno ai giochi di oggi.
Ed è inngabile che per primeggiare ad un gioco, che sia FPS o strategico bisogna essere abili, allenati e concentrati.
Perchè mai non dovrebbe meritare una categoria a sè come sport?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^