I 24 migliori videogiochi dell'E3 2017

I 24 migliori videogiochi dell'E3 2017

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno trovate immagini, filmati, caratteristiche di gioco e tutto quanto è stato mostrato durante l'evento videoludico più importante dell'anno

di Rosario Grasso, Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Days Gone

Scheda
publisher: Sony
software house: SCE Bend Studio
piattaforme: PlayStation 4
data di pubblicazione: 2018

Insieme ad Uncharted: L’Eredità Perduta e alla nuova espansione di Horizon Zero Dawn, Days Gone ha tenuto banco nelle fasi introduttive della conferenza Sony all’E3 2017, con una demo di circa sette minuti. Il titolo sviluppato da Bend Studio si conferma una delle novità più interessanti in arrivo il prossimo anno su PlayStation 4.

Dal punto di vista grafico si confermano le già ottime sensazioni trasmesse dai video gameplay dello scorso anno, tanto nell’ottima espressività dei volti quanto nei dettagli dell’ambientazione open world dove i giocatori dovranno fronteggiare minacce e pericoli di ogni tipo. Scenari verdeggianti, un mondo caduto nell’oblio e una palette cromatica particolarmente accesa riportano alla mente The Last of Us di Naughty Dog, sebbene in questo caso venga promesso un contesto di gioco molto più esteso e non lineare.

L’avventura si fonderà sulla varietà delle situazioni di gioco, che potranno essere fronteggiate a viso aperto oppure sfruttando l’astuzia, il posizionamento delle trappole e i movimenti furtivi tra gli arbusti. Una caratteristica interessante prevede di poter sfruttare le feroci orde di zombie – i cosiddetti “Freakers” – a proprio vantaggio per avere la meglio su altri sopravvissuti ostili, ad esempio decidendo di collocare degli esplosivi in punti specifici dello scenario.

Alla maniera di un Dying Light, la densità di questi contagiati varierà a seconda dell’orario della giornata. I cambiamenti ambientali saranno legati anche alle condizioni meteorologiche: la neve ad esempio renderà più difficile l’individuazione del giocatore, mentre se si metterà a piovere il rumore causato dai movimenti sarà meno percettibile. La variabilità di queste condizioni avrà influssi sulla resistenza e l’aggressività degli zombie, ma modificherà anche la manovrabilità della propria motocicletta. Un’altra caratteristica che sembra essere stata implementata bene riguarda l’utilizzo di determinati oggetti per attrarre l’attenzione dei nemici. Piazzando ad esempio una tagliola nel terreno e lanciando un sasso in quella direzione, le ronde saranno indotte a indagare e finiranno in trappola, allertando e facendo spostare dalla loro zona di competenza anche gli altri NPC presenti in quell’area.

Dalle immagini si intuisce che il protagonista, Deacon St. John, dovrà vedersela anche con animali pericolosi, i quali non mancheranno di attaccarlo con veemenza nel corso delle fasi esplorative. A giudicare dall’aspetto del gigantesco orso apparso proprio al termine del filmato, sembra di capire che anche gli animali siano stati in qualche modo contagiati dal morbo che ha reso gli esseri umani talmente affamati di sangue e violenti.

Per quanto si è visto finora risulta più difficile valutare le dinamiche di combattimento a viso aperto: al momento sappiamo per certo che saranno presenti una serie di quick time event durante gli scontri corpo a corpo, ma serviranno ulteriori dettagli per avere una quadro un po’ più completo. Lo stesso dicasi per le meccaniche di crafting, di cui non è stato mostrato ancora nulla. Bend Studio ha parlato di una notevole libertà d’azione anche in questo senso, che sarà garantità dall’elevata quantità di risorse ottenute durante l’esplorazione.

 
^