I 24 migliori videogiochi dell'E3 2017

I 24 migliori videogiochi dell'E3 2017

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno trovate immagini, filmati, caratteristiche di gioco e tutto quanto è stato mostrato durante l'evento videoludico più importante dell'anno

di Rosario Grasso, Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Monster Hunter World

Scheda
publisher: Capcom
software house: Interno
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 2018

In tredici anni di vita, la serie di Monster Hunter si è ritagliata una consistente nicchia di appassionati specialmente sulle piattaforme Nintendo. Nei capitoli più recenti Capcom è riuscita ad affinare le dinamiche action RPG che sono alla base del franchise, ma con Monster Hunter World si propone di evolvere la tradizionale formula e portarla verso nuovi orizzonti, accompagnando i giocatori nel più grande terreno di caccia che sia mai stato proposto nella storia della serie.

er la prima volta verrà introdotta una vera e propria struttura open world, pertanto scompariranno le fastidiose schermate di caricamento tra un’area e l’altra del mondo di gioco. Sarà quindi possibile vivere un’esperienza priva di interruzioni all’interno di ecosistemi complessi, ricchi di flora e fauna. La presenza di un nuovo sistema multiplayer drop-in consentirà di giocare sia in solitaria che in modalità cooperativa in compagnia di altri tre compagni e per la prima volta gli utenti orientali avranno modo di collaborare con quelli occidentali.

Rispetto al passato Monster Hunter World punta anche a essere più accessibile per chi non abbia ancora familiarità con le meccaniche di gioco proposte. Per questo motivo è stato messo a punto un nuovo sistema utile a rilevare la posizione delle creature: dei particolari insetti chiamati “Lucciole Scout” indicheranno il percorso più veloce per raggiungere la propria preda sulla base delle impronte lasciate sul terreno e degli altri indizi riconducibili alla posizione dell’animale. Non si dovrà pertanto fare affidamento esclusivamente sulla memoria o andare per semplici tentativi.

Al contempo è stato innalzato il livello di ostilità delle creature tra loro, di conseguenza i giocatori avranno spesso l’opportunità di trarre vantaggio dagli scontri tra le bestie. Peraltro è probabile che gli sviluppatori vengano incontro anche ai fan della saga, prevedendo che queste funzionalità possano essere attivate o disattivate a piacimento dal menù impostazioni, dando modo di scegliere se vivere l’esperienza con un livello di sfida più accessibile oppure di impostazione classica.

Monster Hunter World proporrà anche un’intelligenza artificiale delle creature più convincente e un profondo sistema di progressione basato sull’esperienza accumulata. Non mancherà nemmeno un solido sistema di crafting grazie all’impiego dei bottini raccolti dai nemici uccisi, che daranno modo di creare nuovi equipaggiamenti e migliorare le proprie risorse.

Il lancio di Monster Hunter World è previsto all’inizio del 2018 su PlayStation 4 e Xbox One, mentre l’edizione PC arriverà successivamente.

 
^